1,11 milioni di auto FCA nel terzo trimestre


Fiat Chrysler Automobiles ha consegnato 1,11 milioni di auto nel terzo trimestre del 2015, 1,4% in piu rispetto luglio-settembre 2014. Il Crescono le immatricolazioni in Nord America e in Europa. I ricavi totali sono saliti del 17%, soprattutto per la forte crescita registrata in Nord America, che ha compensato le difficoltà in America Latina (-30%) e Asia (-47%). Anche la ripresa europea ha contribuito al bilancio positivo: i ricavi nella regione EMEA aumentano del 13%, in linea con l’incremento delle consegne (+15%).
Il Nord America vale il 61% delle consegne. Il maggior volume delle consegne (+12%) è stato accompagnato da un miglior mix di prodotto-prezzo che ha fatto salire i ricavi del 35% e aumentare il margine dal 4,2% del terzo trimestre 2014 al 6,7% del 2015. Le vendite, di 674 mila unità (6,6% in piu), hanno incrementato la quota del Gruppo FCA dal 12,2% al 12,3%. In USA sono state vendute 573.000 auto di cui il 40% sono Jeep. FCA ha realizzato la seconda miglior crescita tra le Big Three di Detroit: Ford (+10,6%), FCA (+6,9%) e GM (+5,6%), contro il totale del mercato del +6%. L’aumento del gruppo italo-americano si spiega per il risultato di Jeep (+26%), che ha fatto registrare il miglior trimestre nella storia del brand. Le vendite della Cherokee (+17%) e della Wrangler (+14%) insieme all’arrivo del Renegade prodotto a Melfi (22.400 unità, +66%). FCA rimane forte nei segmenti Suv e pick-up: anche Ram, infatti, ha generato un risultato positivo (+4%). Diminuiscono del 5% le vendite del marchio Fiat, nonostante il lancio della 500X (3.124 unità vendute).
In Europa continua l’andamento positivo non solo delle consegne, ma anche dei ricavi e dei profitti. Parte del risultato positivo si spiega per l’ottimo andamento della famiglia 500 e della Jeep Renegade. FCA ha venduto 286 mila tra veicoli passeggeri e commerciali, come dire il 10% in piu, portando così la propria quota dal 5,5% al 5,7%. All’Italia il merito di gran parte della crescita: le vendite delle auto sono salite del 15%, in linea con la crescita del mercato, e pesano per il 47% del totale in Europa. Bene il marchio Jeep, che, grazie alla Renegade, ha visto crescere le sue immatricolazioni del 243% solo in Italia. Nel trimestre, la famiglia 500 ha contato per il 24% delle vendite del Gruppo in Italia e le sue immatricolazioni sono salite del 27% grazie alla 500X, la Suv compatta più venduta nel cumulato. Numeri positivi anche negli altri Paesi europei: le consegne crescono del 23% in Spagna, del 7% nel Regno Unito e in Francia, e del 6% in Germania.
Il Sud America, dove la crisi del settore in Brasile e Argentina ha fatto crollare le immatricolazioni del Gruppo e di conseguenza i ricavi e i profitti. Le auto vendute sono scese a 149.00 pezzi dalle 209.000 del terzo trimestre 2014. La perdita (-29%) è stata più consistente del totale del settore (-19%) e pertanto la quota si è ridotta in entrambi i Paesi. Fiat continua a essere il marchio piu venduto in Brasile e ad avere un ruolo importante in Argentina. Le cose non vanno bene neppure nell'area Asia-Pacifico a causa del rallentamento del mercato cinese, dei problemi di prezzo in Australia e della flessione delle vendite in India. Le Fiat Ottimo e Viaggio perdono terreno, mentre Jeep ha patito dei problemi legati all’esplosione nel porto di Tianjin dello scorso agosto. Il gruppo ha venduto 48.000 unità in tutta la regione: la sua quota è inferiore all'1% in tutti i mercati tranne in Australia (2,8%).
La Maserati ha visto calare le consegne a 6.916 unità (-22%): i risultati negativi si spiegano con il calo delle consegne in Cina (che pesa per il 26% del volume totale) del 24% e del 41% in Nord America (che vale il 30% delle consegne). Questi due mercati, assieme ai maggiori costi del prelancio della Suv Levante, hanno condizionato negativamente le performance della Maserati, nonostante l'aumento delle consegne in Europa.

Commenti

Post popolari in questo blog

Prodotta oggi a Pomigliano d'Arco la milionesima Fiat Panda

Alfa Romeo Giulia si aggiudica il titolo di “Auto dell’Anno 2018” in Nord America

Cosa vedremo prossimamente

Vendite USA: Fiat diminuisce del 33%. Cresce solo 500L. Fiat crolla in Canada con 30 auto vendute a ottobre 2017