Facebook - Google+ - Twitter - Instagram - YouTube -
passioneautoitaliane.it - redazionewm@outlook.com

martedì 15 settembre 2015

Jeep al Salone di Francoforte 2015

Progettato per accentuare il design fortemente connotato di Renegade e Cherokee, le nuove edizioni speciali "Night Eagle" nascono sulla base dell'allestimento Longitude e si contraddistinguono per i loro inconfondibili elementi di design di colore nero, che consolidano la loro personalità audace e originale, nonché la propensione alla ''customizzazione''.

L'aspetto temerario della Jeep Renegade "Night Eagle" ne accentua lo stile esclusivo. Il merito è di alcuni elementi di colore grigio con
rifiniture satinate, come i loghi "Jeep", la griglia anteriore, le cornici dei fendinebbia, le barre sul tetto e il logo dedicato, che sono abbinate agli esclusivi cerchi in lega da 17'' di colore nero. La serie speciale porta al debutto una nuova livrea opaca denominata Volcano Sand, che si aggiunge agli altri quattro colori disponibili: Carbon Black, Alpine White, Glacier Silver e Solar Yellow.



La Renegade Night Eagle esposta a Francoforte presenta una livrea Volcano Sand e una motorizzazione 2.0 Diesel 140CV abbinato al cambio manuale a 6 marce e sistema Active Drive 4x4. All'interno il volante in pelle, sedili in tessuto esclusivi con regolazione lombare elettrica per il guidatore, UConnect con schermo da 5", climatizzatore manuale, quadro strumenti TFT 3.5", cruise control e sensori di parcheggio posteriori che creano un ambiente di guida confortevole e tecnologico al tempo stesso.
La Renegade "Night Eagle" può essere equipaggiata, a seconda dei mercati, con i propulsori 2.0 Multijet (120 CV o 140 CV ), 1.6 Multijet da 120 CV e 1.4 MultiAir da 140 CV.





La Jeep Cherokee "Night Eagle", anch'essa caratterizzata da audaci elementi di design scuri, presenta all'esterno diversi inserti di colore nero lucido che rendono il suo aspetto più aggressivo e sportivo. Dal logo frontale "Jeep" alla griglia anteriore, dalle barre sul tetto ai cerchi in lega da 18", dai loghi "4x4" e "Cherokee" ai cristalli posteriori e lunotto oscurati. Completano l'offerta per gli esterni un logo dedicato e una gamma di quattro livree tra cui scegliere: Black, White, Billet Silver e Granite Crystal. All'interno, la dotazione di serie completa prevede: sistema UConnect con schermo da 8,4" con sistema di navigazione, 9 altoparlanti con subwoofer, volante in pelle, climatizzatore bi-zona, quadro strumenti TFT con display da 3.5", portellone posteriore elettrico e sensori di parcheggio posteriori.

A equipaggiarla il nuovo turbodiesel 2.2 MultiJet II, con potenze da 185 CV o 200 CV (a seconda dei mercati), con sistema Active Drive I 4x4.

Con livrea Billet Silver e interni in pelle nera, la Cherokee Night Eagle esposta a Francoforte presenta una dotazione completa di contenuti di serie quali fari biXenon, sensori di parcheggio anteriori e posteriori, sistema 8,4 Uconnect NAV, proiettori con sensore crepuscolare e tergicristalli con sensore pioggia, sedili in pelle, volante in pelle, climatizzatore bi-zona, portellone elettrico  e specchietti retrovisori ripiegabili elettricamente. A equipaggiarla il nuovo 2.2 Multijet II da 200 CV con trasmissione automatica a nove marce e 4x4 Jeep Active Drive I che assicura prestazioni eccellenti.

Le edizioni speciali "Night Eagle" di Renegade e Cherokee saranno prodotte in quantità limitata e la commercializzazione partirà entro quest''anno.

Showcar: la Cherokee KrawLe e la Wrangler Rubicon Sunriser
Nata sulla base della versione Trailhawk, la showcar Cherokee KrawLer, come si evince anche dal nome, è stata pensata per affrontare le condizioni stradali più impervie: il termine "crawler", infatti, rimanda alla categoria dei "rock crawler", i prototipi off road che riescono a superare gli ostacoli più estremi. "KL", invece, è la sigla che identifica la famiglia Cherokee. 

L'assetto della vettura è stato rialzato per affrontare il fuoristrada più estremo, e sempre per questo scopo l'esemplare è dotato di una speciale dotazione by Mopar: dalle sospensioni specifiche agli pneumatici da fuoristrada BF Goodrich KM2 255/80/17, dai parafanghi più larghi alle piastre di protezione, oltre alle pedane sottoporta. 

