Alfa Romeo Giulia: le sospensioni


Seguici Cliccando QUI

I tecnici Alfa Romeo hanno sviluppato una nuova architettura sospensiva pensata per rendere la Giulia comoda e confortevole. All'anteriore l'Alfa Romeo Giulia torna alle origini del Biscione con un quadrilatero alto modificato con il braccio inferiore diviso in due aste. Ciò consente di avere ottime doti di sterzo senza dover necessariamente ridurre il comfort della vettura. Al posteriore è presente un'architettura a quattro bracci, ma Alfa Romeo la definisce a quattro bracci e mezzo per via della doppia funzione di uno dei bracci. Il braccio inferiore disaccoppia le funzioni di convergenza in appoggio per la dinamica di guida e di flessibilità longitudinale per il comfort. L'architettura sospensiva è comune a tutte le Alfa Romeo Giulia, fatta eccezione per i settaggi dell'assetto, dalle versioni diesel da 150 cavalli fino alla più potente della gamma, la Quadrifoglio. 


Web Magazine Passione Auto Italiane: Seguici cliccando qui
Facebook, Google+, Twitter, Instagram e YouTube @Passione_AUTO_Italiane
Render, Foto, Sponsor, Contatti...: redazionewm@outlook.com

Commenti

  1. Sarebbe molto interessante poter vedere uno spaccato o un trasparente , per vedere tutta la meccanica e la disposizione degli organi meccanici. In fondo ciò che scrivete lo si può leggere o ascoltare da tante altre parti. comunque Grazie.

    RispondiElimina

Posta un commento

Controllo dei messaggi

Post popolari in questo blog

Prodotta oggi a Pomigliano d'Arco la milionesima Fiat Panda

Alfa Romeo Giulia si aggiudica il titolo di “Auto dell’Anno 2018” in Nord America

Cosa vedremo prossimamente

Nuovo investimento di 42 milioni a Pomigliano d'Arco. A inizio 2018 l'annuncio dell'arrivo di una Nuova Alfa Romeo

Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo 48V Mild Hybrid