Alfa Romeo Giulietta di nuova generazione: le ultime notizie

@Passione Auto Italiane

Il precedente AD di Alfa Romeo, Harald Wester, voleva la piattaforma Giorgo su tutta la gamma, ma sembrerebbe che la strategia è cambiata.
Alfredo Altavilla (ceo FCA EMEA) ha dichiarato: "potremmo pensare a soluzioni diverse per certe parti dell'offerta." 

Commenti

  1. In fca le decisioni cambiano da un giorno all' altro.... non sono obiettivi...
    É questa sarebbe la "novità" ar annunciata per oggi???
    Novità "interessante"
    FD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo le dicisioni possono cambiare, di certo non sono tenuti a comunicartele a te (noi). Lo possono fare quando e come gli pare a loro. Se si fossero accorti di aver sbagliato non possono ritornare sui loro passi?

      Elimina
    2. Mi spiace mr70it ma non sono d'accordo con te. In FCA non c'è mai un piano industriale organico. Si proclamano obiettivi di vendita palesemente irraggiungibili (400.000 Alfa nel 2010... ricordi?) si prevedono nuovi modelli, si dichiarano investimenti in tante cose e poi... si rimanda in continuazione e si cancella! salvo poi correre come pazzi per fare Giulia e Stelvio... Come si può essere credibili se si sta ancora pensando al pianale di un'auto? Ciò significa che Giulietta non la vedremo prima di 4 anni (se non la cancelleranno perchè poco remunerativa come Punto C-suv e Panda...)

      Elimina
    3. probabilmente avendo già i potenziali pianali per il momento sono ancora in tempo a cambiarlo.
      Per i proclami sono d'accordo con te. Io però non mi scaldo più di tanto, migliorare sono sempre in tempo a farlo.

      Elimina
  2. Mah.. e pensa, e ripensa, r cambia, e ricambia... la nuova Giulietta arriverà con gli ufo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. su questo hai ragione, purtroppo occorre stare attenti l'investimento fatto con Giulia e Stelvio deve dare i frutti. Facile fare nuovi modelli, difficle è venderli e rientrare nei costi.

      Elimina
    2. Beh gli investimenti non si rientrano in poco tempo (1-2 anni) ma dopo 3-4-5 anni....
      FD

      Elimina
    3. gli anni per il rientro dipendono anche dal numero di auto prodotte durante l'anno...

      Elimina
  3. Speriamo che anche le segmento C dell'Alfa siano su pianale Giorgio (accorciato), mentre sarebbe utile solo x l'erede della Mito e per una nuova Mito crossover utilizzare un pianale (dalla 500X?) per trazione anteriore/integrale

    RispondiElimina
  4. ma scusate tanto.... poi io sarei il negativo che gufa.... Non sanno neppure che pianale mettere sotto alla nuova Giulietta!!! Ma vi rendete conto di quanto ci prendono in giro???? La notizia si commenta da sola e mi fa inc@zzare da morire

    RispondiElimina
  5. se ti senti preso in giro per così poco...
    nuova comunicato stampa di Alfredo Altavilla: "chiediamo scusa al sig. Paolo B per questa ns indecisione su quale pianale montare sulla futura Gilietta (se ci sarà...). Vogliamo anche aggiungere che siamo liberi di fare quel c..... che vogliamo!!!!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo... sono assolutamente liberi di prendere tutto il tempo che vogliono e magari non farla neppure sta Giulietta... visto che anche Giulia non avrà aggiornamenti e varianti di carrozzeria nei prossimi anni. ma caro mr70it non ti rode un po' vedere tanta indecisione ? Tutti questi ripensamenti costano tanto e fanno perdere quote di mercato e credibilità

      Elimina
  6. avete letto l'altra dichiarazione: "Con Alfa e Maserati stiamo ancora perdendo soldi, come previsto" quindi per il momento la nuova Giulietta deve attendere. Per voi sembra tutto facile...

