Facebook - Google+ - Twitter - Instagram - YouTube -
passioneautoitaliane.it - redazionewm@outlook.com

martedì 1 marzo 2016

Abarth 124 Spider e novità a Ginevra 2016


Seguici cliccando qui

Abarth torna sul palcoscenico internazionale del Salone di Ginevra 2016 con una grande novità: l’esordio della Abarth 124 spider.
È l’erede dell’omonima roadster che portò Fiat a vincere il suo primo Campionato Europeo Rally negli anni Settanta ed è, come l’antesignana, una vettura divertente e non convenzionale, destinata a diventare un’icona del piacere di guida. Come ogni Abarth, infatti, la nuova 124 spider è pensata per le emozioni e per le performance e ha tutte le qualità per appagare anche i piloti più esigenti: trazione posteriore, sospensioni raffinate e un motore turbo 1.4 MultiAir a quattro cilindri da 170 CV sotto il cofano, nella versione con cambio manuale a 6 marce o con cambio automatico Sequenziale Sportivo Esseesse a 6 marce con selettori al volante. Anche lo stile e le proporzioni della vettura esprimono il massimo del dinamismo: silhouette slanciata, cofano lungo, due posti con una seduta a ridosso dell’asse posteriore per “sentire” al meglio la strada. Il design degli interni rispecchia la cura artigianale orientata alla performance che caratterizza da sempre il marchio dello Scorpione, senza tralasciare i dispositivi per la sicurezza e per il comfort.

Abarth 695 biposto Record
Accanto alla nuova spider, il pubblico potrà ammirare anche la Abarth 695 biposto Record, la versione che celebra il 50esimo anniversario dei due record di accelerazione (sul quarto di miglio e sui 500 metri) firmati da Carlo Abarth presso l’Autodromo di Monza nel 1965.
È caratterizzata da un’esclusiva livrea “Giallo Modena” con finiture in “Tar Cold Grey” e badge “695 Record” smaltato sulla fiancata.
Sotto il cofano il motore 1.4 T-jet, portato per la prima volta a 190 CV per assicurare performance eccellenti: 230 km/h di velocità massima e 5,9 secondi per accelerare da 0 a 100. Questa edizione speciale è dotata di un gran numero di caratteristiche tecniche provenienti direttamente dal mondo racing, come ad esempio la barra antirollio ultraleggera in titanio, i cerchi in lega da 18”, l’impianto frenante Brembo sovradimensionato, gli scarichi Akrapovič, gli ammortizzatori idraulici regolabili e il differenziale autobloccante meccanico.

Abarth 595 Competizione
Spazio anche per la Abarth 595 Competizione, nata dall'esperienza acquisita dai tecnici dello Scorpione sui campi di gara ed equipaggiata con un propulsore 1.4 T-Jet 180 CV Euro 6 dotato di turbocompressore Garrett, disponibile con cambio manuale a cinque marce o cambio Abarth sequenziale robotizzato. La vettura prestazionale, capace di raggiungere i 225 km/h, è esposta sullo stand in livrea Full Black.

Racing
Le competizioni sono parte fondamentale del DNA di Abarth, e per il 2016 si profila una stagione agonistica estremamente impegnata per il brand. Andranno in scena il Trofeo Abarth che vede protagoniste le Abarth 500 Assetto Corse e le Abarth 695 Assetto Corse Evoluzione, i campionati di Formula 4 in Italia e in Germania. Da quest’anno viene introdotta anche la Coppa Abarth Classiche, in cui gareggeranno per la prima volta modelli d’epoca.

Digital
Il 1° marzo nasce “The Scorpionship”, l’unica community ufficiale Abarth dedicata ai possessori delle vetture, ai collezionisti, ai membri dei club Abarth e ai semplici appassionati. Tutti possono iscriversi compilando l’apposito modulo presente sul sito scorpionship.abarth.com. Inizialmente, la community sarà attiva in Italia, Germania, Regno Unito, Svizzera e Francia, per poi estendere il proprio raggio d’azione a tutta l’Europa a partire dal mese di maggio. Essere membro di “The Scorpionship” garantisce grandi vantaggi in termini di promozioni e di attività sportive, anche attraverso raduni che coinvolgeranno tutti i fans. 