Contraddistinta da una particolare livrea Matte Green, il verdone opaco che rimanda alla tradizione Jeep, con dettagli interni ed esterni grigio quarzo, la showcar KrawLer adotta il potente motore 3.2 V6 Pentastar da 272 CV, trasmissione automatica a nove marce e trazione integrale "Jeep®; Active Drive Lock" che include marce ridotte e il differenziale posteriore bloccabile.

Spazio anche alla showcar Wrangler Rubicon  Sunriser. La vettura esposta mostrerà un'esclusiva colorazione Matte Orange, da cui prende l'originale nome, oltre ad accessori Mopar appositamente studiati. I paraurti sono specifici per il fuoristrada, e quello anteriore è dotato di doppio gancio da traino. I parafanghi off road rendono la Sunrirer ancora più aggressiva e adatta a un utilizzo estremo, come dimostrano anche il kit per il rialzo di 4" delle sospensioni e le mezze porte, e il look e completato dalle luci a led che spiccano tra il montante e il parabrezza. La stessa tecnologia a led è utilizzata per le luci diurne anteriori e quelle posteriori.  Gli interni sono in pelle nera, personalizzati con rifiniture che riprendono l'arancio fluo opaco della carrozzeria.

La vocazione estrema della Wrangler, spinta dal propulsore 2.8 CRD abbinato al cambio automatico a cinque marce, è resa concreta dalla piastra paramotore e dalle "beadlock wheels". Il beadlock è un accessorio che fissa lo pneumatico al cerchio in modo da evitare lo stallonamento anche percorrendo tragitti a pressioni molto basse, come quando si affrontano difficili passaggi su roccia, sabbia e fango.

Sullo stand, infine, anche una speciale versione "moparizzata" della Renegade Trailhawk che presenta cerchi in lega di alluminio da 17", piastre sottoscocca, due ganci traino posteriori ed esclusive calotte degli specchietti nere, in contrasto con la livrea Anvil. All'interno, la personalizzazione prevede la pedaliera sportiva e i tappetini Jeep design. Tutti questi accessori Mopar appositamente studiati esaltano l'anima avventurosa della versione di Renegade più adatta al fuoristrada.

Confermata la performance commerciale di Jeep
L'esposizione Jeep a Francoforte è anche l'occasione per festeggiare gli straordinari risultati commerciali di questi ultimi due anni. Nel 2014 Jeep è stato infatti il marchio con il più elevato ritmo di crescita in Europa (fonte ACEA), con le immatricolazioni che sono aumentate più del 42% nell'area EMEA e del 70% in Europa (EU 28 + EFTA).

Lo stesso trend positivo si è avuto infatti nel primo semestre 2015. Rispetto allo stesso periodo del 2014, infatti, le vendite di Jeep in Europa sono aumentate del 174% registrando un totale di 45.000 vetture vendute.

L'intera gamma sullo stand allestito a Francoforte
Il marchio Jeep si presenta al Salone di Francoforte con uno stand che mostra la sua doppia anima: da una parte il suo DNA votato all'off-road più puro ed estremo, espresso dall'utilizzo di materiali naturali quali il legno e la pietra. Dall'altra parte, l'anima più tecnologica e innovativa del marchio, propria della fascia alta della gamma, che viene sottolineata mediante l'impiego dell'acciaio e dall'ampie superfici ledwall.

Oltre alla gamma completa di Jeep, in un'area dedicata dello stand sarà possibile conoscere da vicino alcuni esclusivi accessori e ricambi originali Jeep realizzati in collaborazione con Mopar. Inoltre, sarà presente la collezione completa di merchandising ufficiale Jeep, inclusi gli articoli dedicati al Jeep® Owners Group (JOG), l'unico gruppo ufficiale gestito centralmente dal marchio, già attivo in 17 Paesi europei e con oltre 37.000 iscritti.

Infine, attraverso la distribuzione di materiale informativo e l'allestimento di alcuni materiali dedicati sullo stand, il pubblico potrà conoscere i prodotti di FCA Bank, società finanziaria specializzata nel settore automobilistico. La società è operativa nei principali mercati europei, e in Germania con FCA Bank Deutschland GmbH, con un'unica mission: supportare le vendite di autoveicoli di tutti i marchi FCA attraverso prodotti finanziari innovativi e completi di servizi ad alto valore aggiunto dedicati alla rete dei concessionari, ai clienti privati e alle aziende.

Protagonista dello stand la Renegade, il primo veicolo Jeep prodotto in Italia - a oggi sono oltre 135.000 le unità uscite dal rinnovato FCA Melfi Plant - e commercializzato in oltre 100 nazioni nel mondo. Lanciata lo scorso settembre, la Jeep Renegade ha già conquistato importanti riconoscimenti internazionali tra i quali: "Novità dell'Anno 2015" secondo i lettori del magazine italiano Quattroruote; "4x4 dell'anno 2015", per la rivista francese "4x4 Magazine"; e "Miglior SUV del 2015" conferito dal sito Coches.net, leader nel panorama motoristico spagnolo.

