Facebook - Google+ - Twitter - Instagram - YouTube -
passioneautoitaliane.it - redazionewm@outlook.com

giovedì 25 febbraio 2016

Jeep al Salone di Ginevra 2016




Jeep e il suo spirito leggendario tornano all'86° Salone di Ginevra su uno stand ricco di storia e fascino, dove esemplari di ieri e modelli attuali si alternano per celebrare i 75 anni del brand. Più che un traguardo importante, si tratta di una pietra miliare nell'ambizioso futuro del marchio, che verrà affrontato con la stessa determinazione con cui Jeep, nel 2015, ha portato a segno la quota di mercato e le immatricolazioni record in Italia, il terzo anno consecutivo di successi commerciali nell'area EMEA e il quarto anno consecutivo a livello globale.

La storia di Jeep è costellata da numerosi primati e da modelli leggendari, a iniziare dall'inarrestabile Willys-Overland MB del 1941 e dalla famosa CJ-2A (Civilian Jeep) del 1945 che ha dato vita al veicolo fuoristrada di massa moderno. Ma Jeep è anche pioniere degli Sport Utility Vehicle, il segmento nato nel 1946 con il lancio della Willys Wagon che garantiva versatilità e spazio per 7 persone. Inoltre, il marchio Jeep è stato pioniere fin dal 1963 nel segmento "Premium Large SUV" con la Jeep Wagoneer, e in seguito ha nuovamente rivoluzionato il segmento dei SUV con l'introduzione nel 1984 della Jeep Cherokee, il primo SUV mai prodotto con carrozzeria monoscocca.

Sono solo alcune delle pietre miliari del marchio Jeep che i visitatori del Salone potranno conoscere da vicino ammirando tre preziosi esemplari: una Willys-Overland MB del 1941, una Willys Wagon del 1946 e una Jeep Wagoneer del 1963. E a conferma del percorso compiuto da Jeep, dal passato al presente, sullo stand saranno in mostra le nuove edizioni speciali "75th Anniversary" che saranno disponibili nelle concessionarie a partire da maggio. Progettate per festeggiare l'anniversario del marchio, queste versioni sono caratterizzate dall'eccellenza tecnica di Jeep® - in termini di meccanica, capacità fuoristradistiche e non solo - da una ricca dotazione che le pone al top della gamma. Sono inoltre immediatamente riconoscibili per i dettagli estetici dedicati e l'esclusiva livrea disponibile solo su questa versione.

La leggenda Jeep continua con il debutto di Cherokee Overland, la nuova versione top di gamma che coniuga le leggendarie doti off road del marchio con un allestimento ancora più raffinato ed elegante. Sotto i riflettori anche la nuova serie speciale Renegade Dawn of Justice protagonista del film "Batman v Superman: Dawn of Justice" prossimamente nelle sale dal 23 marzo, e l'esclusiva Grand Cherokee SRT Night, l'ultima declinazione del modello Jeep più veloce e potente mai realizzato. Completa l'esposizione sullo stand (5130, Hall 5) un'esclusiva show-car Cherokee progettata dal nuovo ed esclusivo atelier della personalizzazione Garage Italia Customs.

Ripercorrere i settantacinque anni di storia che dividono l'attuale gamma Jeep dalla prima originale 4x4 del 1941, significa sfogliare alcune delle pagine più leggendarie dell'automobilismo moderno.

Tutto ha inizio nel 1941 quando viene prodotta l'inarrestabile Willys-Overland MB. Alla fine dell'impegno bellico, nel 1945, il veicolo si "trasforma" nel primo esemplare Jeep a uso civile, denominato CJ-2A (dove "CJ" sta per Civilian Jeep), dando così vita al primo fuoristrada moderno dell'industria automobilistica.

