In arrivo una piccola Fiat?


Facebook - Instagram - YouTube - passioneautoitaliane.it - Passione Auto Europee -redazionewm@outlook.com - Fiat 500X Club Italia ©

Dalla Serbia arrivano voci secondo cui Fiat starebbe per aggiungere un secondo modello nello stabilimento serbo, dove viene prodotta la 500L.
Al momento si sa che il modello sarà lungo 3,99m e che quindi si tratta di un segmento B. Non è chiaro però se si tratta della vociferata versione europea della Argo, di un eventuale nuova Punto, o le tanto nominate 127 e 500 5p. Potrebbe essere anche un piccolo crossover, visto che sono più redditizi delle classiche hatchback di questo segmento.

Se i rumors sono veritieri come sembra, prossimanete non mancheranno nuove informazioni e dettagli. Comunque nei casi, tra maggio e giugno 2018, sarà presentato il nuovo piano industriale 2018-2022.

Commenti

  1. Secondo me è la Argo..con la dotazione di sicurezza per l'Europa. Dato che il telaio è già adeguato essendo lo stesso b-evo di renegade e 500x ed in parte della stessa 500l

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Argo è piu lunga. Quindi non sarà lei

      Elimina
    2. https://it.m.wikipedia.org/wiki/Fiat_Argo non mi pare...

      Elimina
    3. La Argo è lunga esattamente 3.998 in versione hgt...è possibile che sia proprio la Argo,facendo stessa operazione Tipo,con prezzi di attacco.

      Elimina
    4. la Argo arriva a 4m con la versione HGT se no è lunga 3,998 (guarda caso) inoltre c erano rumors dal Brasile per una Fiat destinata all'Europa e questa che sarà prodotta in Serbia verrà prodotta anche in India. Tempo fa venne detto che la Argo sarà prodotta anche in India. Conclusione è quasi sicuramete la versione Europea della Argo che Altavilla non ha più smentito

      Elimina
    5. Oltre ai rumors di Omniauto e AutoBild della versione Europea di Argo o comunque che da questa deriverà la Nuova Punto

      Elimina
  2. Il quotidiano Dalmatian Slobodna Dalmacija ha riportato un articolo che parla di una ditta chiamata Ad Plastik. Attualmente la fabbrica in Serbia è sotto la capacità produttiva, ma cambierà nel prossimo futuro con l'introduzione del secondo modello nello stabilimento Fiat in Serbia.
    Non so quale prodotto sia quello. C'erano numerose voci dalla Serbia. In Serbia parla della produzione di un modello di 3,99m di lunghezza

    RispondiElimina
  3. Finalmente un piccolo indizio.... Aspettiamo foto spia e news
    Fd

    RispondiElimina
  4. Speriamo che sia un piccolo crossover... che potrebbe essere allargata alla jeep come suv più piccolo della renegade... e magari fare da base per la nuova 147/mito crossover...
    Fd

    RispondiElimina
  5. Tutte balle. Fiat vuole vendere tutto e deve illudere gli acquirenti. Sembra che fa qualcosa ma è solo una scena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto che non è Fiat a parlare ma sono i fornitori che hanno detto che devono lavorare per una nuova Fiat (e non solo in Serbia ma anche in Italia) se hai elementi per smentire bene altrimenti il tuo commento conta 0

      Elimina
    2. Arriva il soloti esperto del non so nulla ma do del bugiardo agli altri

      Elimina
  6. Fateci vedere i muletti, i mulettiiii!

    RispondiElimina
  7. Mi ricordo che parlavano di una segmento b stilisticamente diversa dall'argo...
    Finalmente si sa qualcosa...
    Fd

    RispondiElimina
  8. …sarebbe proprio una splendida notizia sapere che Fiat si muove di nuovo nel segmento B. Ma un’auto da 399cm non può che essere l’Argo. E’ sempre meglio che niente, sia chiaro, ma sapendo cosa sta facendo la concorrenza, i nuovi modelli di Clio e 208 che erano già avanti rispetto alla Punto, la nuova Fiesta che evolve un’auto già modernissima, la nuova Polo, per non parlare delle impressionanti coreane, tutte auto che propongono stile, accessori e contenuti di livello sempre più alto… Noi cosa potremo fare con la euro-Argo se non proporre semplicemente un’auto da pochi soldi? Bisogna sperare che Dacia non tiri fuori anche lei un nuovo modello. Ricordiamo che Tipo era pensata anche per l’Europa ma Argo no. Non credo che il mercato europeo accetterebbe un’auto del genere e purtroppo non possiamo più pensare che il mercato italiano risolve da solo le vendite dei modelli Fiat. Sinceramente mi spiace vedere la marca all’avanguardia del segmento B per tanti anni fare queste figure. Non esulto se vedo lavorare su una macchinina come questa. Sono appassionato e voglio vedere cose appassionanti. Non è meglio aspettare l’acquirente giusto che porti i capitali necessari a sviluppare un’auto davvero innovativa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prima rompi che non arriva nulla ora che si muove qualcosa devono aspettare. Fai pace con il cervello!! Sulla Argo sono tuoi pregiudizi perché da loro è un auto Premium quindi da noi sarebbe un ottima erede della Punto ed è meglio della Tipo a livello di dettagli ed equipaggiamenti. Sopratutto a livello tecnologico. se arriva la Argo viene adattata ai gusti e alle esigenze europee, e comunque potrebbe essere semplicemente la base per un modello per noi. Non giudichiamo a priori e andatevi a vedere cos'è la Argo.

