A Cassino già si lavora sulla Nuova Alfa Romeo Giulia che sarà al Salone di Francoforte


Il 17 settembre aprirà i battenti il salone dell’auto di Francoforte, uno dei più importanti  eventi automobilistici. Sarà l’occasione per rimettere sotto gli occhi del mondo la versione Top, la Quadrifoglio Verde dell'Alfa Romeo Giulia, ma si vedrà anche la versione "normale". Un dato che darebbe un ottimo segnale in vista del debutto sul mercato, con la produzione che sarebbe ai nastri di partenza per ogni versione, non solo per quella sportiva.


Con l’avvio della produzione a novembre, i primi modelli di Giulia potrebbero entrare sul mercato mondiale tra marzo e giugno del 2016, periodo entro il quale è prevista anche la presentazione del secondo modello in produzione a Cassino, ovvero il SUV Alfa Romeo. All’interno dello stabilimento di Cassino gli operai stanno già lavorando sui venti turni al reparto presse, ovvero su quel modello che ha segnato il rilancio dello stabilimento di Melfi, in attesa
naturalmente dell’estensione a tutti i reparti della nuova turnazione e delle nuove assunzioni. Sono in corso i lavori per l’allestimento delle postazioni di produzione del SUV.
A Francoforte potrebbe anche essere il momento di vedere il restyling della Giulietta. La media Alfa Romeo sta subendo un intervento di lifting per risultare più adeguata al nuovo corso Alfa, con piccole modifiche per farla assomigliare di più alla Giulia. Il restyling riguarda anche l'Alfa Romeo Mito.

Per scoop, render, sponsor e contatti, scriveteci a redazionewm@outlook.com
#passioneautoitaliane 

Commenti

Post popolari in questo blog

Prodotta oggi a Pomigliano d'Arco la milionesima Fiat Panda

Alfa Romeo Giulia si aggiudica il titolo di “Auto dell’Anno 2018” in Nord America

Cosa vedremo prossimamente

Nuovo investimento di 42 milioni a Pomigliano d'Arco. A inizio 2018 l'annuncio dell'arrivo di una Nuova Alfa Romeo

Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo 48V Mild Hybrid

Nel 2019 ricorreranno i 40 anni della Lancia Delta. Si potrebbe almeno fare una nuova Delta? SI! Ecco come...