FCA ed EXPO Milano 2015

Nel corso dei sei mesi dell'Esposizione Universale, i brand di Fiat Chrysler Automobiles hanno dato vita a una serie di importanti iniziative inserite nell'ambito della Global Partnership che hanno ribadito l'attenzione del Gruppo al tema della sostenibilità.

 Si chiude domani Expo 2015, il più grande evento mai realizzato sull'alimentazione e la nutrizione che ha trasformato Milano e l'Italia in una vetrina mondiale in cui 144 Paesi hanno mostrato il meglio della propria cultura. Il tema dell'evento, "Nutrire il pianeta, energia per la vita" ha attirato, in sei mesi, milioni di visitatori da tutto il mondo che hanno affollato i padiglioni dell'area espositiva assistendo al confronto di idee e soluzioni sul tema dell'alimentazione, per un futuro all'insegna della sostenibilità.

FCA e CNH Industrial, Official Global Partner di Expo Milano 2015, sono stati tra i grandi protagonisti dell'evento attraverso la fornitura di una flotta di automobili e un importante e strutturato piano di comunicazione. In totale, sono state impiegate 105 vetture all'insegna della mobilità sostenibile, grazie alle basse emissioni e alle alimentazioni alternative. Si tratta di settantuno Fiat 500L Natural Power alimentate a metano, dieci Fiat 500L Living, quattro Fiat 500L Trekking, dieci Fiat 500e ad alimentazione elettrica, per usi interni al sito espositivo; sei Jeep Gran Cherokee, due Lancia Voyager e due Maserati Quattroporte destinate a un uso di rappresentanza.

Le 500L della flotta sono state messe a disposizione delle delegazioni dei 40 Paesi attraverso "Share&Drive", un inedito servizio di car sharing che sfrutta UconnectTM. Grazie all'innovativo sistema di connessione e infotainment, è stato possibile gestire "Share&Drive" attraverso una semplice app sugli smartphone dotati di sistema operativo Apple iOS o Google Android. I guidatori autorizzati hanno potuto usare il proprio cellulare per prenotare la vettura in anticipo, localizzarla, aprire e chiudere le porte e terminare la sessione di noleggio in un qualsiasi parcheggio autorizzato, direttamente tramite l'app.

I numeri confermano il successo dell'iniziativa: più di 6.700 noleggi con circa 26.000 ore di utilizzo per oltre 270.000 km percorsi. Positive anche le valutazioni degli utenti sul servizio al termine dei propri viaggi, con un rating medio di 4,7 su 5. La delegazione più attiva su "Share&Drive" è stata quella del Kazakhistan, seguita da Svizzera e Irlanda, e i primi ad avvalersi del servizio sono stati i rappresentati del Sultanato del Brunei. Tutti hanno potuto seguire i suggerimenti di eco:Drive, il software che consente di ridurre consumi ed emissioni di CO2 attraverso una guida consapevole.

La partnership con Expo si è fondata infatti sulla condivisione del tema della sostenibilità, valore trasversale all'intera manifestazione e da sempre una delle priorità di FCA per lo sviluppo di veicoli più efficienti e meno inquinanti. L'impegno per individuare soluzioni innovative e renderle accessibili a un vasto pubblico di clienti in modo da generare valore per molti in modo responsabile è lo stesso profuso per l'evento, promosso con ogni mezzo e in ogni ambito. Expo è stata una scommessa che si è trasformata in una straordinaria vetrina.

Sempre in tema di mobilità condivisa, FCA ha stretto accordi con le principali società di noleggio, offrendo condizioni particolarmente vantaggiose in occasione dell'evento. In questo modo le vetture dei diversi brand sono diventate "auto ufficiali" dei visitatori dell'Expo.

Comunicazione a trecentosessanta gradi
In occasione dell'Expo, FCA ha sviluppato un importante piano di comunicazione che ha visto la presenza del logo di Expo Milano 2015 nelle campagne pubblicitarie di tutti i marchi in Europa e che ha animato la città di Milano con iniziative di ogni brand. FCA è stata un punto di riferimento anche all'interno dell'esposizione con un'area di 200 metri quadrati nel Corporate Building, e ha accolto milioni di visitatori attesi per la manifestazione con una campagna outdoor composta da affissioni, poster e videoinstallazioni di grande impatto. Allestita nelle zone di maggior passaggio all'interno della stazione di Rho e presso i principali punti di accesso all'Expo, la campagna si è basata sul linguaggio universale delle bandiere per trasmettere il messaggio secondo il quale FCA, in qualità di Global Partner, ha accolto ospiti da tutto il mondo.

