Facebook - Google+ - Twitter - Instagram - YouTube -
passioneautoitaliane.it - redazionewm@outlook.com

lunedì 24 luglio 2017

La sfida è sui nuovi modelli. Possibile scenario per Fiat e Alfa Romeo


PAI © Facebook-Google+-Twitter-Instagram-YouTube passioneautoitaliane.it-Passione Fiat Italia -redazionewm@outlook.com
Fonte laRepubblica.it

L’Alfa Romeo, che è appena all’inizio del rilancio, è quella più esposta agli aggiornamenti del piano in corso d’opera, fatti salvi i pilastri della sportività e la produzione italiani. Dopo Giulia e Stelvio, la produzione però deve essere rafforzata. Quindi sono attese un’ammiraglia e una (o due con la spider) sportive sulla base della Giulia e soprattutto due nuovi Suv, uno più piccolo e l’altro più grande dello Stelvio. Il discorso dei modelli si incrocia comunque con la scacchiera del sistema produttivo e questo apre la questione non secondaria del “dove produrre che cosa”. Per esempio il ritorno, a conclusione del ciclo vita, di Panda nell’impianto polacco di Tychy è figlio della necessità di mantenere alto il livello produttivo di questa fabbrica che (orfana della Ka precedentemente prodotta per Ford) non potrà reggere solo sulla 500, al suo decimo anno, e sulla Lancia Y in esaurimento. Questo però “libererà” Pomigliano che secondo Marchionne è «pronto a produrre modelli più complessi», ovviamente alla condizione di raggiungere volumi produttivi sufficienti a mantenere il livello occupazionale. La risposta potrebbe allora venire dalla futura 500 (la prossima generazione potrebbe comprenderà anche una 5 porte) o dalla gamma della Alfa “piccole” a cui si sta pensando, come un Suv compatto o l’eventuale erede della Mito, oppure la futura Giulietta se venisse trasferita qui da Cassino. O ancora, come avviene a Melfi, mescolare due modelli di marchi diversi, come Alfa e Jeep. Insomma, una partita tutta da giocare. Diversa da quella della Lancia su cui Marchionne, proprio al salone di Ginevra, è stato ancora una volta molto chiaro: «Non sono mai riuscito a trovare un progetto con risultati accettabili. È un marchio troppo selettivo e non conosciuto abbastanza. Avremmo fatto un pasticcio con Alfa se avessimo pensato a Lancia. Quindi lo abbiamo messo da parte».

14 commenti:

  1. Un pasticcio non succederebbe se Taranto lancia verso un pubblico femminile e alfa verso quello maschile con gamme differenziate per non farsi concorrenza intestina
    F.c

    RispondiElimina
  2. Mia gamma Alfa:
    Giulietta
    Alfetta (una Giulietta a tre volumi sportiva)
    Giulia
    Giulia sw
    Giulia coupé
    Giulia Spider
    Suv compatto stile BMW x4
    Stelvio
    Kamal
    Ammiraglia
    6c (derivata dall'alfieri)
    F.c

    RispondiElimina
  3. Gamma lancia
    Nuova ypsilon
    Ypsilon cabrio stile 500c
    Musa
    C-cross chic
    Dedra (derivata dalla 200)
    Dedra se
    Thema
    Fulvia (su base MX-5)
    F.c

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un bellissimo sogno fc. A parte qualche modello condivido le tue gamme di Lancia ed Alfa. Aggiungerei una Stratos ed un'elettrica pura per Lancia ed l'ammiraglia (Alfetta) in versione sw per Alfa. Purtroppo visti i tempi inspiegabilmente lunghi per risanare FCA, cosa che ha comportato la sparizione di numerose famiglie di modelli e addirittura di marchi interi, credo che se le cose cominceranno ad andare bene per davvero potremo vedere gamme complete verosimilmente fra una decina di anni. Me lo auguro di cuore. Ma tutto ciò credo che potrà avvenire solo attraverso la fusione con un altro costruttore (Ford? PSA? Volkswagen?)

      Elimina
  4. You guys should try to get clarifications with the issues the Alfa Romeo Giulia is having in the US. It's unnaceptable that there's already reliability issues. Who are the process managers for the Giulia and why don't they do decent QA to catch the issues with Giulias exported to the USA??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. There are no reliability issues here in EU so are you sure its based on facts rather then on the same old fix it again propaganda made by VAG and other Jerry brands.

      Elimina
    2. Go read american websites and all the negative publicity. Bigland even had to make a public statement about it.

      Elimina
  5. Fc, tu pretendi troppo dall'alfa e lancia...
    Fd

    RispondiElimina
  6. Seconde me urge questi modelli da fare a breve:
    C-crossover Giulietta,
    E-suv,
    B-crossover Mito,
    Giulia coupé,
    E-berlina 169.
    Pochi ma ottimi modelli
    Fd
    Fd

    RispondiElimina
  7. F.C.e con quali soldi fai tutte queste auto, non sono modellini da 2 soldi sono auto vere con costi di progettazione, sviluppo e produzione, che un gruppo come FCA ora non può permettersi.

    RispondiElimina
  8. Alfa C-suv (su stesso pianale Compass da costruire nello stesso impianto in EU)
    Alfa B-suv a Melfi.
    Lancia B-suv a Melfi
    Lancia A su base Panda (in stile A112/Deltina)
    e... basta.

    RispondiElimina
  9. Ancora: Lancia A111/prisma su base Tipo 3 volumi. Per il resto fate voi.

    RispondiElimina
  10. Vi ringrazio per avermi per avermi risposto :D logicamente si tratta di Fanta gamme quindi tranqulli FD e anonimo ;) come giustamente diceva Paolo B urge un partner industriale (PSA secondo me è il migliore)
    F.

    RispondiElimina
  11. Lo so che è una fanta gamme... Purtroppo irrealizzabili... Meglio ipotizzare sulla gamma possibile a breve magari si allargherà in futuro la gamma...
    Fd

    RispondiElimina

Controllo anti SPAM ATTIVO!!! Spam e offese vengono eliminati in automatico!!!