Inglesi, Francesi, ma anche i Tedeschi amano e apprezzano Alfa Romeo Stelvio




Facebook-Seguici in modalità WEB-Marelli&Pozzi-AutoSesto 
passioneautoitaliane.it-redazionewm@outlook.com


La rivista Britannica AutoCar descrive Alfa Romeo Stelvio cosi: "Divertente come promette il marchio, unisce una spinta entusiasmante e una piacevole tenuta di strada". La versione provata è la 2.0 Turbo benzina da 280 CV che viene definita una credibile alternativa ad Audi Q5, Porsche Macan e Jaguar F-Pace. "Impressionante su strada almeno quanto lo è stata in pista". Auto Express: "E' piacevole da ammirare e da guidare e con un abitacolo ben fatto e di qualità migliore. Potrebbe degnamente sfidare anche le versioni d'accesso della fantastica Porsche Macan. Insomma, i tedeschi hanno compagnia ed è molto forte".


Top Gear sottolinea l'ottima spinta del 2.2 Diesel e apprezza il 2.0 Turbo assieme alla velocità del cambio automatico 8 marce e all'assetto sportivo poco lontano da quello della Giulia. Con tutto il DNA di Giulia la Stelvio non poteva che essere buona. Finalmente Alfa propone "un'auto da comprare col cuore e con la testa".

Il tedesco Auto Motor und Sport si chiede: "Cosa devi fare se sei l'ultimo arrivato nel segmento dei SUV medi della fascia premium? Inventarti qualcosa di stravagante e super sportivo? No, basta fare una buona auto come la Stelvio che non cerca di essere diversa a tutti i costi, ma è invece molto concreta". Convice i tedeschi per la qualità dei materiali, l'ampia abitabilità per persone e bagagli, la spinta decisa del 2.2 Diesel da 210 CV e la precisione del cambio. Il fatto poi che Stelvio abbia uno "stile convincente e un ottimo handling" su strada fa ben sperare per un felice "rilancio del marchio".

Il francese L'Automobile Magazine esclama:"finalmente!" e giudica positivamente il telaio "efficace e incisivo", la reattività del cambio e la potenza dei motori. Da L'Argus arrivano tante lodi per Stelvio 2.0 Turbo 280 CV che viene definito "Il SUV quattro cilindri a benzina più dinamico del mercato", performante in rettilineo e in curva per dimostrare che anche il grande SUV 4x4 può mantenere il dinamismo della Giulia. Fra i pregi vengono elencati il piacere di guida, l'abitacolo spazioso e il buon rapporto prezzo/dotazioni. Secondo l'americano Motor Trend lo Stelvio ha i "fondamentali a posto", spazza via ogni "effetto corriera" dal mondo dei SUV e pur non avendo il raffinato mix di prestazioni della Porsche Macan è meno soffice della Mercedes GLC.

Commenti

  1. Speriamo che all'estero, dopo aver letto gli apprezzamenti delle rispettive riviste di settore, la clientela, sia spinta a dare fiducia ad Alfa Romeo, acquistando la Stelvio o la Giulia.

    RispondiElimina

Posta un commento

Controllo dei messaggi

Post popolari in questo blog

Alfa Romeo Giulia si aggiudica il titolo di “Auto dell’Anno 2018” in Nord America

Cosa vedremo prossimamente

Prodotta oggi a Pomigliano d'Arco la milionesima Fiat Panda