    RispondiElimina
  7. La Giuliettà è un modello locale fatta sopratutto per il mercato Europeo e non è la priorità come hanno fatto capire Marchionne prima e Bigland, prima servono modelli che si vendano in tutto il mondo e che sopratutto facciano guadagnare quindi prima i Suv e poi se tutto va bene avranno anche i soldi per fare Coupè, Spider e la Giulietta magari a TP, le priorità sono altre lo hanno detto esplicitamente 1000 volte.

    RispondiElimina
  8. Infatti possono fare quello che vogliono.... ma senza dare queste comunicazioni, altrimenti si perde credibilità....
    Poi Marchionne non aveva detto di condividere i pianali per questioni economiche? Non era meglio che l'alfa utilizza il pianale giorgio in tutta la gamma? Giulietta con il pianale della fiat magari della 500x? Per forza poi la chiamano alfiat.....
    FD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se FCA utilizza lo stesso telaio su Fiat-Jeep-Alfa si grida allo scandalo, se VAG utilizza lo stesso telaio su VW-Audi-Skoda-Seat tutto giusto.
      Forse occorre decidere la posizione giusta della Gilietta: la vogliamo considerare allo stesso livello della Giulia e Stelvio o un gradino più sotto. Forse si sono resi conto che i conti non tornavano con una Giulietta su pianale Giorgio.

      Elimina
    2. Certo, il gruppo vag lo può fare ed infatti la golf e la a3 sono la stessa auto ma a nessuno importa anzi è un vanto, ma questo non vale per Alfa e Fiat, poi sentiamo dire che auto da 24000 euro sono low cost perchè non hanno le lucine e il touch screen da 10 pollici, ma è così che gira il mondo, il MKT ha accecato molta gente che non riesce più a vedere cosa veramente è utile in un auto, ma questo è dovuto perchè ormai conta solo apparire.

      Elimina
  9. Questa considerazione, nasce dal fatto che anche BMW, ha optato per la trazione anteriore, sulla Serie 1.
    Sarebbero praticamente gli unici a proporre la TP su un segmento C.
    Capisco l'esclusività, ma avrebbe veramente senso?
    Quanto incide sui costi, una o l'altra soluzione?
    Con la 147, hanno dimostrato che si può produrre un'auto, che a livello di tenuta di strada e piacere di guida, fa scuola alla concorrenza.
    Il problema non è se TA o TP, ma dare un'auto tecnologicamente all'avanguardia, pari o (meglio) superiore alla concorrenza.
    Giulia e Stelvio, con le loro vendite, aiuteranno le vendite dei futuri modelli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avrebbe senso se si vuole sviluppare una QV molto più potente delle concorrenti senza ricorrere alla trazione integrale. Per andare molto oltre i 370 cv della M2 è utile il pianale Giorgio.. Le prossime BMW serie 1 probabilmente avranno la TA, ma non si sa se questa soluzione sarà adottata anche dalle coupé e cabrio (serie2)..
      Non sappiamo inoltre se il pianale della 500X modificato con sospensioni anteriori a quadrilatero e posteriori multilink, anche se a TI potrebbe sopportare gli almeno 400CV di una Giulietta QV...

      Elimina
  10. il 90% della gente non potrebbe sentire la differenza tra una Gilietta con pianale Giorgio e una con il pianale della 500x. Molti proprietari della BMW serie 1 non sanno nemmeno di guidare una TP (fonte BMW).

    RispondiElimina
  11. Sono sicuro che potrebbero mettere sul mercato una nuova Gilietta rifatata SOLO esteticamente su stile Giulia/Stelvio dicendo che è su telaio Giorgio accorciato che QUASI tutti direbbero "che bella, che tenuta,..."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattissimo!!!
      Se ci montano le sospensioni che aveva la 147 (ne ho avute 2) il piacere di guida è garantito indipendente dalla trazione anteriore.. fondamentale è fare una BELLA macchina!!! Credo che sia piu facile disegnare una bella Alfa che una brutta (e con la giulietta son quasi riusciti nell'impresa!)

