Dal 2016 tornano disponibili le Fiat Punto all’ Arma dei Carabinieri



Ringraziamo la fonte soloaroma.it per averci concesso l'articolo 

La Renault Clio, appena arrivata, è già una storia finita. Potremmo dire che quella con l’utilitaria d’oltralpe è stata un’avventura, ma il vero amore è per la Fiat Punto.

Infatti, tutti hanno celebrato l’avvento della Renault Clio con la divisa dell’Arma, intesa come novità, ma pochi sanno la verità.

La realtà dei fatti, è molto più semplice: la scelta di acquistare la Renault Clio è stata scaturita in quanto essere la city-car disponibile nel bando CONSIP, un bando che per essere precisi metteva a disposizione 2.200 pezzi dell’auto francese, di cui solo 750 sono stati destinati all’ Arma dei Carabinieri, mentre poche unità saranno visibili con la divisa della Polizia di Stato. I dati ci dicono che il lotto non si estingueva mai, così l’Arma dei carabinieri per necessità ha deciso di acquistare la Clio.

Le novità in merito alle vetture di servizio e pattugliamento, sono cominciate con le ultime Fiat Punto, consegnate tra la fine del 2014 e i primi del 2015, quando oltre alla Fiat Punto con motorizzazione a gasolio, alcuni esemplari furono consegnati con motore a benzina; questo perché ci si è resi conto (dopo circa 5 anni dall’ingresso delle Fiat Grande Punto diesel), che i motori a gasolio consumano sì meno di un benzina, ma in città soffrono dannatamente la presenza del filtro anti particolato, costringendo le auto a frequenti soste presso le officine.

Le Renault Clio montano sia motori a benzina che diesel, entrambi da 75 CV, ma purtroppo sono euro 5, le ultime Fiat Punto a benzina al contrario rispettano la normativa antinquinamento euro 6, aspetto non trascurabile vista la situazione di smog delle principali città italiane.

Il 2016 porterà le ultime unità di Renault Clio, ma anche il fatto che la vettura francese non è più a listino CONSIP, ma al suo posto sono disponibili le Fiat Punto.

Il nuovo bando non si rivolge esclusivamente a Polizia e Carabinieri, ma anche ad altre amministrazioni pubbliche, come i corpi di polizia locale, prevedendo un massimo di vetture pari a 2.000.

Dopo il ritorno dell’Alfa Romeo Giulietta (Clicca Qui), ora torna la Fiat Punto, le auto italiane, ancora una volta, hanno saputo farsi strada.



Passione Auto Italiane - Social @Passione_Auto_Italiane - redazionewm@outlook.com

Commenti

Post popolari in questo blog

Dalla Germania arriva la conferma dell'arrivo di 4 Alfa Romeo e 3 Fiat entro il 2019. Ecco quali...

Commento sulle voci dell'arrivo di una nuova Fiat

Fiat C-SUV 2019

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio, il SUV più veloce del mondo con il record sul giro al Nürburgring

Lo stabilimento di Pomigliano d'Arco: lo stabilimento pluripremiato e visitato dai tecnici della Volkswagen

All’esordio su Giulietta i nuovi Pack Tech con Apple CarPlay e Android Auto e Pack Carbon Look

Al via gli ordini della Fiat 500X Model Year 2018 con Apple Car Play, Android Auto e Uconnect 7"