Facebook - Google+ - Twitter - Instagram - YouTube -
passioneautoitaliane.it - redazionewm@outlook.com

lunedì 30 novembre 2015

Fiat Tipo e altre novità Fiat Alfa in arrivo. Smentita la Fiat 500 5p, mentre per Lancia...

La Fiat Tipo è in vendita con un prezzo che parte da 12.500euro tutto compreso. Sabato 5 e domenica 6 dicembre ci sarà il primo porte aperte in tutte le concessionarie Fiat in Italia. 

In un intervista al sito alvolante.it, Alfredo Altavilla, responsabile del gruppo FCA in Europa, ha parlato della duplice gamma Fiat dove da un lato c è l’anima emozionale, quella della famiglia 500 e alla quale si aggiunge la Fiat 124 Spider. Dall’altra lo spirito funzionale, che fa capo alla Panda, e da oggi anche alla Tipo.  Secondo Altavilla, l’arrivo della famiglia Tipo (oltre alla berlina a quattro porte, nel 2016 ci saranno quella a cinque e la station wagon) è importantissimo, perché ci permette di rientrare nel settore delle berline medie, che continua a essere il più importante nel mercato europeo e da cui Fiat è assente da alcuni anni. A questo si aggiunge il consolidamento della famiglia 500, con la 500X e la 500 appena aggiornata. Sono tutte vetture con cui pensiamo di aumentare in modo significativo i nostri volumi. Non posso dare una stima di vendite, anche perché in questi anni noi non abbiamo cercato di accrescere la nostra quota di mercato a tutti costi, magari rimettendoci. Preferiamo fare meno “numeri”, ma avere i conti in ordine. La Fiat Tipo e il nuovo pick-up Fiat Fullback sono modelli in linea con le richieste in Africa e in Medio Oriente, e da cui ci aspettiamo bei risultati. La Tipo Sedan per l'Italia lo definisce un azzardo, ma abbiamo grandi speranze. Pensiamo di poter dimostrare di sapere aprire un nuovo settore di mercato con un’offerta intelligente, come quella della Tipo a quattro porte, perché è un’auto bella, ricca di contenuti e proposta a un prezzo competitivo.    

Parlando della Fiat 124 Spider, il manager spiega che si distingue dalla cugina Mazda MX-5 negli interni (esempio i rivestimenti), il motore e i cambi, sono specifici per ciascuna. La 124 Spider ricorda molto la sua progenitrice, è più potente e molto sportiva. Le prime consegne saranno a giugno 2016. 

Il Manager parla delle novità 2016 e dice: presenteremo le Tipo a cinque porte e station wagon (a marzo, al salone di Ginevra), la nuova edizione della Qubo e alcune originali versioni speciali della Panda.   

La Tipo a cinque porte e la wagon sono auto spaziose, hanno bassi consumi e un design attraente. Oltre, naturalmente, all’allettante rapporto dotazione/prezzo.   

Per quanto riguarda la Punto sarebbe ora di vedere i nuovo modello, ma il manager spiega che: in realtà la gamma Fiat si sta evolvendo a macchia di leopardo nel settore delle citycar/utilitarie, che è quello più competitivo, dove i margini di guadagno sono ridottissimi. Per questo noi abbiamo preferito investire denaro e risorse in settori più remunerativi.    Quindi l’attuale Punto avrà ancora vita lunga Direi che è ancora valida e il suo pensionamento non è vicino. Fin quando il settore delle citycar/utilitarie sarà così combattivo, con prezzi sempre al ribasso, non ci potrà essere nessun modello troppo ricercato e sfizioso, per così dire, “premium”.  

Per Alfa Romeo afferma che: il resto della gamma Giulia debutterà a marzo, al Salone di Ginevra, e sarà commercializzato subito dopo. Rimane confermato il piano di rilancio che abbiamo presentato lo scorso maggio, con l’obiettivo delle 400.000 Alfa Romeo vendute in un anno, da raggiungere entro il 2018. L’offerta Alfa Romeo sarà coerente con le richieste del mercato, che vanno nella direzione delle crossover. Sono al vaglio anche la Giulia station wagon mentre, per l’erede della Giulietta, è ancora presto per dire se effettivamente sarà basata sul pianale della Giulia.   
Mentre per Lancia afferma che: in Italia la Lancia è vitale, la Ypsilon da sola vende più di tutta l’Audi. È anche vero che la Lancia ha una sua missione definita, incentrata sulla Ypsilon, e su questo modello resteremo focalizzati. Con Jeep, invece, Siamo al 24esimo mese consecutivo di crescita e il trend sembra continuare. Il marchio sta andando bene un po’ ovunque e il successo della Renegade è andato oltre le più rosee aspettative. Entro i prossimi tre anni arriverà una nuova suv di medie dimensioni, che sarà per noi molto importante.  