Il leggendario marchio americano diventa anche il pioniere dei SUV (Sport Utility Vehicle), un segmento che tuttora continua ad affascinare il pubblico. È il 1946 quando dalle linee di produzione esce la Willys Wagon, una station wagon con carrozzeria interamente in acciaio (la cui versione dotata di trazione integrale risale al 1949). Da allora, il brand americano ha contribuito a far evolvere questa categoria con continue novità: ad esempio, con Jeep Wagoneer - il predecessore dell'attuale Grand Cherokee - crea nel 1963 la fascia dei "Premium Large SUV". Tra le sue peculiarità l'adozione della trasmissione automatica (è la prima volta su una vettura 4x4) e una carrozzeria moderna e funzionale che si adattava sia alle strade di città sia ai tracciati sterrati.

Due decenni dopo, nel 1984, viene lanciata Jeep Cherokee (XJ). Con questo modello, che era il primo SUV con carrozzeria monoscocca, Jeep introduce un ulteriore elemento d'innovazione nel mercato e crea una nuova categoria di SUV. La nuova carrozzeria consente di incrementare la rigidità e di ridurre notevolmente peso e consumi. Un ulteriore balzo in avanti Jeep lo compie a metà del 1992 quando presenta la prima generazione del top di gamma Grand Cherokee, che negli anni definirà il nuovo standard di riferimento in termini di stile, qualità e prestazioni all'interno del segmento dei Premium SUV. Con le successive tre generazioni il marchio americano arricchirà la propria ammiraglia con nuovi contenuti tecnologici e ne perfezionerà le caratteristiche di guida su strada e in fuoristrada fino a raggiungere livelli di eccellenza.

Un ulteriore primato firmato Jeep si ha nel 2007 quando fa il suo esordio nel mercato Wrangler Unlimited, l'unica 4x4 open-air a quattro porte. Il modello Wrangler - lanciato nel 1987 e attualmente giunto alla sua terza generazione - è discendente diretto dell'originale Willys-Overland MB del 1941, oltre che la più autentica espressione dei valori Jeep. Il successo del modello si deve soprattutto alla sua naturale predisposizione alla "customizzazione" come dimostrano le versioni speciali, alcune prodotte in edizione limitata, che si sono succedute nel corso degli anni. Ciascuna di esse celebra una ricorrenza storica o un luogo arduo dove Wrangler offre il meglio di sé, assicurando sempre un'esperienza di guida senza eguali. 

Tra le tappe più significative nella storia del marchio vi è anche il 2013 quando, per la prima volta nel segmento dei SUV medi, debutta su Jeep Cherokee il dispositivo di disconnessione dell'asse posteriore che consente di ridurre il consumo di energia quando non è necessario utilizzare la modalità 4x4. Ma non è tutto: la nuova Jeep Cherokee è anche il primo "Medium SUV" a montare un cambio automatico a nove marce che assicura prestazioni eccellenti, emissioni ridotte e maggior efficienza nei consumi.

Arriviamo così al 2014 quando si apre un nuovo capitolo nella storia leggendaria del marchio: è il debutto di Renegade, la prima vettura Jeep con cui il brand entra ufficialmente nel crescente segmento degli "Small SUV". Costruita in Italia e venduta in oltre 100 Paesi, Jeep Renegade propone il primo cambio automatico a 9 marce della categoria e offre prestazioni di riferimento sia su strada che in off-road. Si tratta anche del primo SUV del segmento a essere dotato di un modulo di disconnessione dell'assale posteriore, abbinato agli avanzati sistemi 4x4 Jeep Active Drive e Jeep Active Drive Low.







Nella tradizione Jeep, con le serie speciali si è soliti festeggiare gli anniversari più importanti o la conquista dei luoghi più impervi. E oggi, per celebrare i suoi 75 anni di storia, il marchio presenta l'esclusiva edizione speciale "75th Anniversary", declinata su ciascun modello in gamma e che sarà disponibile a partire dalle date sotto indicate.

Prodotta a tiratura limitata tutti gli esemplari celebrativi si distinguono per la nuova livrea esclusivamente dedicata a questa versione, il badge "75th Anniversary", i cerchi di color bronzo, gli inserti esterni color bronzo e arancio e gli interni esclusivi contraddistinti dai sedili con il logo "75th Anniversary" a rilievo.

