Maserati Levante debutta al Salone di Ginevra



Maserati ha scelto l’86a edizione del Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra, per presentare il primo SUV della sua storia centenaria: il Levante.

Come per molte Maserati del passato, il nome è ispirato a quello di un vento; il Levante è un vento caldo del Mediterraneo, capace in un istante di trasformarsi da lieve brezza a impetuosa forza della natura, rispecchiando il carattere del primo SUV Maserati.

Levante rappresenta il completamento della gamma Maserati, e insieme a Quattroporte, Ghibli, GranTurismo e GranCabrio, offrirà l’opportunità di coprire integralmente l’offerta sul mercato globale delle automobili di lusso.

Design, Esclusività e Performance sono le parole chiave che descrivono questa nuova Maserati. Lo stile è tipicamente Italiano, caratterizzato da linee mozzafiato e stilemi del marchio Maserati.

Gli interni sono stati creati utilizzando i materiali più ricercati e piacevoli al tatto, dalla finissima pelle all’esclusiva seta Ermenegildo Zegna, realizzata con un procedimento brevettato dal Lanificio Zegna di Trivero.

La spaziosità degli interni, enfatizzata dal tetto apribile panoramico, è unita alle filanti linee esterne da coupé e dall’aerodinamica migliore della categoria, con un coefficiente Cx di appena 0,31.







Il nuovo SUV della Casa del Tridente è basato sull’architettura delle berline Quattroporte e Ghibli, ulteriormente sviluppata e messa a punto per essere adeguata alle aspettative del nuovo segmento di mercato in cui Maserati entra per la prima volta.

La tecnologia di cui ogni Levante è dotato, è stata studiata per offrire le migliori performance sia su strada che in fuori strada.

Le sofisticate sospensioni, a doppio quadrilatero all’anteriore e multi-link al posteriore, abbinate ad ammortizzatori elettronici a smorzamento controllato e a quattro molle ad aria regolabili, consentono durante la guida fino a 5 differenti livelli di altezza da terra (oltre ad un ulteriore livello ribassato per il parcheggio), contribuendo radicalmente alla maneggevolezza del veicolo.

Inoltre, con il baricentro più basso della categoria, una distribuzione dei pesi perfettamente bilanciata tra anteriore e posteriore (50-50), alti livelli di rigidezza flessionale e torsionale, e un differenziale posteriore autobloccante meccanico di serie, Levante offre nella guida su strada le  prestazioni e le emozioni tipiche di ogni Maserati.

L’altezza da terra regolabile del corpo vettura, è particolarmente utile nella guida in fuori strada e garantisce un confort di bordo ai vertici della categoria; quando portata al minimo da terra, consente al veicolo le migliori prestazioni sportive.

Levante è dotato di motorizzazioni V6 Twin-Turbo a benzina da 3 litri, con potenze da 350 e 430 cavalli, e di un propulsore Diesel V6 Turbo da 3 litri, con 275 cavalli. Tutte le motorizzazioni sono accoppiate al sistema di trazione integrale intelligente “Q4” - capace all’occorrenza di trasferire istantaneamente la coppia tra gli assali - al cambio automatico a 8 velocità e dotate di sistema Start&Stop integrato.

Lato prestazioni, il Levante S (430 cavalli) copre lo 0-100 km/h in 5,2 secondi, ha una velocità di punta di 264 km/h, consumi ed emissioni sul ciclo combinato rispettivamente di 10,9 l/100 km e 253 g-CO2/km. Il Levante (350 cavalli) scatta da 0 a 100 km/h in 6,0 secondi, raggiunge una velocità massima di 251 km/h, con consumi ed emissioni sul ciclo combinato rispettivamente di 10,7 l/100 km e 249 g-CO2/km. La motorizzazione Diesel di Levante (275 cavalli) copre lo 0-100 km/h in 6,9 secondi, ha una velocità di punta di 230 km/h, mentre consumi ed emissioni sul ciclo combinato sono rispettivamente di 7,2 l/100 km e 189 g-CO2/km.

L’interfaccia uomo-macchina di bordo è basata sull’evoluzione del sistema Maserati Touch Control, totalmente rivisto ed evoluto per offrire ancora più funzionalità ed ergonomia: lo schermo ad alta risoluzione da 8,4” è capacitivo e - oltre a rispondere al “tocco” - può essere comandato dal nuovo selettore circolare posizionato sul tunnel centrale.