      Elimina
    2. Intanto voglio tranquillizzarti caro anonimo… sono in pace, felice e continuerò a dire la mia! Quanto alla Argo se non ci arrivi te lo spiego: mi sono lamentato perché Fiat non faceva nulla ma mi lamento ancora di più a vedere che sta pensando ad un’auto non all’altezza. Se in Brasile è premium non significa nulla per l’Europa. E se hai un minimo di gusto capisci che è un’auto bruttina, senza le dotazioni della concorrenza e soprattutto non incarna minimamente lo spirito di innovazione ed avanguardia che aveva in passato il marchio. Per questo preferisco non vederla occupare i listini Fiat. Poi se tu sei felice a vedere una macchinetta del genere beato te che sai accontentarti. Chissà cosa pensi delle altre segmento B allora. Sarai strabiliato….

      Elimina
    3. la Argo è un ottima base di partenza ed è più tecnologica e rifinita della Punto. Se per loro è Premium per noi è un auto all'altezza della nostra gamma Fiat. Ho già spiegato che Fiat ha fatto grossi investimenti per tagliare con il passato quando in Brasile si facevano auto scadenti. La Argo piace molto e non ho detto che viene importata. se si tratta della Argo non sarà quella che vediamo perché sarà adattata al mercato Europeo. Pure il nome cambia e sembrerebbe che c è già

      Elimina
    4. per far sì che la nuova Punto/127 quel che sarà risponda sia ai requisiti di sicurezza sia agli standard minimi di comfort per interessare il mercato europeo,subirà delle importanti modifiche. In primo luogo sulle motorizzazioni, ma soprattutto sui dispositivi di assistenza alla guida e alla struttura. Tutto questo in funzione dei severi test EuroNCAP che. come le nostre auto non sono uguali in altri continenti la stessa cosa avverà al contrario. aggiungendo i sistemi di sicurezza gli manca solo lo schermo al posto della strumentazione che comunque ha solo la Polo sulla top di gamma. Comunque meglio la Argo di una Rio a marchio Fiat

      Elimina
  9. scusate ma la Argo EU andrebbe a sostituire la Punto giusto?
    cavolo!!!! da sostenitore dell'unica casa automobilistica italiana (siamo messi male...) inizio un po' ad inc....!!!
    OK alla produzione di segmenti premium in Italia ma per il momento i numeri sono ancora bassi. Ormai dove si fanno(facevano) numeri è rimasta la produzione in Italia solo la Punto e la Panda: la prima è stata fatta morire (dopo vi dico il motivo) la seconda è già stato annunciato lo spostamento in Polonia.
    Lo spostamento del segmento B (era la più venduta in Italia) dal ns paese alla Serbia potrebbe essere alla base della scelta di far morire l'auto in questi anni. Così con i sindacati ufficialmente non si sposta la produzione di 100.000+ auto ma di un numero molto più basso.
    Ormai di Fiat in Italia cosa è rimasto? per il momento il Ducato grazie ai suoi numeri è quello che si salva

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ringrazia il nostro governo che mentre Polonia e Serbia fanno di tutto per contendersi questa nuova B l'Italia ha tasse alle stelle che fa scappare tutti. dove appena apri la partita iva firmi la tua condanna

      Elimina
    2. Punto e Panda fanno parte di segmenti che, anche se vendono molto, però generano pochi margini di guadagnano, soprattutto dove in Italia i costi di produzione sono alti: per questo verrano delocalizzate (lo fa qualsiasi altra casa automobilistica); importante da dire che in Italia verrano invece prodotte auto premium (come Maserati e Alfa) e i suv (Renegade e 500X già adesso) e quindi le fabbriche verranno saturate.

      Elimina
    3. Tu credi che in Polonia/Serbia stiano meglio di noi? no...!!!!
      Affrontare i problemi dell'Italia in questo blog mi sembra fuori luogo.
      Purtroppo lo sbaglio grosso è stato fatto diversi anni fa: permettere che Fiat prendesse il controllo di tutte le altre case e quello di non permettere alle altre case di aprire stabilimenti in Italia. Adesso conciati come siamo nessuno di guarda bene dal venire...