A Ginevra il pubblico potrà ammirare quattro esemplari, a iniziare da Renegade "75th Anniversary" nell'inedita livrea Jungle Green, equipaggiata con il 1.4 Turbo MultiAir II da 170 CV in abbinamento al cambio automatico a nove marce e all'esclusivo sistema 4x4 Active Drive Low. La dotazione comprende i cerchi da 18" color bronzo, l'esclusivo tetto apribile "MySky" con pannelli rimuovibili, sistema touchscreen UconnectTM 6,5" Radio Nav LIVE e i nuovi sedili in tessuto nero con impunture color arancione. In Italia, la vettura verrà commercializzata da maggio con il motore 2.0 Multijet 4WD, abbinato al cambio automatico o manuale, e nelle colorazioni Jungle Green, Alpine White, Solid Black e Granite Crystal.

Riflettori puntati anche su Jeep® Cherokee "75th Anniversary" esposta in livrea Brilliant Black ma disponibile anche nell'esclusivo colore Recon Green. In concessionaria a partire da maggio, la vettura è dotata del nuovo turbodiesel 2.2 MultiJet II da 200 CV con sistema 4x4 Jeep Active Drive II con unità di trasmissione della potenza a due velocità, marce ridotte e sistema Selec-Terrain® che adatta automaticamente la dinamica del veicolo per affrontare al meglio la strada. Negli interni risaltano i sedili in pelle Nappa con impunture color perla e arancio, mentre nell'ambito dell'infotainment spicca la radio touchscreen Uconnect da 8,4 pollici con navigatore e Bluetooth. Completano la dotazione tecnologica e praticamente full optional i fari anteriori bi-xeno e il tetto elettrico panoramico a due pannelli.

Anche di Jeep Wrangler è stata prodotta un'edizione "75th Anniversary" che sfoggia esterni di colore Sarge Green ed è equipaggiata con il potente motore Pentastar V6 da 3,6 litri. La dotazione di serie comprende griglia in tinta con feritoie e cornici dei fari color bronzo, cofano Power Dome con prese d'aria, differenziale a slittamento limitato, sistema di navigazione con impianto audio premium, sedili in pelle e Dual Top in tinta carrozzeria. In Italia sarà disponibile da settembre esclusivamente nella colorazione Sarge Green con motorizzazione 2.8 Diesel.

Completa l'esposizione Jeep® Grand Cherokee "75th Anniversary" con livrea Brilliant Black e gli imponenti cerchi in lega da 20'', anch'esso disponibile nell'esclusiva livrea Recon Green e nei concessionari a partire da giugno. Questa versione è equipaggiata con il potente MultiJet V6 da 3,0 litri e 250 CV abbinato al cambio automatico a otto marce. Gli interni sono caratterizzati dalla selleria in pelle con i sedili marchiati con il logo "75th Anniversary", mentre al centro della plancia spicca il sistema Uconnect con touchscreen da 8,4'' e navigatore. La dotazione non ha compromessi, ricca e tecnologica, con sistemi all'avanguardia come le sospensioni pneumatiche Quadra-Lift che permettono di variare l'altezza da terra del veicolo su cinque diversi livelli e ottenere il massimo in termini di prestazioni dinamiche sia su strada che nella guida off-road.

Jeep Cherokee Overland
A Ginevra fa il suo esordio Jeep Cherokee Overland. Disponibile a partire da maggio, la nuova versione top di gamma di Cherokee offre stile sofisticato, interni eleganti, dotazioni premium e come sempre le leggendarie doti off-road del marchio Jeep.

L'esemplare sullo stand si presenta nella nuova livrea Light Brownstone ed è equipaggiato con il motore turbodiesel 2.2 MultiJet II da 200 CV in abbinamento al cambio automatico a nove marce.

Il look della nuova Cherokee Overland è esclusivo e immediatamente riconoscibile, grazie ai paraurti, al sottoporta e al passaruota in tinta carrozzeria e ai nuovi cerchi in lega da 18" in alluminio lucido. Completano gli esterni i fari bi-xeno di serie e il logo "Overland" sul portellone posteriore.

