Facebook - Google+ - Twitter - Instagram - YouTube -
passioneautoitaliane.it - redazionewm@outlook.com

mercoledì 19 luglio 2017

Atessa (Chieti): Nuovo Fiat Ducato in arrivo. Ecco su cosa punterà...


PAI © Facebook-Google+-Twitter-Instagram-YouTube passioneautoitaliane.it-Passione Fiat Italia -redazionewm@outlook.com

Fiat ha annunciato che nel 2020, nello stabilimento Abruzzese di Atessa (Chieti) verrà prodotto il nuovo Fiat Ducato.
Il nuovo modello punta sulla riduzione dei pesi, per essere più leggero e consumare meno, ma sarà anche più flessibile per il mercato che lo chiede più adattabile a nuove trasformazioni. Avrà motori ibridi ed elettrici. Fiat sta facendo grossi investimenti peril nuovo furgone, ma anche per lo stabilimento di Atessa. 

17 commenti:

  1. Il Ducato è forse il modello della gamma Fiat più apprezzato e rispettato all'estero. Perché? Semplice: è stato progettato attingendo alla superiore esperienza, al fantastico know how di Fiat. Ma soprattutto è stato pensato per essere il meglio, il top del suo settore. Ed infatti i risultati di vendita lo consacrano re del mercato. Nel settore camper è leader indiscusso con quote di mercato mostruose (70%). Con la Panda Fiat ha adottato lo stesso spirito progettuale raccogliendo grande successo. Mi domando perché si sia fermata lì. E perché lasci morire la gamma senza c.suv e nuova punto. I bilanci positivi li ha da molti anni. Come usa i soldi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. o ci sei o ci fai. se ci sei mi fai pena, se lo fai consiglio a Matteo di bannarti. Fiat ha i bilanci positivi da anni??????? ma se stava per fallire e si prevede che risanerà i conti nel 2018/2019. Hanno fatto la 500 con i soldi del divorzio con GM se no non potevano farla. Lancia è stata accantonata per mancanza di fondi e con Alfa stanno facendo i salti mortali per fare nuovi modelli senza risorse. ma informati prima di scrivere cazzate!!!!! ma dove vivi?????

      Elimina
    2. solitamente bisogna si scrive quando si sa di cosa si sta parlando. Non credo proprio che Fiat abbia i conti in ordine e non fa auto nonostante abbia i soldi. Credo che sei l'unico al mondo che crede che Fiat abbia i soldi

      Elimina
    3. Scusa, e tu saresti una persona che parla per cognizione di causa? E su quali basi spari queste considerazioni? Ah ho capito... fai parte del cda FCA.

      Elimina
    4. Si, Fiat ha i bilanci in positivo da anni. È un fatto, non una opinione, e tu non ci puoi fare nulla.

      Elimina
    5. altro esperto del non so un c ma do contro basandomi sul non so nulla.non c è bisogno di essere Marchionne per sapere queste cose. Basta informarsi, è Marchionne che ogni 6 mesi dice agli investitori che sono in debito ma prevedono di risanare il tutto nel 2018/2019. per quello che Marchionne se neandrà in quel periodo, perché il suo compito è risanare FCA e in quel periodo i conti saranno in ordine e potra dimettersi.Ci sono mille interviste articoli che parlano di queste cose. Il 27 diranno di nuovo le stesse cose presentando i conti dei primi 6 mesi del 2017.

      Elimina
    6. siamo nell'era di internet se non si sanno le cose è perché non ci si informa. sono informazioni pubbliche rilasciate ogni 6 mesi, ci sono interviste, articoli, materiale a gogo da farci un libro. ci sono forum che parlano pure di auto che devono arrivare e qui ci si stupisce che chiunque può sapere queste cose di cui si parla in rete. bah

      Elimina
    7. Fiat ha i bilanci in positivo ma li deve usare per pagare i debiti. è diverso dal avere i bilanci in positivo e non avere debiti da pagare. ed è per questo che Lancia è in quelle condizioni e i nuovi modelli escono con il conta goccie

      Elimina
  2. Scusate, Vi sento molto arrabbiati, ho un'opinione diversa dalla vostra ma forse non mi sono spiegato. Dico che Fiat ha bilanci positivi nel senso che ultimamente guadagna invece che perdere soldi. Certo aveva debiti enormi e deve recuperare. Permettetemi però di dire che Peugeot (che era messa ben peggio) ha saputo riprendersi in pochissimo tempo ed ora ha una gamma completa ed alla moda. Ormai sono 12 anni che Marchionne ci lavora, come mai è stato tanto lento?. Illuminatemi vi prego. Io non sono un esperto, lo ammetto senza problemi e probabilmente neppure voi, ma credo che FCA abbia perso molti treni. Un esempio? Invece della Tipo a poco margine doveva fare prima un C-suv. Ogni tanto fra queste voci anonime mi pare di sentire sotto sotto quella ufficiale che vuole sfogarsi con poca educazione....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. più di te ne sappiamo. chi scrive il blog deve essere serio, autorevole esperto e competente e mi pare ci siamo. per il resto ci sono tanti dipendenti o persone che per lavoro o passione le cose le conoscono.le poche risorse sono tutte per Alfa e nuovi motori che vanno fatti per permettere anche a FCA di abbandonare i diesel, avere motori più puliti e alimentazioni alternative. Fiat sta lavorando anche a dei modelli, e anche Alfa lo sta facendo. Ci saranno tante novita dall'autunno.
      Le voci ufficiali sono quelle delle persone che citavo prima a cui lecito perdere la pazienza quando una persona che non informazioni da del bugiardo agli altri. se fosse il contrario non credo che faresti i salti di gioia. la democrazia vuol dire che ognuno può dire la propria con rispetto. ma bisogna anche sapere di cosa si parla e avere un po di umiltà quando qualcuno ne sa più di noi.
      Peugeot si è risanata con licenziamenti, aiuti di stato, grazie a GM e ai Cinesi. FCA lo sta facendo da sola.

