Alfa Romeo Giulia








La nuova Giulia è caratterizzata da un design distintamente italiano che si esprime attraverso il senso delle proporzioni, la semplicità e la qualità delle superfici, in grado di avvolgere il guidatore ponendolo al centro della scena.   
La scelta della trazione posteriore non è solo un tributo alle radici più autentiche del mito Alfa Romeo, è anche una soluzione tecnica che assicura prestazioni elevate e grande divertimento ed emozioni di guida. Ulteriori peculiarità della Giulia sono l'ottimale distribuzione dei pesi tra i due assi,  le sospensioni raffinate (brevetto Alfa Romeo) e lo sterzo più diretto del segmento. Inoltre, per raggiungere il miglior rapporto peso/potenza (nel caso della versione Quadrifoglio è inferiore a 3), l'Alfa Romeo Giulia coniuga le straordinarie prestazioni dei suoi motori con l'ampio impiego di materiali ultra-leggeri quali fibra di carbonio, alluminio e composito di alluminio e materiale plastico.

Fedele alla tradizione Alfa Romeo, la nuova Giulia offre soluzioni tecniche uniche che ne fanno il punto di riferimento del suo segmento. Tra i contenuti più sofisticati si segnalano l'Integrated Brake System (IBS), che riduce sensibilmente  lo spazio di frenata, e le sospensioni attive per un comfort eccezionale. Sono esclusivi della versione Quadrifoglio la tecnologia Torque Vectoring, per un'eccezionale ripartizione della coppia tra le due ruote sull'asse posteriore, e l'Active Aero Splitter che gestisce in modo attivo la deportanza a velocità sostenute.
Al Salone di Ginevra sono esposte quattro versioni: tre Giulia Super con motorizzazione 2.2 Diesel da 180 CV o 2.0 benzina 200 CV e una Giulia Quadrifoglio con motore 2.9 V6 Biturbo benzina da 510 CV. In particolare, le versioni Super presentano due ambientazioni interne caratterizzate da rivestimenti in pregiata pelle pieno fiore per sedili e plancia in abbinamento a finizioni interne in vero legno, oltre a cerchi da 18", contenuti tecnologici quali il sistema di infotainment Connect 3D Nav da 8.8" e gli esclusivi comandi cambio in alluminio solidali al piantone dello sterzo.
La Giulia Quadrifoglio di colore Rosso Competizione si presenta nella configurazione più sportiva caratterizzata da cerchi da 19" ultraleggeri, impianto frenante carboceramico e sedili Sparco con guscio in carbonio.

Web Magazine Passione Auto Italiane: Seguici cliccando qui
Facebook, Google+, Twitter, Instagram e YouTube @Passione_AUTO_Italiane
redazionewm@outlook.com


Commenti

  1. Che dire. Meravigliosa. In blu poi, è veramente elegante secondo me, magari con dei cerchi bruniti però ;)

    RispondiElimina
  2. Bella, è ancora più elegante della QV, l'Alfa sta tornando alla grande.

    RispondiElimina
  3. adesso dovranno TASSATIVAMENTE fare la Giulia SW.... altrimenti perderanno quote di mercato perchè le SW sono le più vendute.....
    DF

    RispondiElimina
  4. Bellissima ma che fine ha fatto la preannunciata versione diesel 2.2 da 135 cv? arriverà in seguito?

    RispondiElimina
  5. le versioni diesel arriveranno a breve, col nuovo 2.2 nelle versioni da 135 a 200 cavalli

    RispondiElimina

Posta un commento

Controllo dei messaggi

Post popolari in questo blog

Dalla Germania arriva la conferma dell'arrivo di 4 Alfa Romeo e 3 Fiat entro il 2019. Ecco quali...

Lo stabilimento di Pomigliano d'Arco: lo stabilimento pluripremiato e visitato dai tecnici della Volkswagen

Fiat C-SUV 2019

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio, il SUV più veloce del mondo con il record sul giro al Nürburgring

All’esordio su Giulietta i nuovi Pack Tech con Apple CarPlay e Android Auto e Pack Carbon Look

Al via gli ordini della Fiat 500X Model Year 2018 con Apple Car Play, Android Auto e Uconnect 7"

Perché Lancia è arrivata ad avere la sola Ypsilon solo per l'Italia. La storia dagli anni 90 ad oggi.