      Elimina
    2. La 147 (ne ho ancora una) aveva una tenuta e quindi un piacere di guida eccezionale grazie alle sospensioni anteriori a quadrilatero ed ad uno sterzo direttissimo... solo che dotare una trazione anteriore di questo tipo di sospensioni, costringeva l'auto ad avere un raggio di sterzata troppo limitato. Questo problema nella Giulia non c'è perché il motore longitudinale da più spazio alle sospensioni.

      Elimina
  12. Nessuno (me compreso) grida allo scandalo se la Giulietta 2019 utilizzerà il pianale 500x-renegade....
    Quello che voglio dire, sarebbe meglio per alfa avere i propri pianali per la gamma per esclusività... per me le alfa sono delle piccole Ferrari....
    Finora mi sono stancato a sentire e leggere che la miTo é una punto ricarozzata... ovviamente lo dicono per invidia...
    É per differenziare dalle audi-vw che condividono pianale e compobentistica in tutta la gamma.... per caso la vw condivide il pianale della porsche o della Lamborghini? La mini condivide i pianali della bmw? Ogni marchio deve avere un suo pianale e una propria gamma...
    Un marchio sportivo e di lusso come Alfa che condivide il pianale della fiat, stona un po... non guardiamo quello che fa Audi-vw perché sono macchine fredde che non trasmettono alcuna emozione alla guida...
    Se cn Giulia e Stelvio sono modelli della rinascita dell' Alfa, allora é meglio andare sulla propria strada magari condividendo con Maserati e Ferrari...
    Questo é il mio pensiero....
    Ps: meglio avere una Giulietta con 2 tipi di trazione grazie alla Giorgio dando più scelta al cliente...
    FD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì beh dipende.. se il pianale Giorgio è troppo costoso può non essere più conveniente x un modello come la giulietta.. e un pianale come quello della 500X può montare anche trazione integrale, magari per le versioni più prestazionali. Comunque intanto speriamo che Stelvio porti su dei bei quattrini alle casse Alfa (insieme a Giulia. .)

      Elimina
    2. sarebbe bello una Giulietta con 2 pianali: ma serebbe troppo costoso.
      Le Alfe per il momento si possono ancora definire sportive, lussuose andrei cauto. Una Giulietta non può imitare una Ferrari, la Ferrari ha un mercato unico! inimitabile.

      Elimina
  13. il problema della fiat non è che non è capace di fare belle auto, vedi anche delta tema....il problema reale della fiatarono sempre i soldi...come fa a stare in piedi se non ha soldi per fare belle auto?poi ne fa una,e la cambiano, vedi tema delta giulietta adesso con la mito, non sanno più cosa inventarsi come scusa....se riesce a stare ancora in piedi, è solo grazie all'innovazione tecnica, vedi anche quando corre nelle corse ,vanno sempre bene....i diesel common rail,il gol e i futuri motori ibridi che debutteranno sulle nuove 500 e panda, tenute anche loro in produzione 10 anni....gli manca il rinnovo del prodotto,perchè l'innovazione tecnica c'è...sempre soldi gli mancano, io preferisco l'astra nuova o la nuova menane della tipo nuova,fiattisti sfigti....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh se risparmiavi le ultime 2 parole facevi più bella figura..
      Astra e Megane sono migliori della Tipo, nessuno lo mette in dubbio. Ma Tipo è volutamente più economica

      Elimina
    2. concordo con la prima risposta che ti (abb the power) hanno dato. Per fortuna non tutti la pensano come te

      Elimina
    3. @ anonimo del 19:55
      Sicuramente la Tipo non compete con Megane e Astra...
      Megane e Astra sono più tecnologiche e stilisticamente ricercate.. la Tipo é volutamente economica (e per questo motivo la chiamo "low-cost")... la Tipo, al massimo, compete con la C-elisee e con la rapid (solo nella versione sw con la spaceback perché la skoda ha ritirato la berlina dal mercato europeo)...

      Elimina
    4. "stilisticamente" credo che sia soggettiva, a me ne una ne l'altra ci trovo qualcosa di bello stilisticamente. Internamente non posso giudicarle, non ci sono salito.

