Alfa Romeo, Fiat, Fiat Professional, Jeep, Lancia, Abarth - Mopar - RAM Truck - Maserati - Ferrari - Iveco (furgoni, camion, TIR e Pullman - Camper - Competizioni) - FCA e CNH (Gruppi Italo Americani) - Mezzi FCA che ci riguardano
.
Seguici su Facebook, Google+, Twitter, Instagram e YouTube @Passione_Auto_Italiane -
Passione Auto Italiane: il primo Web Magazine delle tue passioni dal 9 aprile 2014 - redazionewm@outlook.com (per SPONSOR, Render, foto, contatti e tutto ciò che riguarda FCA e CNH). Oltre a strade, autostrade e tutto ciò che riguarda il mondo dell'auto. Marchi Italiani e FCA - CNH in generale
Il Web Magazine Passione Auto Italiane consiglia il Fiat 500X Club Italia - Passione Auto Italiane su Facebook, Clicca Qui - Seguici in modalità WEB anche su Tablet e Smartphone

Ci stiamo trasferendo gradualmente su http://www.passioneautoitaliane.it/

lunedì 26 settembre 2016

Fiat Punto Avventura Urban Cross: al debutto la versione definitiva

PassioneAutoItaliane.BlogSpot.it - Seguici su Facebook Cliccando QUI
(Seguici in modalità WEB anche su Tablet e Smartphone)

La Fiat, in India, sta per far debuttare sul mercato la versione definitiva della Punto Avventura Urban Cross. Il nuovo modello è stato sviluppato partendo dalla Fiat Avventura già disponibile sul mercato indiano. Quest'ultima deriva a sua volta dalla Fiat Punto europea, in una versione crossover mai proposta nel Vecchio Continente.

La Punto Avventura Urban Cross è stata realizzata rielaborando i contenuti della Fiat Avventura eliminando alcune caratterizzazioni fuoristradistiche come la ruota di scorta esterna e modificando in maniera importante il design del frontale. I gruppi ottici sono stati ridisegnati adottando luci Led diurne mentre la mascherina frontale propone uno stile completamente inedito rispetto a tutti gli altri modelli del Gruppo FCA. Gruppi ottici aggiuntivi sono integrati anche nelle barre installate sul tetto e destinate al trasporto di attrezzature sportive. 

Rimangono le protezioni plastiche esterne con una nuova colorazione chiara. Il propulsore è il 1.4 T-Jet da 140 CV e 210 Nm già proposto sulla Fiat Avventura by Abarth sul mercato indiano e abbinato al cambio manuale cinque marce. 

In Europa non è prevista la sua commercializzazione, dove siamo in attesa di sapere cosa e quando arriverà a sostituire la nostra Punto, che è tornata ad avere il 1.3 turbo diesel e adotta un nuovo pacchetto tecnologico. Se qualcuno ha notizie scriveteci a redazionewm@outlook.com 

Web Magazine Passione Auto Italiane
Facebook, Google+, Twitter, Instagram e YouTube @Passione_AUTO_Italiane
Render, Scoop, Foto, Sponsor, Contatti...: redazionewm@outlook.com

7 commenti:

  1. Anche in India, hanno i modelli con le DRL a LED...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono di vitale importanza

      Elimina
    2. Concordo pienamente!

      Elimina
    3. Quando esce una nuova tecnologia sembra che si deve avere a tutti i costi anche se non sono importantissime. Preferisco che le auto abbiano sistemi di sicurezza di serie che dei led che chi vuole se li può montare in garage

      Elimina
    4. Sono d'accordissimo che non sono di vitale importanza ma, non costano ormai nulla, durano di più delle lampadine normali, consumano meno.
      Rendeno l'estetica migliore. Tutti i concorrenti le hanno, perché non metterle in tutti i modelli?
      Sembra che FCA non sia all'avanguardia.
      A livello di sicurezza attiva e passiva, i modelli FCA sono al vertice dei punteggi, quindi il fatto di inserire i LED o meno nei propri modelli, non centra nulla.

      Elimina
  2. Si ma hanno i LED ma non passano i crash test perché la sicurezza è un optional. è vero che le DRL a LED fanno consumare meno e durano di più, ma ci sono cose ben più importanti che DEVE avere un auto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Praticamente, i costruttori europei, a livello di punteggio ai crash test si equivalgono. Chi ha un punto in più da una parte e chi uno in più dall'altra.
      Questo modello venduto in India (così come gli altri), non è così sicuro come i modelli venduti in Europa, semplicemente perché le normative da rispettare sono diverse.

      Elimina