Per seguire tutte le attività è stato creato un aggregatore di contenuti dedicati a Expo Milano 2015. Questa sezione speciale è integrata nel portale del gruppo FCA all'indirizzohttp://www.fcagroup.com/it-it/expo_2015/Pages/default.aspx ed è suddivisa in tre aree: "Social Pulse", "Expo Diary" ed "Events". Vi si trovano informazioni relative a tutti gli eventi organizzati da FCA e i contenuti social provenienti dalle pagine dei brand e da terze parti connesse all'esposizione. Inoltre, nel corso dei mesi, ha preso vita una narrazione grazie alla collaborazione di 12 blogger internazionali, che hanno raccontato tutte le diverse iniziative.
FCA è stata anche protagonista di una serie di incontri sul tema della sostenibilità. Gli spunti di riflessione forniti e gli innovativi progetti presentati hanno ribadito l'impegno del Gruppo, che non a caso è stato nuovamente incluso, per il settimo anno consecutivo, nel Dow Jones Sustainability Index (DJSI) World - indice prestigioso cui sono state ammesse solo 3 aziende delle 33 valutate da RobecoSAM, società specializzata in investimenti sostenibili. 


All'interno dell'area espositiva altre iniziative del gruppo FCA sono state un'attrattiva per il pubblico. I visitatori hanno potuto acquistare merchandising ufficiale all'interno di "The Store", il punto vendita ufficiale di Mopar, brand di riferimento per i servizi, il Customer Care, i ricambi originali e gli accessori di FCA. Fiat Professional, poi, ha supportato con la sua presenza il padiglione degli Stati Uniti attraverso sei Ducato allestiti come Food Truck nello spazio del Food Truck Nation. Inoltre, ogni marchio ha organizzato eventi che per sei mesi hanno animato la città di Milano e non solo.

Alfa Romeo
Il 4 maggio, a pochi giorni dall'inaugurazione dell'Expo, Alfa Romeo è scesa in campo con "Zanetti and Friends Match for Expo Milano 2015". Una grande festa di sport e solidarietà: i migliori calciatori in attività e i numerosi campioni del recente passato hanno raggiunto lo stadio di San Siro a bordo di vetture Alfa Romeo e sono scesi in campi per promuovere lo sport e la cultura dell'alimentazione, celebrando simbolicamente l'avvio dell'Esposizione Universale di Milano. 

A giugno, Milano si è tinta di rosso Alfa Romeo per celebrare i 105 anni del marchio e il lancio della nuova Giulia, sintesi del nuovo paradigma del brand e massima espressione dell'eccellenza stilistica e tecnologica italiana. Il legame con la città è stato ribadito attraverso operazioni di comunicazione molto eterogenee, attuate nei luoghi simbolo del quartiere San Babila. Il pubblico ha potuto ad esempio ammirare l'affascinante 4C Spider presso l'omonima piazza. Un'altra iniziativa ha coinvolto il centro commerciale "Brian & Barry Building". La facciata esterna è stata allestita con 17 schermi a led, posti sulle finestre del primo piano, che hanno mostrato immagini dinamiche della gamma per una "brand experience" totalizzante e tecnologica. Dalla sera del 24 giugno, poi, i 12 piani dell'edificio sono stati illuminati di rosso e hanno mostrato il nuovo logo Alfa Romeo. Durante questo periodo, il "Brian & Barry Building" ha registrato circa 35.000 passaggi settimanali.  

Fiat
Il mese successivo Fiat, per il lancio della Nuova 500 e il 58esimo compleanno dell'iconico "cinquino", ha organizzato il "500 Day" tra i prati del Parco Sempione e la piazza monumentale dell'Arco della Pace, che ha coinvolto più di 15.000 partecipanti. Nel momento clou dell'evento, Fiat 500 ha stabilito un Guinness World Records nella categoria "Largest human car image": 500 persone hanno formato la più grande immagine umana di un'auto posizionandosi all'interno di una sagoma lunga 15 metri che rappresenta l'inconfondibile linea della vettura.  

Sempre a Milano, a luglio è stato possibile ammirare la 500 Arcimbolda, una vettura ricoperta di frutta e verdura che ha celebrato i sapori e la creatività italiani. Per realizzarla, sono state utilizzate seimila fette d'arancia e mille fragole, sul modello delle opere di Giuseppe Arcimboldo, l'artista milanese che ha ispirato anche Foody, la mascotte di Expo 2015. Fiat inoltre ha fatto sentire la propria presenza alla Triennale e presso Eataly.  

Il logo dell'Expo ha caratterizzato una serie speciale della best seller 500L: la 500L EXPO, contraddistinta da una raffinata livrea bicolore e da un badge celebrativo sul montante, oltre che dal sistema UconnectTM. Vera peculiarità della vettura, il propulsore turbo 1.4 T-Jet da 120 CV con doppia alimentazione a GPL e benzina. L'adozione del motore Bi-Fuel è in perfetta sintonia con l'impegno nel campo della mobilità sostenibile. Fiat è l'unico marchio a proporre due linee di prodotto alimentate a GPL (gamma EasyPower) o metano (Natural Power) che le hanno permesso di conquistare la leadership europea nella categoria delle alimentazioni alternative. All'iniziativa ha partecipato il Gruppo Intesa Sanpaolo, anch'esso Official Global Partner dell'evento.  