Stand
I dettagli dello stand dello Scorpione a Ginevra evocano le Officine Abarth attraverso dettagli quali putrelle di ferro, cemento grezzo, lamiere lucidate dal passaggio di pneumatici. Al pubblico sembrerà davvero di visitare la bottega di un meccanico che, con passione e precisione, lavora su un motore. È l’eredità di Carlo Abarth, fatta  di cura artigianale applicata al costante progresso tecnico e alla performance.
Le Officine Abarth, quindi, sono oggi un luogo ricco di storia ma più che mai proiettato al futuro: l’ideale ambientazione per il lancio della nuova Abarth 124 spider.
La nuova Abarth 124 spider
La nuova Abarth 124 spider punta a fare innamorare una nuova generazione di appassionati grazie alle sue prestazioni e al suo DNA tecnico. Assicura un'autentica esperienza roadster - ricca di emozione, tecnologia e sicurezza - unita a un design tutto italiano. Sarà disponibile a partire da settembre, con prezzi a partire da 40.000 € per tutta l’Europa.

DNA prestazionale
La nuova Abarth 124 spider garantisce tutta l’emozione e la gioia di guidare che solo una vera spider può offrire. Sviluppata grazie alla Squadra Corse Abarth, la vettura esemplifica perfettamente i valori portanti del brand: prestazioni, cura artigianale ed eccellenza tecnica. Questa è l’automobile che farà nuovamente sorridere chi avrà la fortuna di guidarla. 

Trazione posteriore con differenziale autobloccante meccanico 
La 124 spider è pensata per le emozioni e per le performance e ha tutte le qualità per appagare anche i piloti più esigenti. Per un dinamismo eccezionale, l’Abarth 124 spider è dotata di un differenziale autobloccante meccanico di serie, per garantire motricità e trazione anche nelle situazioni più critiche e fornire un comportamento dinamico impareggiabile.

Ripartizione dei pesi perfetta e design leggero
Abarth 124 spider nasce per creare un nuovo paradigma di riferimento nel segmento delle roadster sportive, e lo fa con la forza dei numeri.
Le masse sono concentrate all’interno del passo, anche grazie al motore installato dietro l’asse anteriore, per garantire un’agilità ottimale e un feeling di guida di livello superiore. La meccanica raffinata e l’impiego di materiali speciali hanno permesso di limitare il peso a soli 1060 kg, per un rapporto peso/potenza di 6,2 kg/cv, il migliore della sua categoria; inoltre, la perfetta ripartizione dei pesi in ordine di marcia di 50/50 garantisce feedback e agilità eccellenti. Avendo fatto tesoro delle lezioni apprese dalla gamma racing di Abarth, l’ossessione per la leggerezza ha spinto il brand a eliminare ogni singolo grammo non necessario dalla vettura: ad esempio, per ottenere la conformità ai severi standard riguardanti la sicurezza dei pedoni, è stato sviluppato un sistema con cofano attivo che consente di non intervenire con modifiche che aumenterebbero il peso complessivo e danneggerebbero il bilanciamento della vettura. Tramite sensori sulle traverse e due piccole cariche pirotecniche posizionate nel vano motore, il sistema è in grado di rilevare l’urto contro un pedone e di attivarsi in pochi millisecondi, creando uno spazio di sicurezza tra cofano e motore, attenuando così le conseguenze dell’impatto.

Meccanica da supercar e schema delle sospensioni
Le sospensioni della 124 spider utilizzano uno schema a quadrilatero alto all'anteriore e una architettura multilink a 5 bracci al posteriore. Il setup è calibrato specificamente per aumentare la stabilità in curva e in staccata. Il feedback di guida sullo sterzo è stato ottimizzato attraverso una taratura sportiva specifica del sistema di servoassistenza. 
L’impostazione dinamica di Abarth garantisce al cliente di poter sfruttare pienamente la trazione posteriore, puntando sempre al massimo piacere di guida. Inoltre, gli ammortizzatori Abarth by Bilstein, le molle a taratura specifica e le barre antirollio maggiorate forniscono una maneggevolezza e una precisione di guida ottimali. 
L’impianto frenante Brembo, con pinze fisse anteriori in alluminio a quattro pistoncini, garantisce spazi di frenata minimi e un’ottima resistenza al surriscaldamento anche dopo un uso aggressivo prolungato, per un feeling del pedale sempre piacevole e sicuro.

