Facebook - Google+ - Twitter - Instagram - YouTube -
passioneautoitaliane.it - redazionewm@outlook.com

giovedì 10 marzo 2016

Dalla Fiat Tipo alla Tipo: storia delle 5p di segmento C Fiat


La Fiat Tipo fu presentata al pubblico il 26 gennaio del 1988, in tutte e dieci le versioni in cui fu prodotta, e veniva assemblata nello stabilimento Fiat di Cassino, capace di consentire la produzione di mille vetture al giorno attraverso una tecnologia allo stato dell'arte dell'epoca per macchinari di lavorazione e materiali usati per la costruzione delle auto.
Soltanto dal 1989 al 1990 pochi esemplari sono stati prodotti anche nello Stabilimento Alfa Romeo di Pomigliano d'Arco per garantire un adeguato livello occupazionale. Gli esemplari per il mercato sudamericano sono stati invece prodotti nello stabilimento di Betim, in Brasile.

Dopo una prima rivisitazione meccanica ed estetica, principalmente nel frontale e negli interni nel marzo 1993, quando vengono introdotte molte migliorie soprattutto sotto il profilo della sicurezza automobilistica, nella tarda estate del 1995 la Tipo è stata sostituita dalla Fiat Bravo/Brava (realizzate su un'evoluzione del pianale della Tipo denominato Pianale Fiat C) rimanendo in produzione per poco tempo ancora solo per il mercato brasiliano. Nel 1989 è Auto dell'anno.



La Bravo/Brava fu messa in commercio nel settembre del 1995. Venne eletta Auto dell'anno del 1996 e riscosse un immediato successo anche in Europa, vendendo 220.000 unità nei primi due mesi di cui 90.000 in Italia.

Innovativo era il disegno dei fari posteriori delle due auto: per Bravo la luce di posizione era triplicata con tre lampadine a formare un cerchio nel quale trovava posto la freccia, altri due elementi circolari erano invece lo stop e la retro/retronebbia. Per la Brava invece i fari erano pressoché unici nel proprio genere, erano infatti inglobati nella carrozzeria da cui fuoriuscivano solo tre sottili strisce da cui si irradiava la luce. Soluzioni di questo tipo sono comparse da poco per i fari a LED.


La Fiat Stilo (Progetto 192) è un modello di automobile di classe media costruito dalla casa automobilistica FIAT dal 2001 al 2010.

Presentata al Salone dell'automobile di Ginevra nel marzo 2001 come erede delle vetture di gamma media Bravo e Brava, in seguito sostituirà anche la Marea per quanto riguarda la versione familiare.

Per il mercato europeo è stata costruita in Italia, negli stabilimenti Fiat di Cassino dal 2001 al 2008, mentre in Brasile, nello stabilimento di Betim, è stata prodotta per il Sud America dal 2002 al 2010.


La Fiat Bravo è un modello di automobile di segmento C costruito dalla FIAT dal 2007 al 2014. Nata dal Progetto 198 guidato da Gianfranco Romeo ha sostituito la Fiat Stilo. È stata presentata ufficialmente il 29 gennaio 2007 a Roma per entrare in vendita dal 3 febbraio.

Nel 2014 il modello europeo è uscito di produzione, lasciando alla Fiat 500X il ruolo di vettura media all'interno della gamma. La vettura, sottoposta a un leggero maquillage, continua a essere venduta in Brasile, dove è ancora in produzione.

Il nome riprende quello dell'omonima autovettura compatta prodotta durante gli anni novanta e caratterizzata dalla carrozzeria berlina sportiveggiante a tre porte; la versione due volumi e mezzo a cinque porte era invece denominata Brava.


In occasione del salone dell'auto di Ginevra sono stati presenti al pubblico le versioni a 5 porte e la station wagon della Fiat Tipo. Le nuove versioni portano in dote la plancia rivista rispetto a quella della versione a 4 porte con l'introduzione dell'Uconect HD Tablet e in seguito l'introdzione di CarPlay e Android Auto e esternamente i fari con luci diurne a LED. Il bagagliaio della versione a 5 porte ha una capacità di 440 litri. Le motorizzazioni sono un 1.4 120 CV a Gpl e 1.4 benzina da 95 CV. Per le versioni diesel è presente un 1.6 da 120 CV abbinato al cambio manuale a 6 rapporti e un 1.3 diesel da 95 CV abbinato al cambio manuale a 5 rapporti e tutte le motorizzazioni sono Euro 6.

La progettazione è avvenuta in Italia da FCA Italy, a Torino (che è anche la sede EMEA di Fiat Chrysler Automobiles). Anche il design stilistico ha avuto luogo a Torino, presso il Centro Stile Fiat sotto la direzione di Roberto Giolito. Lo sviluppo è invece avvenuto fra Torino e Bursa, dove Fiat ha il proprio centro di ricerche e sviluppo per il medio-oriente.

Web Magazine Passione Auto Italiane: Seguici cliccando qui
Facebook, Google+, Twitter, Instagram e YouTube @Passione_AUTO_Italiane
redazionewm@outlook.com

1 commento:

Controllo anti SPAM ATTIVO!!! Spam e offese vengono eliminati in automatico!!!