Ferrari: quotazione a Wall Street


La quotazione di Ferrari avverrà a Wall Street e riguarderà non oltre il 10% del capitale. FCA ha depositato all'autorità di controllo Usa, la Sec, il Registration statement Form F1 relativo all'offerta pubblica iniziale di azioni ordinarie attualmente detenute da Fca. Il numero di azioni ordinarie oggetto dell'offerta e il range di prezzo dell'offerta non sono ancora stati determinati, fermo restando che si prevede che l'oggetto dell'offerta non ecceda il 10% delle azioni ordinarie. Ferrari intende presentare domanda per l'ammissione alla quotazione sul New York
Stock Exchange delle sue azioni. La separazione di Ferrari da Fca non comporta e non comporterà il cambiamento della residenza fiscale di Ferrari Spa che continuerà ad avere nazionalità e residenza fiscale italiane e pagherà le tasse sui propri redditi. Fca ha ribadito che l'operazione non comporterà lo spostamento di personale da Ferrari, né ridurrà i livelli di occupazione o le attività attualmente condotte da Ferrari in Italia e non comporterà alcuna riduzione della base imponibile di Ferrari in Italia.

Commenti

Post popolari in questo blog

Prodotta oggi a Pomigliano d'Arco la milionesima Fiat Panda

Alfa Romeo Giulia si aggiudica il titolo di “Auto dell’Anno 2018” in Nord America

Cosa vedremo prossimamente

Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo 48V Mild Hybrid

Fiat 500X: in arrivo un restyling