Un motore potente e cambi sportivi per un’esperienza di guida senza paragoni
L’Abarth 124 spider è dotata di un potente e affidabile motore turbo a quattro cilindri da 1,4 litri con tecnologia MultiAir. Il propulsore eroga 170 CV (ovvero circa 124 cavalli per litro) e 250 Nm di coppia, per una velocità massima di 232 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,8 secondi. Inoltre, dal momento che il sound del motore è un elemento fondamentale in ogni vettura Abarth, la dotazione di serie comprende lo scarico Record Monza con sistema dual mode che permette di variare il percorso dei gas di scarico al variare del regime del motore e di generare un suono intenso e profondo. 
La spider è disponibile con cambio manuale a 6 marce o con il cambio automatico Sequenziale Sportivo Esseesse. Il primo garantisce innesti precisi e rapidi, grazie alla leva diretta a corsa corta. 
Il cambio Sequenziale Sportivo Esseesse è stato oggetto di un’attenta messa a punto per sfruttare la meglio la coppia del motore e trasmettere sensazioni dirette e non filtrate. Gestibile sia attraverso la leva sul tunnel che attraverso le palette al volante, offre cambiate rapidissime. 

Sensazioni di guida pure
L’Abarth 124 spider è dotata di dispositivi elettronici e caratteristiche di sicurezza attiva all’avanguardia; tuttavia, per garantire che nella guida in pista sia in grado di fornire le sensazioni proprie delle auto da corsa, la nuova 124 spider consente al pilota di disinnestare i controlli elettronici, per vivere appieno il perfetto bilanciamento meccanico e la risposta lineare del motore, veri marchi di fabbrica di un’autentica auto sportiva a trazione posteriore.
I controlli elettronici sono integrati dal Drive Mode Selector, un dispositivo di gestione delle prestazioni, operabile attraverso una levetta sul tunnel centrale, che permettere di scegliere tra due diversi settaggi: “Normal” e “Sport”, il primo destinato alla guida di tutti i giorni, il secondo ottimizzato per una guida sportiva. Il sistema è in grado di intervenire su più parametri: coppia massima erogabile, risposta del pedale dell’acceleratore, livello di intervento del servosterzo, soglia di intervento dei controlli di stabilità e trazione (se non disinseriti per la guida in pista), sound allo scarico attraverso la gestione motore in fase di cambiata. Inoltre, per le vetture dotate di cambio automatico, interviene sui punti di cambiata e sulla velocità nei passaggi di marcia.

Officine Abarth: alta tecnologia, cura artigianale
Le Officine Abarth, basate a Mirafiori, sono il luogo in cui la 124 spider diventa ancor di più l’archetipo della maestria italiana per i motori. La 124 riceve un trattamento speciale da parte dei tecnici di Abarth, veri appassionati di automobili: gli uomini e le donne di Abarth conferiscono tutto il loro valore a un prodotto già eccezionale aggiungendo il kit racing antiriflesso, un trattamento nero opaco per cofano e bagagliaio; il kit racing Alcantara® che eleva la qualità complessiva degli interni, garantendo al contempo una vera sensazione di guida sportiva grazie alle sue finiture scure e al suo grip; e infine lo scarico Record Monza di serie, per prestazioni del motore ineguagliabili e un sound inconfondibile.
Ogni vettura viene collaudata e certificata da un tecnico Abarth e, per sottolineare l’esclusività dell’Abarth 124 spider, viene applicata una targhetta metallica che riporta il numero progressivo. Le prime 2.500 vetture della produzione 2016 saranno infatti numerate: un numero unico per un cliente unico.

Design fedele al DNA Abarth
Il design della Abarth 124 spider riflette l’eccezionale schema meccanico della vettura (caratteristica chiave per ottenere proporzioni perfette in una vettura sportiva): il lungo cofano sottolinea l’importanza del motore e la grande potenza della vettura, i corti sbalzi ne esaltano l’agilità e l’abitacolo vicino all’assale posteriore per permettere al guidatore di sentire la strada.