Premi importanti avvalorati dal gradimento del pubblico che ne apprezza soprattutto lo stile unico e distintivo, la sua spiccata vocazione all'off-road e le dimensioni compatte. Fin dal lancio, il modello ha scalato rapidamente le classifiche di vendita nella sua categoria in Italia, Francia e Austria. La Renegade Limited è l'allestimento più richiesto dal mercato- 55% sul totale di vendita - che, insieme al 10% ottenuto dalla versione top di gamma Trailhawk, conferma il successo degli allestimenti più ricchi in termini di dotazioni di serie. Non solo. A piacere soprattutto le versioni con trazione 4x4 - rappresentano quasi il 50% del totale - e quelle con l'innovativo cambio automatico a nove marce che è scelto da un cliente su cinque.

A Francoforte il pubblico può ammirare la Renegade Trailhawk caratterizzata da una raffinata livrea azzurra Anvil abbinata agli interni in pelle nera. Si tratta della versione più votata all''impiego in fuoristrada in quanto  coniuga in un unico prodotto la tecnologia off-road firmata Jeep e la massima innovazione motoristica di FCA. Abbina infatti il sistema di trazione integrale Jeep Active Drive Low all'efficiente propulsore turbodiesel 2.0 Multijet da 170 CV e all'innovativo cambio automatico a nove marce.  L'esemplare è dotato anche di protezioni sottoscocca per l'impiego off-road, gancio traino posteriore e tetto apribile My Sky. Inoltre, la vettura esposta sfoggia alcuni accessori esclusivi by Mopar: decalcomania specifica sul cofano, modanature sottoporta, cover nere per gli specchi e tappetini interni premium.

Sulla passerella tedesca sfilano tre esemplari del modello Cherokee, una vettura Jeep fedele alla tradizione e con un design all'avanguardia. La Cherokee è stata la prima del suo segmento a essere equipaggiata con l'innovativo cambio automatico a nove marce e a proporre il dispositivo di disconnessione dell'asse posteriore che consente di ridurre le perdite di energia quando non è necessario utilizzare la modalità 4x4, garantendo così una maggiore efficienza nei consumi. Non ultimo, grazie anche ai numerosi sistemi per la sicurezza in dotazione, la Jeep Cherokee si è aggiudicata le prestigiose cinque stelle Euro NCAP.

Una menzione particolare va al nuovissimo propulsore 2.2 Multijet II che, proprio sulla Cherokee, ha fatto il suo debutto su una vettura FCA. Prodotta nello stabilimento di Pratola Serra (Italia), la nuova motorizzazione è stata lanciata di recente in alcuni Paesi europei - dall'Italia alla Spagna, dalla Germania al Regno Unito, dalla Francia al Belgio - riscuotendo un grande apprezzamento del pubblico e consentendo al modello Cherokee di essere al vertice della sua categoria per prestazioni, efficienza e performance fuoristradistiche. Due le varianti di potenza per soddisfare qualunque esigenza d'impiego - 200 CV e 185 CV, entrambe con 440 Nm di coppia massima - in abbinamento all'innovativo cambio automatico a nove marce e, a seconda degli allestimenti, con trazione 4x4 Jeep Active Drive I o 4x4 Jeep Active Drive II con marce ridotte.

A Francoforte il pubblico può ammirare la specialista dell'off-road: la Cherokee Trailhawk. Caratterizzata da una livrea Bright White e interni neri Morocco in pelle, l'esemplare esposto è dotato di motore 3.2 V6 Pentastar da 272 CV, il cambio automatico a nove marce e trazione "Jeep® Active Drive Lock". Ricchissima la dotazione di serie che prevede cerchi in lega off-road da 17" con pneumatici M+S, sistema Selec-Speed control con Hill Descent Control, sospensioni specifiche e skid plate off-road, quadro strumenti multifunzione con display da 7" TFT a colori, navigatore satellitare UconnectUconnect; touch screen a colori da 8,4" e mappe in 3D, sistema audio Alpine, Keyless Enter 'n Go, proiettori Bi-Xenon, sensori di parcheggio anteriori e posteriori, "advanced brake assist", "full speed forward collision warning", cruise control adattivo con stop&go, telecamera posteriore e specchietto con rilevazione angolo cieco, assistenza al parcheggio parallela e perpendicolare.
Sullo stand Jeep non poteva certo mancare l'iconica Wrangler , da sempre sinonimo di off-road e che vanta una naturale predisposizione alla "customizzazione" come dimostrano le numerose versioni speciali, prodotte in edizione limitata e che si sono succedute negli ultimi quattro anni.

