Ottimo esordio in gara per l’Abarth 124 rally all’85° Rallye di Monte-Carlo




Facebook (Seguici in modalità WEB) Marelli&Pozzi-AutoSesto redazionewm@outlook.com
Ci stiamo trasferendo su www.passioneautoitaliane.it


È stato un ottimo test estremo per la nuova Abarth 124 rally che con tre equipaggi privati - i francesi Francois Delecour e Dominique Savignoni (Team Milano Racing), la giovane promessa del ACI Team Italia Fabio Andolfi con Manuel Fenoli, e Gabriele Noberasco con Daniele Michi (team Bernini) - ha continuato il suo sviluppo sulle strade difficili ed impegnative dell'85° Rallye di Monte-Carlo. A fine gara, grande soddisfazione ed entusiasmo per l'esordio della nuova Abarth 124 rally che, in una difficilissima edizione del Rallye di Monte-Carlo, ha dimostrato grande competitività nelle mani dei tre equipaggi di team privati che l'hanno portata all'esordio.


La prova d'apertura del Mondiale Rally 2017 si è disputata in condizioni decisamente difficili, con la maggior parte del tracciato ricoperto di ghiaccio e neve. Una situazione che ha imposto a tutti gli equipaggi di utilizzare pneumatici invernali chiodati in quasi tutte le prove speciali. Condizioni che, sulla carta, davano sfavorite le trazioni posteriori, ma che invece hanno permesso all'Abarth 124 rally di esprimere un grande potenziale, piazzandosi sin dalle prime fasi di gara nelle prime 20 posizioni della graduatoria assoluta in una corsa che vedeva 76 iscritti, 37 dei quali al volante di trazioni integrali.

Nella prima giornata le Abarth 124 rally hanno concluso nei primi tre posti della classifica riservata alle R.Gt, con Delecour davanti ad Andolfi e Noberasco.
Nella seconda giornata Andolfi si è scatenato, fino a raggiungere la 18^ posizione assoluta e concludendo la tappa al 27° posto assoluto, nonostante un serio incidente occorsogli nell'ottava prova speciale, che ha permesso di testare la robustezza strutturale della vettura, ma che lo ha costretto al ritiro. Delecour era, invece, 19° nettamente al comando della R-Gt e davanti a numerose vetture R5 quando, nella terza giornata di gara, è stato costretto al ritiro per la rottura di un tappo dell'olio del differenziale.

Gabriele Noberasco ha proseguito la corsa senza inconvenienti, superando molte difficoltà, come l'ultimo passaggio sul Col de Turini sotto la neve in scarsissime condizioni di aderenza , con la grande soddisfazione di essere stato il primo pilota ad ottenere un ottimo risultato, il secondo posto nella categoria R-Gt con l'Abarth 124 Rally, al termine di un percorso difficile e lungo 1411 km, 382 dei quali di velocità cronometrata.

Questo test in gara - seguito da vicino dallo staff Abarth che ha supportato i team Milano Racing e Bernini Rally - è servito a proseguire il lavoro di sviluppo a favore dei piloti e dei team che disputeranno il Trofeo Abarth 124, inserito nell'abito del Campionato Italiano Rally.
Sette le gare in programma, e molto ricco il montepremi, che prevede riconoscimenti per la classifica assoluta, per gli Under 23 e per i team. Tutti i premi gara che prevedono 5.000 euro per il primo classificato, 4.000 euro per il Team e 2.000 euro per gli under 23 sono cumulabili. Il Regolamento prevede che le prime 3 posizioni sia di gara che finali vengano premiate in ogni categoria. La vera novità del montepremi è infatti l'inserimento di un riconoscimento per le squadre meglio classificate con un montepremi finale pari a 30.000 euro. Per il vincitore della Classifica Under 23 è prevista la partecipazione al Rally di Monza 2017 con la 124 rally ufficiale Abarth. Inoltre sono previsti, il Super corso federale ACI Sport e un "master rally" organizzato direttamente da Abarth. Il vincitore della classifica finale assoluta avrà in premio un esemplare del nuovo Abarth 124 spider stradale.

Commenti

Post popolari in questo blog

Alfa Romeo Giulia si aggiudica il titolo di “Auto dell’Anno 2018” in Nord America

Cosa vedremo prossimamente

Prodotta oggi a Pomigliano d'Arco la milionesima Fiat Panda