Il rapporto abitacolo/cofano è simile a quello delle auto da corsa. Dal parafango anteriore emerge una linea orizzontale che si slancia verso il retro poi raccordarsi alla linea posteriore vicino al fanale: è una chiara reinterpretazione della carrozzeria della storica 124 spider.
Il design è stato sviluppato pensando alle prestazioni: l’ampia presa d’aria del paraurti anteriore e l’estrattore aerodinamico di quello posteriore sono stati affinati in galleria del vento, come pure lo spoiler posteriore e il frangivento che contribuiscono a gestire al meglio i flussi d’aria.
Le finiture dei cerchi in lega da 17”, della cornice del parabrezza e dei roll bar sono in colore “Grigio Forgiato”, scelto per sottolineare l’anima grintosa e tecnica della vettura.
All’interno del paraurti sono inseriti due elementi a contrasto con il nero della griglia: uno spoiler anteriore e un tappo gancio traino color “Rosso Corsa” che caratterizzato il look del frontale e richiamano la presenza del classico gancio traino rosso da track day. Il rosso è richiamato inoltre nelle calotte degli specchietti retrovisori. Questi tre elementi, qualora in combinazione con le vernici rossa e blu della carrozzeria, saranno presenti in colore Grigio Titanio.

Insieme alla calandra esagonale anteriore, le linee originali del frontale contribuiscono a conferire alla vettura una spiccata personalità. Le "gobbe" sul cofano sottolineano la posizione longitudinale del motore: si tratta di un richiamo alla 124 spider originale. Gli esclusivi fari a LED, anteriori e posteriori, aggiungono espressività alla vettura, di giorno e di notte. Un dettaglio importante dei fanali posteriori sono gli inserti in tinta carrozzeria che formano una superficie luminosa ad anello. 

La parte posteriore della Abarth 124 spider è caratterizzata da due elementi: la sezione a coda di rondine dei parafanghi posteriori e le luci posteriori orizzontali, che riprendono caratteristiche proprie dell'antesignana. La forma dei parafanghi posteriori, la cui superficie superiore rientra verso il cofano baule, dona al retro dell'auto una caratteristica sagoma a V. 
L’automobile è disponibile in cinque diverse colorazioni: due tonalità pastello, “Bianco Turini 1975” e “Rosso Costa Brava 1972”, e tre  metallizzate, “Blu Isola d’Elba 1974”, “Grigio Portogallo 1974" e “Nero San Marino 1972”. Anche il nome di queste colorazioni intende essere un tributo ai prestigiosi successi ottenuti dal marchio nel mondo dei rally. La colorazione di serie è il Nero San Marino 1972. L’Abarth 124 spider è dunque l’unica della sua categoria ad essere offerta di serie con una vernice metallizzata.
Come detto, le vetture sono dotate di cofani con trattamento nero opaco. Questa finitura è un chiaro richiamo alla storica Abarth 124 Rally che adottava questa soluzione per ridurre i riflessi del sole sul pilota. Il cliente potrà però scegliere di avere la propria Abarth 124 spider con cofani in tinta carrozzeria, senza alcun aggravio di costo.


Design interni
Anche l’interno rispecchia il DNA Abarth, con un’impronta complessiva orientata a garantire una perfetta ergonomia. I sedili in pelle, contenitivi e al contempo molto confortevoli, mantengono il guidatore in una posizione di guida ideale, più bassa e arretrata possibile, per poter avvertire meglio ogni movimento laterale della vettura. Inoltre, i comandi sono perfettamente in linea con l’impostazione sportiva della vettura: la posizione della pedaliera in alluminio, il volante verticale e la leva del cambio corta garantiscono un’esperienza di guida totalmente coinvolgente. La plancia presenta un ampio contagiri con sfondo rosso in posizione centrale di fronte al pilota e il sistema di avviamento a pulsante senza chiave.
Il comfort è garantito dai sedili riscaldati di serie, oltre che dall’ottimo isolamento fornito dal parabrezza acustico, dal lunotto antirumore e dalla capote doppio strato. Quest’ultima è studiata per poter essere aperta e chiusa con un’unica mano dal posto guida ed in pochi secondi. Una volta ripiegata dietro i sedili non occupa spazio all’interno del bagagliaio.