Il marchio Fiat, inoltre, è stato presente all'interno del sito espositivo di Expo con un progetto di arredo urbano e una vettura molto particolari, in linea con i valori della manifestazione e di sostenibilità ambientale: fioriere, vasi e panche sono stati infatti verniciati con una speciale vernice in grado di purificare l'aria. Grazie a Fiat è come se le piante contenute all'interno dei vasi fossero in grado di "moltiplicare" i propri benefici, contribuendo a rendere migliore l'aria intorno a loro. Le otto fioriere inoltre sono delle vere e proprie installazioni artistiche create per Fiat direttamente dal designer Fabio Novembre che le ha realizzate in scala 1:1 a forma di Fiat 500.    

Jeep
In città si è poi trasferita anche l'attitudine off-road di Jeep grazie a una serie di iniziative promosse dal marchio, a partire dal "JSet Replay The Stage", un elegante ristorante-cocktail bar presso piazza Gae Aulenti e dal Temporary Store. All'interno di quest'ultimo è stato possibile acquistare merchandising ufficiale e ammirare tutta la gamma: un'opportunità che ha attirato circa 10.000 visitatori. Protagonista su tutti i terreni e in tutte le situazioni, Jeep lo è stata anche nei cieli del quartiere di Porta Nuova. A partire dall'8 agosto e fino al 25 ottobre, infatti, ogni fine settimana una mongolfiera si è librata per 20 metri offrendo un panorama emozionante della città e un senso di libertà in puro spirito Jeep. Un'esperienza che ha coinvolto circa 3.500 persone, per un totale di 1.800 voli. 

Da questa prospettiva privilegiata, gli ospiti hanno potuto apprezzare il "Wheatfield", opera d'arte ambientale dell'artista americana Agnes Denes, famosa per le sue installazioni. Si tratta di un campo di grano di cinque ettari all'interno del quartiere, cuore del progetto "MiColtivo. The Green Circle" che da fine febbraio ha coinvolto i cittadini nelle varie fasi della coltivazione del grano. Un progetto in linea con il tema di Expo Milano 2015 che ha riportato l'attenzione del pubblico su alcuni valori universali come la condivisione del cibo e dell'energia, la salvaguardia del territorio e dell'ambiente, la crescita sociale ed economica nel rispetto degli individui e delle comunità.

Lancia
Lancia ha legato il proprio nome all'esposizione universale attraverso una serie di iniziative non convenzionali che hanno animato la città di Milano con una vera e propria domination in occasione del debutto della Nuova Ypsilon. Ad esempio, il marchio ha saputo ribadire la propria indole innovativa allestendo "Style and the city", un'originale mostra fotografica a Porta Genova, presso la stazione della metropolitana. Per la prima volta, uno dei luoghi cittadini più dinamici è diventato uno spazio di condivisione artistica. L'esposizione trattava il tema dello stile nelle città. Attraverso l'obiettivo dei fotografi le strade sono diventate passerelle di una sfilata metropolitana, su cui cogliere dettagli di eleganza in una dimensione di quotidianità.

Un piccolo estratto della mostra era visibile anche presso "God save the food",  in Via Tortona, il ristorante e cocktail bar quartier generale in città per tutti gli appassionati della Fashion City Car personalizzato con elementi d'arredo esclusivi marchiati Lancia. La zona Tortona è da sempre punto di incontro di professionisti  e appassionati di modaunconventional: ogni giorno circa 700 avventori  hanno potuto ammirare accanto agli scatti un esemplare della Nuova Ypsilon nell'inedita livrea Blu di Blu. La personalizzazione Lancia ha coinvolto anche il "God save the food" di piazza del Carmine: accanto al dehor una Nuova Ypsilon catturava gli sguardi degli avventori, che all'interno ritrovavano l'eleganza del brand sulle tovaglie e sui cuscini. Presso i Navigli, invece, oltre 1.000.000 di persone hanno rivolto la loro attenzione a "Polpy", l'installazione artistica che avvolge la vettura con i suoi tentacoli, assumendo le nuance degli eleganti interni.

Abarth
Il marchio dello Scorpione, sinonimo di sportività e di continua evoluzione tecnica, ha consentito agli ospiti del Park Hyatt Milano, l'elegante hotel 5 stelle situato nel centro storico, di vivere un'esperienza unica. Per tutta la durata di Expo 2015, infatti, una 595 "Turismo" e una 595 "Turismo" cabrio sono state a disposizione dei clienti. Parallelamente, il "Mio", bar e bistrot dell'hotel, è stato teatro di "Abarth Stories @Park Hyatt": un ciclo di quattro incontri che ha raccontato la storia del brand coinvolgendo una platea di oltre 600 persone. 

Commenti

Post popolari in questo blog

Prodotta oggi a Pomigliano d'Arco la milionesima Fiat Panda

Alfa Romeo Giulia si aggiudica il titolo di “Auto dell’Anno 2018” in Nord America

Cosa vedremo prossimamente

Vendite USA: Fiat diminuisce del 33%. Cresce solo 500L. Fiat crolla in Canada con 30 auto vendute a ottobre 2017