Abarth ci sta dando enormi soddisfazioni, quest’anno farà il record di vendite, anche se offre solo un modello: la 500. L’anno prossimo si aggiungerà l’Abarth 124 Spider. Abarth è ormai diventato sinonimo di alte prestazioni e piace a una clientela giovane. 






Passione Auto Italiane - Social @passione_auto_italiane - redazionewm@outlook.com

8 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Non si parla della Abarth 500X però...
    Non si era detto che sarebbe dovuta arrivare l'anno prossimo?
    Insomma, niente erede neanche per la Punto. Una versione razionale di un nuovo modello, non sarebbe stato male. D'accordo di non inflazionare il "brand" 500, nel proporre una versione a 5 porte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui non se ne parla ma nel 2016 sono attese le Abarth 500 restyling, Abarth 500X, Abarth 124 Spider e il suo probabile debutto nei rally.
      L'erede della Punto è atteso tra la fine del 2016 e l'inizio del 2017

      Elimina
  3. Resteranno focalizzati, già... "Lancia, all'avanguardia del glamour"!

    RispondiElimina
  4. Non riesco a capire l'ottimismo del brand Lancia che da Gennaio a Ottobre 2015 a vendite nel mercato italiano 47.867 auto contro le 47.684 di Audi (fonte Quattroruote) è inoltre anche vero che il fatturato della casa italiana non è sicuramente come quello della casa tedesca che nel predetto periodo la Lancia ha incrementato il mercato di uno 0.7 % e l'Audi di un 9.1%. Esiste un pianale dell' Alfa Giulietta e della Mito a costo zero che potrebbero dare nuova linfa a nuovi modelli a trazione anteriore ma si tentenna... peccato perché in questo moto si rilancerebbe anche lo stabilimento di Mirafiori da dove già esce la Mito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be vendere in Italia tante Ypsilon quanto un intera gamma Audi non è poco, ed è questo che spinge FCA a mantenere il marchio Lancia. Lo stabilimento di Mirafiori sta già venendo rilanciato (http://passioneautoitaliane.blogspot.it/2015/11/rinasce-lo-stabilimento-di-mirafiori.html). Il problema di Lancia è che fuori dall'Italia non ha più mercato e questo non giustifica investimenti che sono canalizzati verso progetti come il rilancio di Alfa e le nuove Fiat. L'operazione di avere auto nuove a costo 0 era già stata fatta rimarchiando le Chrysler, che sarebbe dovuta essere un operazione provvisoria in attesa delle nuove Lancia. Ma l'operazione non è stata capita e il risultato è quello che vediamo oggi.

      Elimina
  5. Preferisco tacere per non insultare pesantemente il gruppo fca buono solo a ritardare, come al solito, nel lancio prodotti....
    La Punto è si valida tecnicamente ma non dal punto di vista estetico perchè ormai si sente il peso degli anni... Ha 10 anni sulle spalle ed è tempo di fare URGENTEMENTE il nuovo modello... La durata media commercializzazione di un auto è di 6-7 anni... e qui siamo nel ritardo biblico...
    ps: Nel plan fca si parlava che nella 2^ metà 2016 e inizio 2017 dovrebbe uscire il nuovo modello segmento B.... poi non sò se questo Altavilla ci prende in giro o meno... Mah..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto la nuova Punto è attesa tra il 2016 e il 2017, quindi è normale che dicono che la Punto avrà ancora lunga vita. Poi bisognerà vedere se verrà affiancata al nuovo modello come è successo con Punto e Grande Punto. Comunque il nuovo modello è in arrivo e vi terremo aggiornati

      Elimina

Controllo anti SPAM ATTIVO!!! Spam e offese vengono eliminati in automatico!!!