      Elimina
    2. Esatto Peugeot non è un esempio da seguire.è marchionne che è da ammirare per quello che sta facendo senza i soldi dell'Italia

      Elimina
  3. Paolo B - non sai di cosa parli - PSA solo tre anni fa è stata rifinanziata da stato francese e Dongfeng (cinese) perché aveva fatto qualcosa come 5 miliardi (di Euro eh…non di franchi francesi) di passivo in due anni. Ora sta in attivo perché grazie ai soldi freschi paga pochi interessi sul debito, e in parte perché grazie allo stato francese ha chiuso accordi importanti con l'Iran (mentre gli iraniani, ai politici italiani, hanno dato fortissime e rassicuranti pacche sulle spalle). Inoltre, con questa mitica "gamma alla moda", Peugeot vende in europa poco più di Fiat (meno del 10% in più), sta letteralmente crollando in Cina e in Latinoamerica è un quaquaraqua. In compenso, Citroen fa molto peggio, e DS è morta prima ancora di nascere. Fiat, invece, durante la gestione marchionne credo sia stata sempre in attivo, tranne il primo anno e l'anno della crisi (2009 credo. Ma on sono sicuro). Senza soldi statali, senza aumenti di capitale, salvando due morti certi (Fiat e Chrysler), rilanciando un marchio luxury come Maserati e ora provando un grande rilancio di Alfa (che IMHO avrà successo), spinoffando due generatori di cassa come CNHI e Ferrari (e quindi generando una immensa quantità di valore) e avendo un Paese che, a differenza dei francesi, rema sempre contro. Il valore delle azioni FCA da quando c'è Marchione si è moltiplicato per 7 (non so se mi spiego per sette - una enorme massa di denaro - parliamo di decine di miliardi di euro). Nei ritagli di tempo ha riportato la Panda in Italia, riqualificato tutti gli stabilimenti italiani (che ora sono il top mondo a livello di tecnologia e processi), rimesso in piedi una filiera che era in agonia e rimodellato la produzione italiana sul premium-luxury, permettendo di vendere in attivo e non in perdita (ora pure Pomigliano probabilmente avrà modelli Alfa). A livello di risultati, Marchionne a quelli di PSA (parlo degli ultimi 12 anni) dà 6-0, 6-0, 6-0, che nemmeno Federer contro Cané cinquantenne bendato. Altro che modello da imitare. Quindi, facci il piacere, scendi dalla cattedra di cartone che ti sei costruito da solo e fai come tutte le persone un po’ serie: informati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
  4. Correggo il mio precedente messaggio. Non ti sei messo su nessuna cattedra, visto che ammetti di non esere espero, e questo ti fa onore. Mi dispiace, e chiedo scusa. Dovevo leggere fino in fondo. Solo che la storia "Marchionne dovrebbe imparare da Peugeot" l'ho letta 1000 volte in questi anni, anche da gente che non aveva proprio idea, e quindi ogni volta che la ri-leggo mi sale il sangue agli occhi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paolo B ha ammesso di non sapere nulla dopo che la gente si è incazzata dei suoi atteggiamenti da saputello basandosi sul nulla. quindi la cattedra di cartoni l hai azzeccata

      Elimina
  5. Vabbe Paolo B ha fatto un piccolo errore... Semmai marchionne doveva imparare dalla renault... La Renault in tempo di crisi ha lanciato la Clio che sta vendendo molto bene al contrario della fiat che ha deciso di rimandare il lancio della nuova punto... Rimandano rimandano rimandano e sono rimasti senza soldi e hanno inventato la bella scusa che il segmento b è poco redditizio....
    Fd

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Apprezzo il tentativo, ma non te la compro, nemmeno per 50 delle vecchie lire.

      PSA non era stata scelta a caso. Si era detto: „guarda, anche PSA era in stra-crisi (come Fiat) e ne sono usciti coi modelli“. (invece ne sono usciti coi soldi di stato e con gli accordi di stato in Iran – e comunque se non succede qualcosa, per me presto torneranno in passivo).

      Tu adesso dici.. “si ma renault”. Eh…ma Ghosn non ha dovuto salvare un’azienda da bancarotta certa, come ha fatto Marchionne. Avrei voluto vedere Ghosn nelle condizioni di Marchionne se avrebbe avuto tutta questa generosità nel proporre nuovi modelli.

      Detto questo: Ghosn è IMHO il CEO automotive, insieme a Marchionne, che ha fatto le cose migliori negli ultimi 10 anni. Infatti i due non si possono vedere. E Renault sta facendo non ottime, ma eccellenti cose, non solo in Europa. È arrivata in India e ha subito spakkato (a differenza di Fiat). Ora pure in Sudamerica con la Kwid per me farà il botto. Non so quanto guadagneranno, ma venderanno un botto. Sono bravissimi, nulla da dire. Ma riconoscere questo non vuol dire disconoscere il lavoro di Marchionne. Che tra l’altro non ha rimandato modelli. Ha fatto altre scelte. Ha pensato che era meglio investire in 500X e 500L invece che in una nuova Punto. Visti i risultati, direi che ha avuto ragione. Poi tu inverti causa ed effetto: Non è che sono rimasti senza soldi “in quanto” sono stati “parsimoniosi” coi modelli. È il contrario. “Siccome” erano senza soldi, hanno dovuto fare delle scelte, e stare molto attenti a non fare il passo più lungo della gamba.

      Elimina

Controllo anti SPAM ATTIVO!!! Spam e offese vengono eliminati in automatico!!!