Le leggendarie capacità fuoristradistiche della gamma Wrangler sono garantite dal sistema di trazione integrale part-time Command-Trac NV241 inseribile "shift-on-the fly"  a due velocità. Il sistema permette in ogni momento di scegliere il tipo di trazione desiderata, a seconda del percorso e a tutto vantaggio dei consumi. Il rapporto di riduzione di 2.72:1 moltiplica la coppia per le marce a basse velocità, allo scopo di aumentare sensibilmente la trazione su terreni off road. L'inserimento della modalità a trazione integrale avviene sempre manualmente, tramite una leva nella consolle centrale. Tutto ciò senza rinunciare a un look ricercato che lascia trasparire come la voglia di avventura possa trasferirsi tanto ai contesti metropolitani quanto nelle attività outdoor, come  dimostra il Dual Top che assicura un'unica esperienza di guida open-air.

A Francoforte riflettori puntati sulla Jeep Wrangler Sahara equipaggiata con il motore turbodiesel da 2,8 litri, 200 CV di potenza e 460 Nm di coppia, cambio automatico a cinque marce e trazione integrale. All'esterno, la vettura si caratterizza per la livrea Firecraker Red, abbinata a interni in pelle nera, su cui spicca  l'esclusivo Dual Top®, l'hard top rimovibile a tre pannelli in tinta con la carrozzeria e il soft top per un'esperienza di guida open-air unica. Completano il look aggressivo della Wrangler Sahara i cerchi in lega da 18" con trattamento satinato e gli pneumatici 255/70 R18 adatti anche per l'impiego off-road.  

Ricchissima la dotazione di serie che include fari automatici, climatizzatore automatico, sistema audio Premium con subwoofer e parafanghi in tinta carrozzeria. Inoltre, la vettura esposta a Francoforte propone il sistema multimediale di intrattenimento e navigazione satellitare UconnectTM GPS con schermo touchscreen da 6,5", hard disk da 40 gigabyte, porta USB, ingresso AUX e lettore DVD video.

Completa l'esposizione Jeep a Francoforte il modello Grand Cherokee, il premium Large SUV più premiato di sempre.  Da oltre vent'anni rappresenta la massima espressione del marchio Jeep in termini di stile, qualità e innovazione tecnologica.  In rappresentanza dell'ampia ed esclusiva gamma, a Francoforte sono esposte una versione Summit e una versione ad alte prestazioni SRT.

La Grand Cherokee Summit è la versione top di gamma particolarmente apprezzata dal pubblico europeo come dimostra il 30% di vendite sul totale. Proposta con il diesel Multijet II da 3 litri, 250 CV di potenza e cambio automatico a otto marce, la vettura esposta si contraddistingue per l'elegante livrea Briliant Black, gli interni in pregiata pelle nera Morocco, i cerchi in lega da 20" e il tetto in cristallo doppio. Inoltre, l'esemplare in mostra adotta un innovativo sistema multimediale di intrattenimento "Blue Ray DVD" che si compone di due schermi indipendenti per i passeggeri posteriori , ciascuno dotato di porta HDMI e AUX  e con cuffie wireless. Inoltre, tutte le Summit sono dotate di un sofisticato sistema audio Harman Kardon da 825 watt e 19 altoparlanti e, novità assoluta dal MY15, anche della tecnologia Active Noise Cancellation (ANC), che attraverso l'impianto audio Harman Kardon e 4 microfoni aggiuntivi, ottimizzano il comfort acustico a bordo .

Il pubblico può ammirare anche la versione ad alte prestazioni SRT di Grand Cherokee, il modello Jeep più veloce e potente mai realizzato, che assicura prestazioni di assoluto riferimento: accelerazione 0-100 km/h in 5 secondi, velocità massima di 257 km/h, spazio di arresto da 100 a 0 km/h in soli 35 metri. Merito del potente motore HEMI®; V8 da 6,4 litri (468 CV di potenza e 624 Nm di coppia) dotato di tecnologia Fuel Saver per ridurre consumi ed emissioni. Inoltre, per apprezzare maggiormente la potenza del motore, il veicolo è dotato di "Launch Control", un dispositivo che interviene su motore, trasmissione e sospensioni per avere performance da racing nelle partenze, azionabile attraverso un pulsante posto sulla console centrale.  L'esemplare esposto presenta una livrea rossa, impreziosita dai cerchi in lega da 20" con finitura cromata nera, e interni in pelle nappa nera e con la tecnologia ANC che porta dentro l'abitacolo il sound tipico del potente motore HEMI®; V8 da 6,4 litri.

Nessun commento:

Posta un commento

Controllo anti SPAM ATTIVO!!! Spam e offese vengono eliminati in automatico!!!