A richiesta sono disponibili evoluti sistemi di ausilio alla guida, come il controllo adattivo della velocità di crociera con funzione Stop&Go, l’allarme anti collisione, la frenata automatica di emergenza e l’avviso di deviazione dalla carreggiata. Ulteriori opzioni includono il rilevamento di veicoli nell’angolo cieco, la telecamera perimetrale per l’ausilio alla manovra e il portellone posteriore motorizzato.

Per Levante sono previsti due pacchetti opzionali, uno Luxury e l’altro Sport; ognuno è caratterizzato sia da contenuti estetici, sia tecnici e permettono al cliente di personalizzare la vettura sia sugli esterni, sia sugli interni. Anche la lista di accessori, specificamente concepiti e progettati per assecondare gli elevati standard di qualità e funzionalità della vettura, è la più vasta di sempre, spaziando dalle soluzioni che facilitano le operazioni di carico/scarico del vano bagagli, agli oggetti di utilità quotidiana, fino alle diverse opzioni legate al trasporto su tetto o rimorchio.

Maserati Levante viene prodotto presso l’impianto di Mirafiori a Torino, all’interno di un’area dedicata, completamente riprogettata e modernizzata; le prime vetture sono già uscite dalla linea di montaggio e la commercializzazione, in Europa, è prevista a partire dalla prossima primavera, a cui seguirà il resto del mondo.

A Ginevra, sullo stand Maserati, oltre al Levante S e alla variante con motorizzazione diesel, è in esposizione la gamma della Casa del Tridente, rappresentata dalle berline Ghibli e Quattroporte, insieme alla coupé GranTurismo.

Le Ghibli in esposizione sono due: la versione S Q4 caratterizzata dalla trazione integrale e dal motore 3 litri V6 Twin Turbo da 410 cavalli che consente prestazioni sportive, potendo raggiungere i 284 km/h di velocità massima e coprendo lo 0-100 km/h in appena 4,8 secondi.

L’altra Ghibli è in versione Diesel, con motore 3 litri V6 Turbo da 275 cavalli, capace di una velocità massima pari a 250 km/h e uno scatto 0-100 km/h in 6,3 secondi, caratterizzata dagli interni Zegna Edition.

L’ammiraglia Quattroporte esposta, in versione GTS, è dotata del poderoso motore da 3,8 litri V8 Twin-Turbo a benzina da 530 cavalli prodotto da Ferrari, capace di 710 Nm di coppia massima e in grado di spingere la vettura fino a 307 km/h, con uno scatto 0-100 km/h in soli 4,7 secondi; anch’essa è personalizzata dagli esclusivi interni Zegna Edition.

Emblema della Gamma sportiva, è la GranTurismo MC Stradale. Il motore è il V8 aspirato da 4,7 litri e 460 cavalli su architettura Transaxle, per uno scatto 0-100 km/h in soli 4,5 secondi, velocità massima di 303 km/h e freni carbo-ceramici Brembo per decelerazioni immediate.

Web Magazine Passione Auto Italiane: Seguici cliccando qui
Facebook, Google+, Twitter, Instagram e YouTube @Passione_AUTO_Italiane
redazionewm@outlook.com

Commenti

  1. ma le Maserati a 4r.m. vengono ancora marcate Q4? mi piacerrebe capire i dettagli dell'accordo FCA/VAG per le sigle Q2/Q4

    RispondiElimina
    Risposte
    1. FCA continua a usare quelle denominazioni, per il resto non ci sono notizie in merito

      Elimina
    2. L'unica sigla che è stata venduta ad Audi è Q2. La sigla Q4, è ancora di proprietà FCA.
      Quanti siano i soldini ricavati però, non è dato sapere.

      Elimina

Posta un commento

Controllo dei messaggi

Post popolari in questo blog

Dalla Germania arriva la conferma dell'arrivo di 4 Alfa Romeo e 3 Fiat entro il 2019. Ecco quali...

Commento sulle voci dell'arrivo di una nuova Fiat

Fiat C-SUV 2019

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio, il SUV più veloce del mondo con il record sul giro al Nürburgring

All’esordio su Giulietta i nuovi Pack Tech con Apple CarPlay e Android Auto e Pack Carbon Look

Al via gli ordini della Fiat 500X Model Year 2018 con Apple Car Play, Android Auto e Uconnect 7"

Perché Lancia è arrivata ad avere la sola Ypsilon solo per l'Italia. La storia dagli anni 90 ad oggi.