Sicurezza attiva e passiva
La nuova Abarth 124 spider è dotata di numerosi e avanzati dispositivi di sicurezza, sia attiva che passiva. Oltre all’ABS, è di serie l’EBD, che regola la ripartizione della frenata tra avantreno e retrotreno in modo da minimizzare gli spazi di arresto e garantire l’assetto corretto in tutte le condizioni di carico del veicolo. Di serie ovviamente anche l’ESC, per un controllo ottimale del veicolo in tutte le condizioni di guida, In particolare in situazioni critiche, in presenza di neve, ghiaccio o asfalto deteriorato.
Se viene rilevata una differenza tra l'azione del conducente sul volante e la traiettoria del veicolo, l'ESC applica una azione frenante selettiva e agisce sull'acceleratore per riportare il veicolo in sicurezza. Un’estensione del sistema ESC è l’ERM, che ne sfrutta i sensori per calcolare se il veicolo è in una situazione di rollio eccessiva e interviene azionando i freni separatamente e modulando l’erogazione del motore secondo necessità. Tutti questi dispositivi possono essere disinseriti completamente durante la guida in pista, per consentire al pilota di sfruttare al massimo il grande bilanciamento e le capacità dinamiche della Abarth 124 spider e vivere pienamente una sensazione di guida pura e diretta. 

Le cinture di sicurezza sono a tre punti, dotate di Constant-Force Retractors (CFR), un dispositivo che controlla il grado di forza esercitato dalla cintura e gradualmente la rilascia in maniera controllata. Su richiesta il pack Visibility Plus che offre fari adattativi full-LED autolivellanti e con orientamento automatico, per garantire il massimo comfort di guida, anche in condizioni di scarsa visibilità. Ad essi sono abbinati sensore pioggia, sensore crepuscolare e sensori di parcheggio.
Dotazioni: sportività e comfort
La nuova Abarth 124 spider è dotata di un quadro strumenti a tre indicatori - un ampio contagiri al centro, un tachimetro sulla destra e un display sulla sinistra - che consentono al guidatore di tenere sott'occhio con facilità tutte le informazioni riguardanti il veicolo.

Di serie climatizzatore manuale, stereo con quattro altoparlanti, lettore mp3, ingressi USB e AUX, cruise control, specchietti retrovisori esterni regolabili elettricamente.
Tra le altre dotazioni disponibili su richiesta, il pack Sound Plus che offre unsistema infotainment integrato, gestibile attraverso una manopola ergonomica ed intuitiva sul tunnel centrale. Include un touchscreen a colori da 7 pollici, sintonizzatore digitale DAB, due prese USB, ingresso AUX, e connettività Bluetooth. È abbinato ad un sistema Hi-Fi Bose con 9 altoparlanti di cui 4 integrati nei poggiatesta. Il pack include inoltre il climatizzatore automatico.

Racing
Le competizioni sono parte fondamentale del DNA di Abarth. I costi di gestione e di iscrizione non eccessivi attraggono sempre più partecipanti, anno dopo anno. Molti piloti sono giovanissimi, e per loro le gare diventano quindi concrete opportunità per emergere nell'automobilismo sportivo. Ma non solo: da quest’anno entrano in scena anche le auto storiche che prendono parte alla Coppa Abarth Classiche.
Si profila dunque per il 2016 una stagione agonistica ancora più intensa, con la conferma del Trofeo Abarth che vede protagoniste le Abarth 500 Assetto Corse e le Abarth 695 Assetto Corse Evoluzione, e dei campionati di Formula 4 in Italia e in Germania. Per le Abarth 500 si tratta dell’ottava stagione agonistica, in un campionato di portata internazionale vista la grande partecipazione di piloti stranieri.

