Render Fiat Tipo Hatchback


Render di LACO DESIGN (pagina Facebook)

La Fiat Tipo cinque porte arriverà a marzo 2016 al Salone di Ginevra e nelle concessionarie. Andrà a sostituire la Fiat Bravo, uscita di produzione nell'estate del 2014. Nelle ultime foto spia l'abbiamo vista meno coperta e vediamo che rispetto alla versione Sedan, i fendinebbia sono rotondi, le luci diurne sono a LED e si nota la presenza del radar per il cruis contro e la frenata automatica. All'interno abbiamo già visto che la plancia sarà diversa rispetto alla quattro porte, con un Uconnect più evoluto e che invece di essere inglobato nella plancia è "appoggiata" ad essa. Anche la parte posteriore è diversa, con una differente forma delle luci.

Per i motori ci si aspetta la stessa gamma della quattro porte, e cioè: 1.4 benzina da 95 CV e diesel 1.6 Multijet 120cv e 1.3 Multijet da 95cv. Sembrerebbe che anche la gamma colori sarà più ricca.

Dopo la quattro porte e la cinque porte, arriverà anche la versione station wagon, attesa tra la primavera e l'estate del 2016.







Passione Auto Italiane - Social @passione_auto_italiane - redazionewm@outlook.com

Commenti

  1. Dal primo render, la parte posteriore sembra presa dall'Alfa 147.
    In generale, spero sia più "pulito" il posteriore.
    Devono comunque proporre anche il 1.4 turbo benzina, anche in variante GPL/metano per il mercato europeo.

    RispondiElimina

Posta un commento

Controllo dei messaggi

Post popolari in questo blog

Dalla Germania arriva la conferma dell'arrivo di 4 Alfa Romeo e 3 Fiat entro il 2019. Ecco quali...

Commento sulle voci dell'arrivo di una nuova Fiat

Fiat C-SUV 2019

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio, il SUV più veloce del mondo con il record sul giro al Nürburgring

Nuova Fiat Punto potrebbe rimanere a Melfi

All’esordio su Giulietta i nuovi Pack Tech con Apple CarPlay e Android Auto e Pack Carbon Look

Al via gli ordini della Fiat 500X Model Year 2018 con Apple Car Play, Android Auto e Uconnect 7"

Perché Lancia è arrivata ad avere la sola Ypsilon solo per l'Italia. La storia dagli anni 90 ad oggi.