Come va l'Alfa Romeo Mito Veloce 1.4 170CV TCT





PassioneAutoItaliane.BlogSpot.it - Seguici su Facebook Cliccando QUI
(Seguici in modalità WEB anche su Tablet e Smartphone)

Siamo in compagnia dell'Alfa Romeo Mito in allestimento Veloce e vi raccontiamo come va. Per questa recensione abbiamo il motore benzina 1.4 da 170 cavalli con il cambio a doppia frizione TCT.
L’accelerazione è da incollarti al sedile, e la velocità massima raggiungibile sfiora i 220km/h. La frenata di emergenza è molto aggressiva senza sbandare, arrestandosi in uno spazio più che ragionevole. E' un motore grintoso, fatto per correre, ma solo in pista! Ogni volta che si preme l’acceleratore si scatenano tutti i cavalli che regalano forti emozioni, ma i consumi alti fanno convincere a stare calmi con l'acceleratore.

Per tenuta di strada e comfort, l'Alfa Romeo Mito Veloce sta ferma nella traiettoria come se fosse sui binari. Le buche si sentono molto per via dell'assetto sportivo e le gomme con la spalla bassa. Mito Veloce è dotata del DNA, che cambia sensibilmente il carattere alla vettura. In Dynamic per avere spunto e prestazione; All Weather aiutano a una guida sicura in caso di pioggia e neve e Normal per una guida tranquilla. Il cambio è il TCT a doppia frizione, e le cambiate non sono sempre rapide, e con qualche ritardo.
Tutto sommato è un auto ben fatta, comoda, molto divertente da guidare ed è degna di portare lo stemma Alfa Romeo. Questa versione è ben curata e rifinita, ottima la climatizzazione, meno l'Uconnect un po semplice in confronto a quelli più moderni disponibili in casa FCA. Visto il recente aggiornamento ci si aspettava qualche miglioramento e aggiunta in più, come frenata automatica, cruise contrl adattivo, illuminazione a LED...cose che si potevano aggiungere tanquillamente su una B Premium. Un altro difetto è il fatto che è molto rumorosa in autostrada.





































Web Magazine Passione Auto Italiane
Facebook, Google+, Twitter, Instagram e YouTube @Passione_AUTO_Italiane
Render, Scoop, Foto, Sponsor, Contatti...: redazionewm@outlook.com

Commenti

  1. Bella cattiva.
    Come consumi, com'è? Una sanguisuga? :)
    Speriamo in un'erede. Ci vorrebbero anche le 5 porte.

    RispondiElimina
  2. Come vuoi che vada.... come quella di 10 anni fa. E senza eredi tranqui

    RispondiElimina
  3. Effettivamente nell'ultimo restyling avrebbero potuto inserire i fari anteriori led, e gli altri accessori citati nell'articolo... certamente è stato un errore non proporre la variante 5 porte (la A1 e persino la mini, ce l'hanno). Forse sarebbero state utili delle sospensioni specifiche (la mini ha il multilink), magari anche quadrilateri anteriori, che avrebbero permesso sportività e comfort più da Alfa, che da normali preparate con assetto duro...
    Speriamo in una erede che abbia anche la 5 porte, e in gamma anche una Mito crossover sportivo, derivata dalla 500x...

    RispondiElimina

Posta un commento

Controllo dei messaggi

Post popolari in questo blog

Dalla Germania arriva la conferma dell'arrivo di 4 Alfa Romeo e 3 Fiat entro il 2019. Ecco quali...

Commento sulle voci dell'arrivo di una nuova Fiat

Lo stabilimento di Pomigliano d'Arco: lo stabilimento pluripremiato e visitato dai tecnici della Volkswagen

Fiat C-SUV 2019

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio, il SUV più veloce del mondo con il record sul giro al Nürburgring

All’esordio su Giulietta i nuovi Pack Tech con Apple CarPlay e Android Auto e Pack Carbon Look

Al via gli ordini della Fiat 500X Model Year 2018 con Apple Car Play, Android Auto e Uconnect 7"