Fiat mette all’asta una showcar per una causa nobile





Oggi a Montecarlo andrà in scena "I Defend Gala 2015", la serata che si propone di difendere il valore universale dei diritti umani, supportando il "Robert F. Kennedy Human Rights Europe". I progetti centrali dell'organizzazione si focalizzano sul potere dell'individuo di generare cambiamento e prevedono il supporto ai difensori dei diritti umani attraverso partnership strategiche.

FCA è da sempre impegnata negli attualissimi temi della mobilità sostenibile e della scolarizzazione che supporta attraverso numerosi progetti. A "I Defend Gala 2015" parteciperà con la Nuova 500: icona della globalità, venduta in oltre 100 Paesi, in rappresentanza della realtà mondiale di FCA, in cui cooperano in perfetta armonia nazionalità e culture diverse. Il momento clou della serata, infatti, coinciderà con la donazione di una showcar Fiat: si tratta del primo esemplare della Nuova 500 uscita dalla linea di produzione, che verrà messa all'asta durante l'evento.

È una cabrio di colore Bianco Gelato 1.2 69 CV in allestimento Lounge, resa unica dall'abilità manuale e dal talento progettuale di Stefano Conticelli, artigiano umbro che attraverso la lavorazione della pelle e del cuoio riesce, come la Nuova 500, a esprimere l'eccellenza del prodotto italiano. La vettura presenta una personalizzazione esterna in pelle di vitello, trattata per resistere agli agenti atmosferici, in colore miele naturale, che ne sottolinea gli stilemi
iconici: passaruota, fanali posteriori, proiettori anteriori e baffo cromato. Dello stesso materiale è il cestino da picnic applicato sul portellone posteriore, mentre le calotte degli specchietti sono rivestite in mogano.  Quest'ultimo materiale, insieme al profilo turchese delle applicazioni e alla linea che corre sotto i finestrini, sono un omaggio ai famosi motoscafi Riva.

Il prestigioso gala benefico, alla sua prima edizione, sarà un connubio di arte e gastronomia e coinvolgerà  celebrità e grandi esponenti della cultura mondiale, in uno sforzo volto alla salvaguardia dell'etica e dei principî umani. La serata sarà condotta da Kerry Kennedy, figlia di Robert Kennedy, attivista e scrittrice, presidentessa della fondazione "Robert F. Kennedy Human Rights".  Dopo il suo intervento, prenderà il via l'asta: dieci lotti, con opere prestigiose e selezionate tra le quali scatti del noto fotografo americano Harry Benson e un'opera di Michelangelo Pistoletto.

A seguire, una cena pensata per lasciare un ricordo indelebile nelle menti e nel palato degli oltre 200 ospiti internazionali del calibro dell'attore Martin Sheen, e italiani tra cui la celebre attrice e conduttrice televisiva Giorgia Surina. Il menù, ideato dal genio di Gualtiero Marchesi, è volto a nobilitare l'eccellenza della gastronomia italiana.

Nel corso della serata, saranno battuti all'asta altri trenta lotti, assegnati tramite un sistema di silent auction, condotta tramite dispositivi digitali, per opere che verranno aggiudicate ai vari offerenti. Oltre all'asta silenziosa, il sottofondo delle musiche di Ilaria della Bidia e delle letture delle vite di difensori dei diritti umani. Saranno infine illustrate le attività volte a promuovere ideali di tolleranza a favore del libero scambio di idee e della libertà d'espressione.

Commenti

Post popolari in questo blog

Alfa Romeo Giulia si aggiudica il titolo di “Auto dell’Anno 2018” in Nord America

Cosa vedremo prossimamente

Prodotta oggi a Pomigliano d'Arco la milionesima Fiat Panda