Il Trofeo Abarth 2016 si articola su sette appuntamenti, il primo dei quali di scena il 1° maggio sul circuito italiano di Monza. La spettacolare sfida proseguirà il 29 maggio sul circuito di Imola (BO); il 12 giugno a Misano Adriatico (RN); il 3 luglio a Magione (PG). Il 24 luglio tappa austriaca a Spielberg bei Knittelfeld sul Red Bull Ring, poi il rientro in Italia a Vallelunga (Roma) l’11 settembre prima che il campionato raggiunga il momento clou al Mugello (FI) il 16 ottobre.

Sette appuntamenti, da tre gare ciascuno, anche per l’Italian F4 Championship powered by Abarth. Esordio il 10 aprile sul circuito di Misano Adriatico (RN) e si conclude il 16 ottobre ad Adria (Rovigo). L’ADAC Abarth F4 Championship, con 8 appuntamenti sempre con 3 gare ciascuno, esordisce il 17 aprile sul circuito di Oschersleben e termina il 2 ottobre a Hockenheim.

Nella scorsa stagione, la Formula 4 ha permesso a molti giovanissimi piloti provenienti dalle competizioni kart di dimostrare il loro talento in pista, con un’elevatissima presenza internazionale in entrambi i campionati. In Italia erano ben 19 le nazioni rappresentate, a  testimonianza della bontà di una formula fortemente voluta dalla Federazione Internazionale dell’Automobile, e appoggiata dall'ACI Sport e da ADAC, che hanno scelto Abarth come partner in questa appassionante avventura.

Visto il grande successo riscontrato in Italia e in Germania, la Casa dello Scorpione ha deciso di sostenere anche quest’anno la seconda edizione del Campionato F4 in Germania, proseguendo il suo impegno anche in quello italiano in veste di sponsor e fornitore ufficiale di motori.
Il motore 1.4 Turbo t-Jet, da 160 CV, derivato da quello disponibile sulle 595 stradali e che utilizzano anche le Abarth impegnate nei Trofei Abarth, ha equipaggiato ed equipaggerà tutte le monoposto partecipanti, costruite dall'italiana Tatuus. Nel 2015 sono stati più di 40 i giovanissimi piloti impegnati nella serie tedesca e oltre 30 in quella italiana. 

Per Abarth l’innovazione non può prescindere dalla tradizione e quindi, per il 2016, il brand ha allargato i propri orizzonti agonistici impegnandosi anche nel settore delle vetture storiche, con l’organizzazione della Coppa Abarth Classiche. Articolata su cinque appuntamenti in Italia, tre cronoscalate e due gare in circuito, la Coppa Abarth Classiche permetterà a tutte le Abarth storiche di tornare a lottare in pista e in salita in un campionato con un montepremi specifico e una serie di iniziative collaterali durante gli eventi agonistici. Si tratta di un ulteriore e tangibile modo di tributare i giusti riconoscimenti alla storia di prestazioni, sportività e primati dello Scorpione, che rientra nell’ambiziosa iniziativa “Abarth Classiche”.

Dal punto di vista tecnico, la Abarth 695 Assetto Corse nel 2016 potrà essere dotata del nuovo cambio Sequenziale Evoluzione ad azionamento pneumatico con shift paddle su richiesta. Il kit comprende inoltre funzionalità di grande impatto, che aumentano ulteriormente il livello tecnico e prestazionale già molto apprezzato dai piloti, come il Launch Control e il limitatore di velocità per impostare la velocità di entrata nella corsia dei box.
I clienti racing, infine, potranno richiedere un kit esclusivo composto da un serbatoio carburante più grande e dalla regolazione dell’altezza da terra, necessaria a compensare il cambiamento di ripartizione dei pesi in caso di partecipazione a competizioni endurance.

Digital
Il 1° marzo nasce a “The Scorpionship”, l’unica community ufficiale Abarth dedicata ai possessori delle vetture, ai collezionisti, ai membri dei club Abarth e ai semplici appassionati. Tutti possono iscriversi compilando l’apposito modulo presente sul sito scorpionship.abarth.com.
Inizialmente, la community sarà attiva in Italia, Germania, Regno Unito, Svizzera e Francia, per poi estendere il proprio raggio d’azione a tutta l’Europa a partire dal mese di maggio.
Essere membro di “The Scorpionship” garantisce grandi vantaggi a partire dalla “Scorpionship News”, una sezione sul sito Abarth dedicata alla community con anteprime, eventi e ultime notizie su prodotti, kit e accessori. Inoltre, i membri possono usufruire di promozioni speciali sugli acquisti effettuati tramite lo store online di Abarth e su kit e accessori Mopar, senza dimenticare i concorsi a premi esclusivi ad essi riservati!
Viene altresì fornita la possibilità unica di collaborare con il team racing di supporto alle squadre corsa durante le tappe del Trofeo Abarth o di trascorrere un fine settimana a bordo della Abarth 695 Biposto. 

