Facebook - Google+ - Twitter - Instagram - YouTube -
passioneautoitaliane.it - redazionewm@outlook.com

lunedì 25 aprile 2016

Dal Fiat Talento al Fiat Talento (da maggio in Italia). Ma anche...



Il Fiat Talento era una versione a passo extra corto del Fiat Ducato 1ª serie, prodotta dal 1989 al 1994; andava a riempire nel catalogo Fiat un vuoto, relativo ai furgoni più compatti, lasciato dall'uscita dal mercato del Fiat 900 e del Fiat 238.

Si poteva avere soltanto a tetto basso e al posto della classica porta scorrevole laterale ne aveva una apribile a compasso e comunque molto più corta. La produzione cessò insieme a quella del Ducato 1ª serie che nel 1994 lasciò il posto al nuovo modello.

Per trovare un erede nella stessa tipologia di furgoni di lunghezza ridotta bisognerà attendere in casa Fiat l'anno successivo, con la presentazione dello Scudo.

Per il nuovo veicolo, Fiat Professional ha scelto un nome in linea con la tradizione che richiama il concetto di valore e unisce una capacità di carico ai vertici della categoria a una straordinaria compattezza e agilità. Con questo nuovo prodotto l'offerta complessiva di Fiat Professional diventa ancora più competitiva per ampiezza della gamma e numero di soluzioni. Sarà ordinabile da maggio.


Quest'ultimo, quest'anno, viene sostituito dal Nuovo Fiat Talento. Grazie alle sue generose capacità di carico, è il compagno ideale del professionista nei suoi percorsi urbani ed extra urbani. Si contraddistingue per la sua grande versatilità e per l'abilità di adattarsi alle diverse esigenze dei clienti, e per un nome, Talento, che evoca sia le innate doti del mezzo sia il concetto di valore tramite il riferimento alla moneta, come da tradizione del brand Fiat Professional. Un nome dalla forte valenza simbolica, che evidenzia quello che "sa fare", le sue capacità, il "suo talento". Tutte caratteristiche fondamentali per affrontare le nuove sfide del futuro.

Dal punto di vista dello stile, il nuovo Talento si presenta compatto e ben proporzionato: il parabrezza avanzato si raccorda bene con il cofano corto e l'effetto complessivo è quello di un frontale imponente ma dinamico.  Il design è orizzontale e le linee nette e pulite, in linea con il nuovo family feeling della gamma Fiat Professional, che esalta la larghezza del veicolo e le capacità di carico, ben evidenziata dal posteriore squadrato, ma anche il dinamismo e la sensazione di stabilità.
A equipaggiare il nuovo veicolo, propulsori affidabili, prestazionali ed economici: motori diesel con turbo e twinturbo e potenze fino a 145 CV.
L'offerta del nuovo Talento permette a Fiat Professional di raccordare ancora meglio la gamma tra Doblò Cargo e Ducato, consentendo di coprire nuove volumetrie e lunghezze di carico per soddisfare in modo completo ogni esigenza di trasporto professionale.

Nasce così un veicolo funzionale che massimizza il valore del lavoro, del tempo e del denaro, che si concentra sulle reali esigenze dei clienti, con tutte le versioni di gamma: furgone, trasporto persone, crew cab e pianalato. Talento, un'offerta trasparente e completa, Fiat Professional, un brand "full liner" e un'organizzazione dedicata al professionista, il tutto in risposta alle necessità di un cliente in cerca di soluzioni sempre più specifiche.

A maggio vedremo anche:

Fiat Fullback


Fiat Fiorino


Web Magazine Passione Auto Italiane: Seguici cliccando qui
Facebook, Google+, Twitter, Instagram e YouTube @Passione_AUTO_Italiane
redazionewm@outlook.com

3 commenti:

  1. questo talento è solo un renault traffic, speriamo chè i motori siano affidabile, perche renault ha avuto parrechie problemi con i suoi motori dci ... ma ormai la situazione sembra essere un puo migliore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come il precedente Scudo, era un modello PSA, prodotto in Francia.
      Solo i motori erano FCA.
      Con questo Talento, non ho capito, se tutti i motori saranno Renault o ci sarà anche qualcosa FCA (metano?).

      Elimina
  2. veramente il vecchio Scudo oltre che prodotto in Francia aveva anche motori francesi (PSA), ignorate le sigle commerciali che sono spesso ingannevoli. Son sicuro che anche il nuovo Talento avrà motori francesi (stavolta Renault), al massimo potrebbero fornire motori FCA che attualmente Renault non ha (ad es. x il metano)

    RispondiElimina

Controllo anti SPAM ATTIVO!!! Spam e offese vengono eliminati in automatico!!!