Alfa Romeo, Fiat, Fiat Professional, Jeep, Lancia, Abarth - Mopar - FCA (Parte Italiana del Gruppo Italo Americano)
.
Seguici su Facebook, Google+, Twitter, Instagram e YouTube @Passione_Auto_Italiane -
Passione Auto Italiane: il primo Web Magazine delle tue passioni dal 9 aprile 2014 - redazionewm@outlook.com (per SPONSOR, Render, Spy, foto, contatti e tutto ciò che riguarda FCA). Il Web Magazine Passione Auto Italiane consiglia il Fiat 500X Club Italia - Passione Auto Italiane su Facebook, Clicca Qui - Seguici in modalità WEB anche su Tablet e Smartphone. Ci stiamo trasferendo su http://www.passioneautoitaliane.it/

venerdì 24 marzo 2017

Il segmento B FCA

Facebook Usa Modalità WEB

Le hatchback di segmento B del gruppo FCA non godono di buona salute. La Ypsilon vende con grande successo, ma solo in Italia, la Mito si è un po ripresa con il restyling, ma è comunque un modello vecchio e non fa numeri da record nelle vendite.


Peggio va per la Punto che ha vendite praticamente solo in Italia ma in calo, facendosi sorpassare dalla concorrenza. Con il Model Year 2018 è stato introdotto il nuovo colore Blu Jeans, ma la gamma è stata ulteriormente ridotta a un solo allestimento.

E' vero è un mercato difficile, ma FCA ha pianale, motori... e potrebbe dividere i costi su tre modelli, rinnovando contemporaneamente Punto, Ypsilon e Mito. Ma per Mito si sa che non c'è intenzione di dargli un erede, per Lancia si vedrà e per Punto si spera che deriverà dalla X6H come si vocifera. 

Nel caso di Punto e Ypsilon si parla di modelli importanti sia a livello di importanza storica che per i grandi numeri che sono in grado di fare. Attendiamo fiduciosi sviluppi nei progetti. 

11 commenti:

  1. FCA per il segmento B avrebbe bisogno di un nuovo pianale: per quanto quello attuale negli anni sia valido e sia stato aggiornato per la sicurezza (per Qubo, Mito, 500L, 500X, Renegade, Tipo e altri modelli forse), ormai sta diventando datato (ha debuttato con la Grande Punto nel 2005) e rispetto alle concorrenti è più pesante. Si dovrebbe condividere i costi di sviluppo per uno nuovo con altri costruttori.

    RispondiElimina
  2. Segmenti B Fca in cattive condizioni dovuto a totale disinteresse e abbandono di Marchionne e vertice....
    Si evince un totale menefreghismo di quel segmento con una bella e buona scusa della poca redditività di quel segmento....

    RispondiElimina
  3. Il segmento B, sicuramente non rende come altri segmenti, ma FCA non può abbandonarlo.
    Considerato anche il fatto che, è sempre stata presente e forte in questo segmento.
    Speriamo in qualche novità.
    Vedere i 3 modelli, ma soprattutto la Punto, abbandonata così, mi fa tristezza.

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Ormai mi sono ripetuto troppe volte.... Marchionne negli ultimi 3 anni non ha rinnovato i modelli Fiat perché sta pensando alla propria liquidazione. Se non vuole fare un modello nel segmento B o tutti gli altri costruttori sono dei pirla oppure lo è lui.... È assurdo buttare nel ce.sso tanto knowhow in un settore di mercato in cui si era leader indiscussi... povera Fiat....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse potevano fare di più ma qualcosa è stato fatto (500X, Tipo) dobbiamo tener conto anche del brutto periodo (qìguarda GM cosa ci ha smenato facendo continui aggiornamenti alla gamma Opel). La cosa brutta e che vogliono probabilmente spostare all'estero tutta la produzione di auto meno redditizie e fare in Italia solo l0'alta gamma.
      Dopo la Tipo, la prossima sarà la Punto poi la già annunciata Panda.

      Elimina
  7. Hanno già detto tutto gli altri commentatori. Marchionne ha fatto buone cose in Fiat, ma anche tanti, inspiegabili danni. Masochismo puro. Manca solo che venda qualche marchio o tutta la baracca ai tedeschi, così è la volta che passo alle coreane dopo trent'anni di auto italiane!

    RispondiElimina
  8. La soluzione più semplice sarebbe importare la X6h che sta per uscire in Brasile, con alcune modifiche, magari rilanciando il nome Uno; ha motori moderni (FireFly) semplici robusti ed efficienti, spazio in abbondanza, una versione quasi suv che oggi non può mancare, ed immagino prezzi aggressivi. A Melfi al posto della Punto potrebbero produrre un'erede della Mito basata sulla 500X ma in versione sportiva: pianale e motori ci sono già, basta investire un po' sullo sviluppo e per il 2019-2020 sarebbe pronta, anche perchè per quella data l'attuale giulietta dovrebbe essere sostituita da un modello più grande e sofisticato. Per la Y è tutto più nebuloso, ma rinnovando la 500 credo che penseranno anche ad una versione 5 porte, che potrebbe avere una variante lussuosa col marchio Lancia con investimenti minimi ed un buon ritorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che di idee sulla futura gamma Fiat ne abbiamo tutti noi appassionati.... il problema è che al Marchionne non frega nulla del marchio. E lo sta mandando in malora

      Elimina