Ricchissima la dotazione di serie che prevede: sedile guidatore e passeggero elettrici con quattro diverse regolazioni lombari, nuovo volante in pelle con inserti in legno, finiture in color argento anodizzato, sedili in pelle Nappa con logo "Overland" ventilati e riscaldati, tappetini Berber, impianto audio premium Alpine, radio Uconnect con touchscreen da 8,4", Bluetooth, Navigazione GPS e funzione di memorizzazione della posizione del sedile del guidatore e degli specchietti esterni, oltre che delle impostazioni dell'autoradio.

Sulla versione Overland sono di serie anche il tetto panoramico, il portellone posteriore elettrico, il Blind Spot Monitoring, il Rear Crosspath Detection con il sistema di assistenza al parcheggio ParkSense, il cruise control adattivo e il sistema smartbeam per l'utilizzo dei fari.


Jeep Renegade in edizione limitata è parte di una collaborazione di più ampio respiro tra Fiat Chrysler Automobiles e il film "Batman v Superman: Dawn of Justice" della Warner Bros Studios che esporrà la vettura a una platea straordinariamente vasta.

La versione speciale Renegade Dawn of Justice rende omaggio all'esordio del modello sul grande schermo nel film "Batman v Superman: Dawn of Justice", in uscita nel mese di marzo.
Jeep Renegade Dawn of Justice presenta una caratterizzazione estetica aggressiva data dalla livrea Granite Crystal con numerosi elementi verniciati in nero lucido quali i cerchi in lega da 18", le cornici dei fendinebbia e dei fari posteriori, la griglia frontale e il logo Jeep. Sotto il cofano, il propulsore MultiJet II da 1,6 litri e 120 CV con cambio manuale a sei marce.
La versione speciale Renegade Dawn of Justice sarà disponibile da marzo in selezionati mercati europei, tra cui l'Italia, in quattro diverse colorazioni: Granite Crystal, Carbon Black, Colorado Red e Alpine White.


La presenza di Renegade nello spazio espositivo verrà completata dalla versione Trailhawk dotata del sistema di trazione Jeep Active Drive Low ed equipaggiata con l'efficiente propulsore turbodiesel 2.0 MultiJet da 170 CV, abbinato al cambio automatico a nove marce. Caratterizzata da una livrea Solar Yellow e interni in pelle nera, la vettura si contraddistingue per cerchi in lega da 17", vetri scuri, Skid Plates, Hill Descent Control, gancio di traino, TPMS, climatizzatore bizona e specifici accessori Mopar.
Tra le principali dotazioni Mopar si segnalano le personalizzazioni nero lucido, come lo sticker sulla porta, la griglia frontale e gli specchietti, e un assetto estremamente off-road.


A Ginevra il marchio Jeep presenta la nuova edizione limitata della Jeep più veloce e potente di sempre: Grand Cherokee SRT Night. È caratterizzata da un look ancora più aggressivo rispetto alla versione normale e presenta le cornici della griglia frontale, dei montanti B e C e dei finestrini laterali di colore Matt Black. L'elemento decorativo frontale è invece in Satin Black, così come il logo sul cofano e sul portellone posteriore. Anche i cerchi da 20" presentano un'esclusiva colorazione Satin Black e sono stati disegnati per rendere ben visibili i performanti freni Brembo (di serie su tutti i Grand Cherokee SRT), in grado di arrestare l'auto da 100 a 0 km/h in soli 35 metri. Fra le dotazioni esclusive degli interni si segnalano i sedili in pelle Black Laguna con cuciture Silver, i braccioli delle porte e la consolle centrale in pelle con cornici  Black Chrome. Le tinte carrozzeria disponibili per Jeep Grand Cherokee SRT Night, includono Bright White, Maximum Steel e Brilliant Black.

Per quanto riguarda le prestazioni, SRT Night è dotata di un propulsore V8 da 6,4 litri, che eroga 468 CV (344 kW) di potenza e 624 Nm di coppia. La SRT Night accelera da 0 a 100 km/h in 5 secondi, e raggiunge la velocità massima di 257 km/h.

