Alfa Romeo, Fiat, Fiat Professional, Jeep, Lancia, Abarth - Mopar - RAM Truck - Maserati - Ferrari - Iveco (furgoni, camion, TIR e Pullman - Camper - Competizioni) - FCA e CNH (Gruppi Italo Americani) - Mezzi FCA che ci riguardano
.
Seguici su Facebook, Google+, Twitter, Instagram e YouTube @Passione_Auto_Italiane -
Passione Auto Italiane: il primo Web Magazine delle tue passioni dal 9 aprile 2014 - redazionewm@outlook.com (per SPONSOR, Render, foto, contatti e tutto ciò che riguarda FCA e CNH). Oltre a strade, autostrade e tutto ciò che riguarda il mondo dell'auto. Marchi Italiani e FCA - CNH in generale
Il Web Magazine Passione Auto Italiane consiglia il Fiat 500X Club Italia - Passione Auto Italiane su Facebook, Clicca Qui - Seguici in modalità WEB anche su Tablet e Smartphone

Ci stiamo trasferendo gradualmente su http://www.passioneautoitaliane.it/

lunedì 24 ottobre 2016

Alfa Romeo al Salone Auto e Moto d'Epoca 2016




PassioneAutoItaliane.BlogSpot.it - Seguici su Facebook Cliccando QUI
(Seguici in modalità WEB anche su Tablet e Smartphone)

La partecipazione di Alfa Romeo alla kermesse padovana Auto e Moto d’Epoca  ruota intorno al tema della timeless elegance, l'eleganza che non viene intaccata dallo scorrere del tempo: è il leitmotiv che rende tutti i modelli del Biscione unici e, allo stesso tempo, perfettamente riconoscibili dal passato ai giorni nostri. Un'eleganza senza tempo rappresentata dalle automobili storiche che raccontano l'affermazione internazionale del marchio Alfa Romeo nel segmento delle vetture di prestigio dagli anni Venti alla fine degli anni Quaranta. Dalla collezione del Museo Storico "La macchina del tempo" di Arese, infatti, sono arrivati a Padova quattro autentici gioielli, che rappresentano l'evoluzione del leggendario motore sei cilindri bialbero nelle diverse cilindrate.
Si tratta di vetture con carrozzeria berlina, coupé, faux cabriolet e cabriolet, "vestite" dall'Alfa Romeo stessa o da grandi carrozzieri internazionali. E proprio ai "maestri dello stile" e al loro rapporto con l'Alfa Romeo è dedicata la mostra temporanea allestita presso il Museo di Arese sino al 10 gennaio, dove si potrà ammirare l'opera dei grandi carrozzieri italiani che hanno reso la Casa del Biscione protagonista della ricerca estetica, aerodinamica e tecnica.


Accanto alle vetture storiche, il pubblico ha potuto ammirare la nuova Giulia, paradigma contemporaneo dello stile Alfa Romeo e dell'eccellenza 100% Made in Italy, che si è appena aggiudicata il prestigioso premio "Auto Europa 2017". Sullo stand un esemplare equipaggiato con il propulsore 2.2 Diesel da 180 CV, che eroga tutta la sua potenza a 3.750 giri e sviluppa una coppia massima di 380 Nm a 1.750 giri. Prodotto nello stabilimento di Pratola Serra su una linea dedicata ad Alfa Romeo, questo motore sovralimentato è interamente in alluminio e, tra sue peculiarità, vanta il sistema d'iniezione di ultima generazione MultiJet II con Injection Rate Shaping (IRS) e pressioni d'esercizio di 2.000 bar. Questo si traduce in una minimizzazione dei tempi di risposta che assicura, al tempo stesso, elevate prestazioni e ridotti consumi. I più ra­ffinati livelli di comfort ed esperienza di guida sono inoltre garantiti dall'utilizzo del contralbero di equilibratura.

In accordo con il tema dell'esposizione, il modello sullo stand è dotato del pack lusso, che aggiunge particolare fascino alla Giulia e offre la possibilità di personalizzarla secondo il proprio gusto. Comprende, infatti, sedili in pelle pieno fiore disponibili in 4 colorazioni (nero, beige, tabacco e rosso), plancia e pannelli porta rivestiti in pelle, sedili anteriori riscaldati con regolazione elettrica a 8 vie, volante lusso riscaldato, inserti in vero legno di quercia o noce su plancia, tunnel centrale e pannelli porta, quadro strumenti a colori da 7", cornice cristalli esterna cromata e specchi retrovisori esterni ripiegabili elettricamente.

Web Magazine Passione Auto Italiane
Facebook, Google+, Twitter, Instagram e YouTube @Passione_AUTO_Italiane
Render, Scoop, Foto, Sponsor, Contatti...: redazionewm@outlook.com

Nessun commento:

Posta un commento