      Elimina
    4. dimenticavo: in Italia di Fiat c'è anche la 500X

      Elimina
    5. la 500x con un 1.4 di cilindrata parte dai 22.000 eurini...
      la concorrenza con un 0.9 o 1.1 o 1.2 di cc parte dai 17/18.000 eurini...
      Non parliamo poi della voce "spese gestione" rca, bollo.....

      Elimina
  10. @mr70it:
    "in polonia/serbia stiano meglio di noi??"
    CERTAMENTE!!!! lì il costo della vita è molto basso.... le tasse sono molto basse... le strade non sono un colabrodo come le nostre piene di buche e avvallamenti... non ci sono n3gr1 portatori del degrado sulle strade... lì si vive molto bene e ci sono belle donne...
    ma dove vivi?? qui si paga l'iva del 22% (dal 20 e siamo passati al 22)... l'età pensionabile a 70 anni (dal 65 al 70) e forse a 75 anni per mantenere i finti profughi risorse boldriniane... Con 1000 euro al mese non riesci ad arrivare fine mese con tutte quelle tasse e bollette utenze sempre più esose... In Polonia/Serbia con 500 euro al mese vivono dignitamente e possono permettersi di comprare auto... anche da lusso..
    Mi raccomando votate pd e m5s...
    fd

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fd datti una calmata, e chiederei all'amministratore del sito di censurare boiate del genere basate su una raccolta di cose che non c'entrano nulla giusto per dimostrare la propria tesi (che è l'esatto opposto del metodo scientifico). Manca solo che ci parli di vaccini... c'è già facebook che è piena di monnezza.

      Elimina
    2. La Argo europea sarà comunque benvenuta perchè colmerà un vuoto: la Punto è ancora valida ma a fine carriera. A naso useranno come base meccanica il pianale b wide (500L, Renegade, 500X Tipo, ecc), per cui la Serbia andrebbe bene. Ma molto dipende dagli accordi col governo locale. In Polonia invece rimarrà la futura 500, ritornerà la Panda, e forse l'erede della Y che penso sarà una 500 5 porte; tutte direi basate su un'evoluzione del pianale attuale. Tornando alla macchina, la base sarebbe molto valida, perchè il b-wide è una garanzia anche per i test e le omologazioni europee (più severe di quelle latino americane, dove infatti anche i marchi tedeschi-francesi-americani-giapponesi ecc usano basi meccaniche meno sofisticate pur mantenendo invariate le altre caratteristiche estetiche). Come motori immagino i FireFly 1.0 e 1.3 che saranno prodotti anche in Polonia. Forse il 1.3 diesel, non credo più i Fire (purtroppo). Possibili in un secondo tempo versioni ibride a gpl (la più facile), metano (auspicabile; da capire se col twinair o col FireFly metanizzato) ed elettriche (FireFly + elettrico 24volt). Cambi classici a 5 marce e robotizzato (non ci starebbe male anche un automatico tradizionale, ad es. come nella Tipo il 1.6 e torq) . La plancia e gli interni (belli, moderni e ben fatti) suppongo saranno molto simili alla Argo brasiliana, eventualmente con qualche aggiornamento dell'ultim'ora sulla parte telematica. Esternamente a me l'Argo piace e non vedo la necessità di modifiche particolari, anche se spingerei da subito per avere sia versioni sportive (la Argo hgt è notevole; da noi forse il 1.8 e torq potrebbe esser sostituito dal classico 1.4 multiair 170cv oppure da un FireFly turbo, od esagerando dal 1750 alfa e dal 2.0 della giulia; cambio manuale o robotizzato doppia frizione) e sulle versioni 'cross'. Immagino una politica commerciale simile alla Tipo, con prezzi concorrenziali, chiari e su livelli ben definiti, insieme a pochi pacchetti di optional (le ulteriori personalizzazioni vanno in after market Mopar). Recupererei anche il nome Uno o Punto. P.s. Potrebbe essere un'ottima base per un modello 'premium europeo', verosimilmente un crossover, prodotto in Italia con marchi Alfa e Jeep. So che FCA è in una fase strategica in cui non vuole scoprire troppe carte, ma per me qui si tratta di modelli fattibili in tempi e costi ragionevoli che nulla pregiudicherebbero delle scelte future (anzi). CP.

      Elimina

Posta un commento

Controllo dei messaggi

Post popolari in questo blog

Alfa Romeo Giulia si aggiudica il titolo di “Auto dell’Anno 2018” in Nord America

Cosa vedremo prossimamente

Prodotta oggi a Pomigliano d'Arco la milionesima Fiat Panda