Valentino Rossi e Alessio Salucci hanno provato il Rally di Monza con l’Abarth 695 biposto Yamaha Factory Racing Edition



Valentino Rossi e Alessio "Uccio" Salucci hanno guidato l'Abarth 695 biposto con livrea personalizzata "Yamaha Factory Racing Edition" sul circuito di Monza, dove nella giornata di venerdì 27 novembre ha preso il via il Monza Rally Show, nel quale il centauro italiano ha trionfato per la quarta volta.

L'Abarth 695 biposto che Valentino Rossi ha utilizzato nelle ricognizioni è una serie speciale, con una livrea specifica blu e bianca, e calotte degli specchi gialle, colore che caratterizza da sempre il numero 46. La vettura è stata consegnata nel mese di settembre presso le Officine Abarth di Mirafiori (Torino), alla presenza di Alfredo Altavilla, COO EMEA e CEO di Abarth, Paolo Gagliardo, Head Operations Abarth e Lin Jarvis, CEO di Yamaha Motor Racing.

Nata dalla collaborazione tra Abarth e il team Movistar Yamaha MotoGP, è equipaggiata con il potente motore 1.4 T-Jet da 190 CV, che garantisce prestazioni entusiasmanti, come dimostra l'accelerazione da 0 a 100 km orari in 5,9 secondi. Durante le ricognizioni, l'Abarth 695 biposto ha dimostrato sul circuito di Monza - appositamente allestito con chicane supplementari per il Rally - doti di grande stabilità e maneggevolezza.

Per il team Movistar Yamaha MotoGP è stata una stagione di grandi successi, in cui il logo dello Scorpione ha sempre brillato sul cupolino della Yamaha YZR-M1. Per celebrarla al meglio, Abarth ha presentato la serie speciale 595 Yamaha Factory Racing versione commercializzata in Europa. Questa vettura incarna uno dei valori caratteristici del Brand Abarth: la possibilità di personalizzare il livello di performance. La nuova 595 Yamaha Factory Racing è basata quindi su una 595 - 140 CV ed è stata resa unica, proprio come si fa su una moto, lavorando sulla potenza, lo scarico e l'assetto.

La vettura, presentata allo scorso Salone di Francoforte, rende omaggio alla prestigiosa partnership ed è  caratterizzata da una serie di contenuti tecnici particolarmente orientati alle performance, a incominciare dal motore 1.4 T-Jet elaborato a 160 CV, che garantisce accelerazioni e riprese esaltanti anche grazie allo scarico "Record Monza" con valvola a quattro uscite. A garantire la proverbiale tenuta di strada e agilità tipiche del marchio, il telaio prevede cerchi da 17" Formula nero opaco, kit sospensioni Abarth by  Koni con ammortizzatori dotati di valvola FSD e molle ribassate Eibach. Infine, per celebrare un'annata straordinaria vissuta insieme a Movistar Yamaha MotoGP, conclusa con il triplice successo iridato, Abarth ha realizzato un logo laterale smaltato a mano che, su richiesta del cliente, può essere applicato sulla fiancata della 595 Yamaha Factory Racing per renderla ancora più esclusiva.

Una selezione di fotografie delle prove:  facebook.com/Abarth.Italia

Commenti

Post popolari in questo blog

Prodotta oggi a Pomigliano d'Arco la milionesima Fiat Panda

Alfa Romeo Giulia si aggiudica il titolo di “Auto dell’Anno 2018” in Nord America

Cosa vedremo prossimamente

Nuovo investimento di 42 milioni a Pomigliano d'Arco. A inizio 2018 l'annuncio dell'arrivo di una Nuova Alfa Romeo

Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo 48V Mild Hybrid

Nel 2019 ricorreranno i 40 anni della Lancia Delta. Si potrebbe almeno fare una nuova Delta? SI! Ecco come...