      Elimina
  14. Se non si progettano nuovi modelli a breve le casse rimangono piene ma alla lunga.... Avete notato che i numeri di vendita del gruppo sono sostanzialmente gli stessi? Senza novità alla lunga si perdono quote di mercato difficili da recuperare. Guardate le altre case che raffica di novità sfornano. Come ho già detto in occasione di Ginevra questo è il secondo anno che lo stand Fiat (marchio Fiat) ha le stesse auto. Scommettete che il prossimo anno la situazione sarà identica?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicurissimo Paolo!
      Presenteranno versioni speciali e nuovi colori con nomi impensabili.... come "Cristo, si é fermato ad Eboli" con vespassiani a vista....
      FD

      Elimina
    2. Mi dici dove hai letto i numeri di vendita.
      Per il momento sono d'accordo con te su 2 cose: per non prendere una decisione (oppure l'anno presa ma non vogliono condividerla) sulla sostituta della Punto e con il ritardo nel proporre in EU la nuova Jeep Compass

      Elimina
    3. No i numeri non sono gli stessi FCA in Europa cresce più di tutti e più del mercato, prima di dire cose non vere informati, dall'articolo e relativa FONTE:

      """Per quanto riguarda i costruttori, Fca è il gruppo occidentale che cresce di più, con un incremento del 18,2% che consente di far crescere la quota dal 6,3 al 6,8%. Per Fca significa la quinta posizione alle spalle di Volkswagen (+6,2% ed una quota del 21,4%), di Renault (+14,4% e il 9,5% del mercato), Psa (+6,7% ed il 9,4% di quota) e Ford (+16,5% e l’8,2% del mercato). Alle spalle di Fca - che è stata premiata dalle vendite di Alfa Romeo (+45,7%), Fiat (+17,1%) e Lancia (+15,2%) mentre Jeep (+8,5%) cresce meno del mercato - si collocano Opel (6,8% di quota ma con un centinaio di consegne in meno rispetto a Fca), Bme (6,7%), Daimler (6%). A seguire le asiatiche, con Nissan che precede Toyota e poi Hyundai, Kia, Jaguar Land Rover, Volvo, Mazda, Suzuki, Honda e Mitsubishi."""

      http://www.ilsole24ore.com/art/motori/2017-04-19/marzo-record-il-mercato-europeo-dell-auto-109percento-073957.shtml?uuid=AEUJHZ7&refresh_ce=1

      Elimina
    4. attendiamo risposta da parte di PaoloB
      tornando al suo discorso (Se non si progettano nuovi modelli a breve le casse rimangono piene ma alla lunga..) devi anche considerare che se fai nuovi modelli e non vendi abbastanza i soldi li PERDI (come è successo per alcune case che hanno fatto nuovi modelli in momento di crisi)

      Elimina
    5. Rispetto assolutamente la tua idea e sono felicissimo per i risultati odierni di FCA in Europa! Ripropongo però la mia scommessa: vuoi vedere che a Ginevra lo stand Fiat (e pure quello Lancia se le esporranno ancora) sarà lo stesso dopo tre edizioni?

      Elimina
    6. P.s. I miei commenti sui risultati di vendite stagnanti sono riferiti ai mercati mindiali non solo quello europeo che sta rilanciandosi dipo le crisi del passaro. La scommessa sullo stand di Ginevra 2018 semplicemente è per dire che se non rinnovi la gamma oggi puoi fare buone vendite ma domani sei a grosso rischio.

      Elimina
    7. la bacchetta magica non esiste ancora, quindi accontentati di vedere a Ginevra le stesse auto. In questo momento FCA ha spesso tanti soldi sui marchi premium

      Elimina

Posta un commento

Controllo dei messaggi

Post popolari in questo blog

FireFly e Mild Hybrid al posto dei Fire, TwinAir e 1.3 MultiJet diesel

Al via gli ordini della nuova Alfa Romeo Giulietta Sport

Nuova Fiat Punto potrebbe rimanere a Melfi

Commento sulle voci dell'arrivo di una nuova Fiat

Automotive News: nel 2018 Nuova Punto, restyling 500 e ...

Scontro tra Polonia e Serbia per avere la produzione del nuovo modello Fiat