Fiat Tipo: ecco il nome della Egea per il nostro mercato

Era tanta l'attesa per il nome della nuova Compact Sedan Fiat che non si poteva aspettare oltre.  Un nome storico per la nuova berlina a tre volumi presentata a maggio, in occasione del salone dell'Auto di Istanbul, e primo capitolo del  progetto "Fiat Ægea". Commercializzata in Italia a partire da dicembre e progressivamente negli altri Paesi dell'area EMEA. 
TIPO, questa la firma sulla livrea della nuova Compact Sedan per tutti i mercati dell'area EMEA, a eccezione della Turchia dove il nome del progetto ha riscosso un tale successo che ha suggerito di mantenere la stessa denominazione anche per la vettura. Un nome simbolico utilizzato da Fiat fin dagli albori della sua storia secolare e che oggi torna su un modello globale per affrontare le sfide del futuro.
La Fiat TIPO è una vettura quattro porte completamente nuova, concepita fin dall'inizio come berlina a tre volumi, secondo il concetto "Born to be Sedan", che permette di esaltare le forme
bilanciate del design italiano garantendo personalità e stile, senza compromessi sulla funzionalità.
Nasce così un'auto funzionale che massimizza il "value for money", elemento cruciale nella strategia della famiglia funzionale Fiat, concentrandosi su ciò che il cliente considera realmente di valore, attraverso  una gamma semplice e un'offerta commerciale trasparente. A equipaggiarla propulsori affidabili, prestazionali ed economici: due turbodiesel Multijet II e due motori a benzina, con cambio manuale o automatico, e potenze comprese tra 95 e 120 CV.
Un modello globale per un marchio globale: la Fiat TIPO è disegnata in Italia dal Centro Stile FCA, sviluppata in Turchia insieme a Tofaş R&D e prodotta nello stabilimento Tofaş a Bursa - uno dei migliori siti industriali automotive del mondo come dimostra l'assegnazione della medaglia d'Oro secondo la valutazione World Class Manufacturing - per essere venduta in oltre 40 Paesi dell'area EMEA. Da qui il nome del progetto "Ægea" quale tributo a una nazione da sempre strategica per FCA, come dimostra la joint venture paritetica nata nel 1968 tra l'allora Gruppo Fiat e Koç Holding.
A marzo 2016, al Salone di Ginevra, saranno presentate anche le Tipo cinque porte e station wagon che arriveranno nel corso del 2016.






Commenti

  1. Visto che sono previste la due volumi, la SW e la berlina, avrei preferito il nome Tempra, se proprio c'era la volontà di cercare nel passato.
    Comunque auguro un mega in bocca al lupo al progetto.
    Spero che le vendite superino le previsioni di FCA, che se non sbaglio, non le ha al momento comunicate.

    RispondiElimina
  2. "Tipo" .....che fantasia....
    certo il nome non è di buon auspicio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be certo, mentre nomi come golf passat sono fantasiosi e nuovi, direi che il tuo commento sul nome è fuori luogo visto che ci sono auto con lo stesso nome che sono in circolazione da oltre 40 anni.

      Elimina
  3. Nome che ricorda la macchina nominata auto dell'anno nel 1989 per le sue innovazioni tecnologiche.

    RispondiElimina
  4. Per la "sedan" tre volumi, sarebbe stato meglio scegliere il nome Egea. Per la due volumi il nome Tipo è simpatico e rievocativo di un auto innovativa. Nei piani Fiat sono previste (oltre alla SW) anche le versioni monovolume (tipo Mercedes classe B op. BMW Active tourer, op. come le più lunghe Kia Carens o Opel Zafira)?

    RispondiElimina

Posta un commento

Controllo dei messaggi

Post popolari in questo blog

Dalla Germania arriva la conferma dell'arrivo di 4 Alfa Romeo e 3 Fiat entro il 2019. Ecco quali...

Lo stabilimento di Pomigliano d'Arco: lo stabilimento pluripremiato e visitato dai tecnici della Volkswagen

Fiat C-SUV 2019

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio, il SUV più veloce del mondo con il record sul giro al Nürburgring

All’esordio su Giulietta i nuovi Pack Tech con Apple CarPlay e Android Auto e Pack Carbon Look

Al via gli ordini della Fiat 500X Model Year 2018 con Apple Car Play, Android Auto e Uconnect 7"

Perché Lancia è arrivata ad avere la sola Ypsilon solo per l'Italia. La storia dagli anni 90 ad oggi.