L'ibrido arriverà presto anche per Alfa Romeo e Maserati




L'ibrido in casa FCA, ha fatto il suo debutto sulla Chrysler Pacifica, ma arriverà presto anche su Maserati Levante e poi sulle Alfa Romeo e Jeep. Come accennato, toccherà molto presto alla Levante il compito di portabandiera europea della FCA nel settore delle ibride. Secondo logica, dovrebbe essere la Giulia la prossima auto del gruppo a seguirne le orme, una volta avviata la produzione e la vendita della nuova vettura dell’Alfa Romeo. La svolta è più facile per modelli di lusso e di prestigio, che partono con lo svantaggio di consumi ed emissioni superiori e che possono far assorbire con maggiore disinvoltura ai propri acquirenti gli elevati costi di un’automobile tecnicamente più avanzata.



La Pacifica nella versione ibrida è di tipo plugin, quindi con la possibilità di percorrenze interessanti in modalità puramente elettrica. Il motore termico è lo stesso V6 di 3,6 litri della versione a benzina, depotenziato però da 287 a 248 cavalli e dotato di un ciclo di combustione di tipo Atkinson. È abbinato a due propulsori elettrici che, di fatto, garantiscono la trazione integrale e aumentano la potenza complessiva disponibile a 260 cavalli. Il pacco di batterie agli ioni di litio da 16 kW/h dovrebbe permettere un’autonomia di circa 30 miglia (quasi 50 km) grazie all’energia accumulata in fase di ricarica. Quest’ultima può avvenire in un tempo di sole due ore usando una presa a 240 Volt e quindi con caratteristiche concorrenziali, secondo i manager della Chrysler, rispetto a tutte le attuali ibride plug-in. Le batterie sono stivate sotto la fila centrale di sedili mentre l’attacco per la presa di corrente è montato nel passaruota sinistro, volutamente il più vicino possibile al sedile del guidatore. Il consumo medio annunciato a Detroit è di 80 miglia per gallone nella guida in città, che equivalgono a una percorrenza di 34 km/litro.

Web Magazine Passione Auto Italiane: Seguici cliccando qui
Facebook, Google+, Twitter, Instagram e YouTube @Passione_AUTO_Italiane
redazionewm@outlook.com

Commenti

  1. Bene così.
    Offensiva in tutti i settori.
    Era ora :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Controllo dei messaggi

Post popolari in questo blog

Prodotta oggi a Pomigliano d'Arco la milionesima Fiat Panda

Alfa Romeo Giulia si aggiudica il titolo di “Auto dell’Anno 2018” in Nord America

Cosa vedremo prossimamente

Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo 48V Mild Hybrid

Fiat 500X: in arrivo un restyling