Jeep Grand Cherokee SRT e SRT Night 2016 è dotata di serie dell'esclusiva funzionalità Performance Pages, che attraverso una gamma aggiornata e più ampia di misuratori e rilevatori prestazionali permette di analizzare le proprie performance. Le nuove impostazioni consentono inoltre ai conducenti di personalizzare la propria esperienza di guida a seconda che si guidi su strada o su pista.

Inoltre, il sistema Launch Control ottimizza le prestazioni della Grand Cherokee SRT coordinando il motore, la trasmissione, la trazione, il controllo di stabilità e le sospensioni per consentire una partenza da record.

Completa la dotazione tecnologica e sportiva il sistema Selec-Track, che utilizza software a calibrazione professionale e consente al guidatore di selezionare fra le cinque modalità dinamiche Auto, Sport, Tow, Track e Snow a seconda delle condizioni stradali e al proprio stile di guida.

Il marchio Jeep si presenta al Salone di Ginevra con uno stand che si caratterizza per le geometrie pulite. Lo spazio è sobrio e dal carattere contemporaneo, suddiviso in diverse aree tematiche per valorizzare le vetture in esposizione e rappresentare le anime del brand. Materiali pregiati di origine naturale e finemente lavorati, quali legno e pietra, rimandano a un'ambientazione che unisce la natura e l'ambiente urbano attraverso una passerella espositiva in parquet. È un modo per sottolineare l'indole votata all'off-road più puro insieme al DNA premium. L'impiego di sinuose superfici ledwall rimarca l'approccio tecnologico e innovativo di Jeep.

L'evento svizzero è anche l'occasione ideale per annunciare la prestigiosa partnership, per il secondo anno consecutivo, tra il marchio Jeep e il Montreux Jazz Festival, una delle più importanti rassegne musicali del mondo che dispone di un archivio audiovisivo di oltre 5.000 ore di concerti live registrati a Montreux, protetto dall'Unesco nel registro della Memoria del Mondo. La collaborazione assume una valenza ancora più forte se si considera che quest'anno al settantacinquesimo anniversario di Jeep corrisponde la 50esima edizione del Montreux Jazz Festival. Un doppio anniversario che mette in risalto una storia condivisa d'innovazione, capacità di evolversi e di anticipare le tendenze, pur rimanendo sempre autentici e fedeli ai propri valori.

Sullo stand saranno esposte tre vetture del passato che raccontano la storia del marchio Jeep, della sua evoluzione e dei suoi primati: una Willys Wagon del 1946, una Jeep Wagoneer del 1963 e una Willys-Overland MB del 1941, quest'ultima posta su una pedana d'eccezione, creata con veri tronchi di diverse dimensioni e altezze. Inoltre, una postazione dedicata offrirà la possibilità, attraverso la tecnologia Oculus, di fare un viaggio nel tempo sulla "Jeep Time Machine" e vedere da vicino i modelli che hanno fatto la storia del marchio americano.

All'interno dello stand Jeep sarà anche possibile visitare l'area Mopar, il brand di riferimento per i servizi, il Customer Care, i ricambi originali e gli accessori per i marchi di FCA, in cui sarà esposto anche il merchandise. Infine, attraverso la distribuzione di materiale informativo e l'allestimento di alcuni materiali dedicati sullo stand, il pubblico potrà conoscere i prodotti di FCA Bank società finanziaria specializzata nel settore automobilistico. La società è operativa nei principali mercati europei - in Svizzera con FCA Capital Suisse SA - con un'unica mission: supportare le vendite di autoveicoli di tutti i marchi Fiat and Chrysler Automobiles attraverso prodotti finanziari innovativi e completi di servizi ad alto valore aggiunto dedicati alla rete dei concessionari, ai clienti privati e alle aziende.

News e video di Jeep EMEA sono disponibili su:
Blog Jeep: www.jeep-people.com


Web Magazine Passione Auto Italiane: Seguici cliccando qui
Facebook, Google+, Twitter, Instagram e YouTube @Passione_AUTO_Italiane
redazionewm@outlook.com

Nessun commento:

Posta un commento

Controllo anti SPAM ATTIVO!!! Spam e offese vengono eliminati in automatico!!!