L’adesione alla community dà diritto a ricevere la “Scorpionship card”, una tessera nominale che consente di accedere alle promozioni, di partecipare ai concorsi e di iscriversi agli eventi che animeranno il panorama internazionale. In estate, Abarth organizzerà il primo raduno “The Scorpionship”: un weekend in pista con attività dinamiche a bordo della propria vettura e test drive con piloti professionisti, all’insegna della performance.

Stand e merchandising
Le Officine Abarth si trasferiscono a Ginevra per il lancio della Abarth 124 spider. Si tratta di un luogo senza tempo ricreato grazie all’utilizzo di materiali che richiamano i luoghi originali in cui la magia dello Scorpione ha preso forma: ferro, cemento grezzo, lamiere, lucidate dal passaggio degli pneumatici, reti metalliche. I banconi da lavoro rievocano il laboratorio artigianale: chiavi inglesi, putrelle e materiali grezzi.
Il nuovo stand di Abarth è stato concepito per permettere al visitatore di percepire il lavoro artigianale, cuore pulsante di ogni singola auto che passa per questo luogo ricco di storia e proiettato più che mai al futuro. Nelle Officine Abarth, i meccanici lavorano fino a notte inoltrata per combinare al meglio tecnologia e tradizione, alla ricerca della performance perfetta.

Una nuova linea di merchandising Abarth ispirata ai kit di trasformazione
In occasione del salone di Ginevra Abarth presenta la nuova linea di merchandising che prende spunto dalle casse contenenti i kit di trasformazione. Una gamma ispirata all’iconico contenitore dei ricambi, simbolo del DNA di elaborazione e performance proprio del brand.
Essenziale e in perfetto stile Abarth, la collezione è realizzata in vero legno di pino e presenta una linea Office e una dedicata agli accessori Home&Design. Inoltre, presso il Mopar Store allestito nello stand Abarth saranno disponibili diverse collezioni realizzate in collaborazione con marchi di prestigio come Breil e Kappa, oltre a quella dedicata alla 695 Biposto. Inoltre in anteprima sarà presentata una selezione di oggetti ispirati all’Abarth 124 spider, caratterizzati da materiali pregiati e dettagli di qualità che solo il made in Italy può garantire. 

Infine, grazie alla distribuzione di materiale informativo e agli appositi materiali esposti nello stand, i visitatori potranno conoscere i prodotti di FCA Bank, società finanziaria specializzata nel settore automobilistico. La società è operativa nei principali mercati europei, e in Svizzera con FCA Capital Suisse SA, con un'unica mission: supportare le vendite di autoveicoli di tutti i marchi Fiat Chrysler Automobiles mediante prodotti finanziari innovativi e servizi ad alto valore aggiunto dedicati alla rete dei concessionari, ai clienti retail e alle aziende.







Web Magazine Passione Auto Italiane: Seguici cliccando qui
Facebook, Google+, Twitter, Instagram e YouTube @Passione_AUTO_Italiane
redazionewm@outlook.com

4 commenti:

  1. Una sola parola, SPETTACOLO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Finalmente FIAT torna nei rally.
    Bella cattiva anche la 124 Spider Abarth. Bellissimi i cerchi e bellissima l'idea di verniciare di nero, il cofano motore e il baule. Scelta che rende la macchina veramente cattiva.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non mi sembra che sia stata ancora presa una decisione simile, è solo un "prototipo" in veste rally

      Elimina
  3. stupendissima !!! ... non ho altre parole

    RispondiElimina

Controllo anti SPAM ATTIVO!!! Spam e offese vengono eliminati in automatico!!!